G-Zero e FED: il buco politico e di bilancio

Scritto il alle 08:30 da Danilo DT

Ieri sera mi è capitato di leggere un nuovo articolo di quel professore della New York University diventato celebre come Dr. Doom e come uno dei primi convinti “bearish” nel periodo ante crisi subprime. Parlo ovviamente di Nouriel Roubini.

Nel suo ultimo post il professor Roubini ci parla del momento quanto mai singolare dove, a livello politico, nessuna realtà si può dire veramente dominante, tanto che ci parla di G-Zero. Vi riporto solo la sintesi finale:

In short, for the first time since the end of World War II, no country or strong alliance of countries has the political will and economic leverage to secure its goals on the global stage. This vacuum may encourage, as in previous historical periods, the ambitious and the aggressive to seek their own advantage.

In such a world, the absence of a high-level agreement on creating a new collective-security system – focused on economics rather than military power – is not merely irresponsible, but dangerous. A G-Zero world without leadership and multilateral cooperation is an unstable equilibrium for global economic prosperity and security. (Source)

Se ci pensate, questo rischo è finora stato sottovalutato enormemente, ma potrebbe diventare destabilizzante. La mancanza di una leadership vera, di una serie di alleanze che garantiscano sicurezza a livello diplomatico e militare, è uno scenario che è sconosciuto alla storia moderna. Dal punto di vista economico si stanno cercando equilibri ed accordi che alla fine, porteranno vantaggi solo a particolari soggetti e classi sociali. Ma per il resto siamo alla frontiera del “tutti contro tutti”. E secondo me sono solo dal punto di vista diplomatico. Ma alla fine anche economico. Ognuno guarda al benessere del proprio “giardinetto” e all’interno del giardinetto, si guarda al benessere di un gruppo limitato di persone. Ecco che in questo modo si giustificano gli scontri che, come previsto, si stanno allargando a macchia d’olio (vedasi l’Algeria).

L’egoismo porterà come sempre, nella storia, a gravi problemi sociali ed economici.

Intanto…due conti in tasca alla FED. Secondo ZeroHedge , la FED avrebbe un buco clamoroso grazie all’ultimo Quantitative Easing II, ovviamente grazie al movimento della curva dei tassi ed al ribilanciamento degli investimenti della Banca Centrale Cinese che sta acquistando titoli e valuta alternativa al Dollaro USA (nella fattispecie Euro e CHF).

Fa pensare allora il grande Ben Bernanke il quale diceva, giustificando il quantitative easing II:

“Al momento opportuno, la Federal Reserve normalizzerà il suo bilancio con la vendita di questi beni riversandoli sul mercato”

Ok, venderanno i bond… ma a quale prezzo, visto che mark-to-market oggi si accuserebbero perdite clamorose? Un gran bel pastrocchio. E non pensate che a tutti la cosa stia bene. Molti sono già belli inviperiti sugli esiti per i bilanci FED del quantitative easing, dell’impatto sull’inflazione e delle perdite generate.

Il problema però è sempre lo stesso: la crescita economica attuale NON può fare a meno del sostegno governativo (non dimentichiamolo mai), continua ad avere bisogno di sostegno e di aiuto. E questo perchè, come detto ormai migliaia di volte (mi sa che sto diventando noioso…) questa crescita è dovuta a stimoli fiscali e monetari che, se ritirati, porterebbero l’economia nuovamente in recessione. Ed è per questo che non possiamo definirla vera espansione. Il malato non è guarito. E’ drogato, non sente il dolore per la morfina che gli è stata inserita, ma se gliela togliamo…credete possa essere “come nuovo”?

Chart by Morgan Stanley: inflazione, quantitative easing e materie prime

Rassegna stampa e LINK FINANZIARI

Il video che spiega i Bailout delle banche…
Immagine anteprima YouTube

Ticker Sense: 100 giorni sopra il 50 ° giorno: Un segnale di pericolo? Mercati troppo positivi. Mai così dal 2006.

Bank of England Loses Control of Inflation – The Source – WSJ Alla fine sta capitando…La BOE perde il controllo della situazione sull’inflazione…

FT Alphaville »rischio di default degli Stati Uniti è dello 0,05 per cento, Moody’s dice Fallimento USA? Per Moody’s è impossibile…

Dow Theory Update | FINANCIAL SENSE Aggiornamento della teoria di Dow

The Future of Public Debt | FINANCIAL SENSE John Mauldin e il futuro del debito pubblico

Mubarak Gone…| The Big Picture Di tutto e di può sulle dimissioni di Mubarak

Hedge Funds Again Place Bets On Emerging Europe’s Currencies – WSJ.com E’ giunta l’ora di comprare le valute dell’Est Europa?

