Greek Bond: la BCE è un hedge fund, Generali ai vertici

Scritto il alle 12:45 da Danilo DT

Grecia che evita il default, Grecia che riceve il finanziamento dall’Unione Europea e tutto è risolto. O forse anche no…
Infatti la strada è ancora lunghissima e non più tardi di ieri, S&P ha minacciato comunque la Grecia di “default selettivo” in caso di ristrutturazione (anche se volontaria) del debito.
In realtà il grande problema non è se S&P dichiarerà il “selective default” ma il famoso effetto contagio o effetto domino che ne deriva.
Un default greco potrebbe innescare una serie di reazioni a catena sui debiti degli altri stati. E nello stesso tempo, il debito greco posseduto nei portafogli di banche ed assicurazioni rischierebbe di finire nel baratro.
E a questo proposito, Barclays ci fornisce una mappa aggiornata di principali possessori di bond greci.

Cosa notate dalla mappa? Che la maggior parte del debito (60%) appartiene ad organizzazioni internazionali (oltre che greche) e la nostra BCE si conferma un vero e proprio fondo hedge, carico di titoli “tossici”, con quindi un gravoso fardello da sistemare.

Ma siamo certi che la BCE meriti la “tripla A” di rating? Mah… chissà.
E, notate bene, la posizione della nostra Assicurazioni Generali. Non è da sottovalutare, direi.

Quindi, l’aver votato il piano di austerity e (conseguenza) aver ottenuto la tranche necessaria per continuare a campare, non deve essere visto come la “vittoria risolutiva”. Siamo solo all’inizio. E (non dimentichiamolo!) non c’è solo la Grecia…

STAY TUNED!

DT

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!


Vota su Wikio!
Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!) | Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS! |
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Greek Bond: la BCE è un hedge fund, Generali ai vertici, 10.0 out of 10 based on 1 rating
2 commenti Commenta
Scritto il 5 luglio 2011 at 12:48

Assicurazioni: stress test, quasi 10% compagnie Europee bocciate in caso di scenario peggiore

Finanzaonline.com – 4.7.11/16:32

“I risultati dei test indicano che il mercato assicurativo europeo è ben preparato per affrontare gli shock”. Lo ha dichiarato l´EIOPA, l´European Insurance and Occupational Pensions Authority, che oggi ha annunciato i risultati del secondo test destinato a verificare la resistenza del settore assicurativo europeo agli shock economici. I test sono stati condotti su 129 tra gruppi (58) e società (71) del comparto, che a fine 2010 secondo l´EIOPA presentava un surplus di capitale complessivo di 425 miliardi di euro.

Nell´enfatizzare che i test sono stati condotti ipotizzando uno scenario “severo”, l´Autorità ha valutato la capacità delle compagnie di raggiungere i requisiti minimi di capitale previsti dalle regole di Solvency II nell´ambito di uno scenario avverso, che prevede un deterioramento molto severo delle principali variabili macro-economiche, di uno scenario caratterizzato da uno shock dal lato dei prezzi e di uno supplementare relativo l´esposizione ai titoli di debito sovrani.

Solvency II è un´iniziativa promossa sulla falsariga di Basilea II per quanto riguarda il comparto bancario, e rappresenta una nuova modalità di valutazione della solvibilità delle compagnie assicurative che entrerà in vigore a partire dal primo gennaio 2013. Nella nuova formulazione vengono presi in considerazione, oltre che gli aspetti di natura quantitativa, quelli qualitativi, destinati a determinare l´effettivo profilo di rischio.

I requisiti minimi di patrimonializzazione previsti da Solvency II prevedono un livello patrimoniale obiettivo (SCR, Solvency Capital Requirement), che rappresenta il capitale per fronteggiare l´effettivo profilo di rischio dell´impresa, ed un livello di patrimonializzazione minimo (MCR, Minimum Capital Requirement), il livello al di sotto del quale la compagnia non può scendere.

Nel test in cui è stato ipotizzato un peggioramento della situazione generale, il 10% circa delle società coinvolte, pari a 13 compagnie, non raggiungerebbe i requisiti minimi di capitale previsti dalle nuove normative. Il surplus di capitale dai 425 miliardi iniziali scenderebbe a 275 miliardi (-150 miliardi) ed i test evidenziano un deficit di capitale per le compagnie bocciate rispetto a Solvency II di 4,4 miliardi.

L´8% invece, 10 compagnie, non passerebbe la prova in caso di uno choc sui prezzi mentre il 5%, 6 compagnie, sarebbe bocciato in caso di shock sui titolo sovrani. Nel primo caso il surplus di capitale complessivo scenderebbe di 58 miliardi a 367 miliardi e sarebbero necessari capitali freschi per 2,5 miliardi.

Quindi nel complesso, come rileva la stessa EIOPA, il settore assicurativo europeo “resta robusto” e l´eventuale deficit di solvibilità complessivo è “moderato rispetto al capitale”.

Fonte: Finanza.com

http://www.finanzaonline.com/notizie/news.php?id={727E28FA-F9C5-4C93-AA25-E05011E0CD66}

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 5 luglio 2011 at 16:39

OCCHIO! Si parte con la ristrutturazione?

July 5 (Bloomberg) — Greek banks are willing to roll over their government bonds as part of a European Union rescue plan that will keep the country out of financial markets for three years, Finance Minister Evangelos Venizelos said.
“The Greek banks are ready to participate,” he said in an interview with Bloomberg Television in Athens today. Greece will meet its goal of achieving a primary surplus next year and in following years, and is targeting 1.7 billion euros in revenue from state-asset sales by the end of September, the minister said. He added that he will appoint a new head of the country’s privatization fund by July 11. “I can respect the timetable,” Venizelos said. “I can make delivery on time.”

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+