What’s Behind the Share-Buyback Binge? – DailyFinance perchè il buyback azionario è fondamentale

seekingdelta.wordpress.com/2011/02/10/sentiment-update-active-managers-betting-the-rally-will-continue/ Il rally continuerà…continuerà…view del sentiment

The Egypt ETF Is Making A Gigantic Move Up After Mubarak’s Resignation mubarak si dimette… e il mercato reagisce con impeto

blogs.stockcharts.com/dont_ignore_this_chart/2011/02/bonds-spooked-as-30-crb-surge-points-to-inflation-usb-crb.html volano le commodity, crollano i bond. come da copione intermarket

Calculated Risk: Bank Failure #18 in 2011: Canyon National Bank, Palm Springs, California Banche fallite: siamo a 18 nel 2011

Calculated Risk: Unofficial Problem Bank list at 944 Institutions Banche: rischio default per 944 istituti USA

Per essere sempre aggiornati coi LINK FINANZIARI preferiti da I&M CLICCA QUI!

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo su Wikio!

E CLICCA QUI per poter votare gli ultimi 3 post di I&M! DAI VISIBILITA’ ALL’INFORMAZIONE INDIPENDENTE!

STAY TUNED!

DT

Tutti I diritti riservati ©
Grafici e dati elaborati da Intermarket&more sulla database Bloomberg

NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M!
Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.7/10 (6 votes cast)
G-Zero e FED: il buco politico e di bilancio, 9.7 out of 10 based on 6 ratings
26 commenti Commenta
Scritto il 14 febbraio 2011 at 10:11

Devo concordare, almeno dal punto di vista profetico, infatti non e’ un caso che nel libro di Giovanni viene menzionato la impossibilita di commerciare se non provvisti dell’opportuno marchio, strano in un’opera religiosa-profetica si faccia menzione di scambi commerciali… Potrei aggiungere che la battaglia finale avverra’ con un esercito di 200 milioni di uomini proveniente da oriente, certo numero impensabile per 2000 anni fa.. In ogni caso ANCHE se l’apocalisse fosse eatta al 100% e noi l’avessimo interpretata altrettanto precisamente siamo ancora lontani da quel punto… phiuuuu…. Buona giornata

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 14 febbraio 2011 at 10:18

mariothegreat@finanza,

Non direi esercito, ma piuttosto un movimento di persone, un esercito di 200 milioni di persone non potrebbe mai esistere.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

hironibiki
Scritto il 14 febbraio 2011 at 10:26

mariothegreat@finanza,
WOW.. Io vorrei aggiungere una cosa, se posso.. Ci sono ancora due eventi che si devono sviluppare prima della battaglia finale. La caduta di Babilonia la grande e l’evento “pace e sicurezza”. Nella Bibbia si parla che le religioni verranno eliminate e che si proclamerà poi pace e sicurezza.. In quel momento verrà la fine:
“Quando diranno: “Pace e sicurezza!” allora un’improvvisa distruzione sarà istantaneamente su di loro come il dolore di afflizione su una donna incinta; e non sfuggiranno affatto..” (1 Tess 5:3) :mrgreen:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 14 febbraio 2011 at 10:34

In questo caso allora saremmo parecchiop distanti, le religlioni mi sembrano ancora molto forti

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

hironibiki
Scritto il 14 febbraio 2011 at 10:37

bergasim,
Però dai non è incredibile che un libro scritto così tanti anni fà sia più attuale che mai? E’ veramente emozionante!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 14 febbraio 2011 at 10:38

bergasim,

Non farei quel conto, con un numero assai piu’ limitato di abitanti l’impero persiano contava attorno ai 2 milioni, durante la seconda guerra mondiali i Russi direttamente coinvolti erano dieci volte tanto, immaginate una nazione di 2/3 miliardi di persone se non puo’ racimolare 200 milioni di soldati..

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 14 febbraio 2011 at 10:40

Beh… Dai, l’apocalisse è ancora lontana. Però nn si sta facendo nulla di veramente costruttivo e concreto a livello globale per risolvere e per mettere delle basi concrete ad un’economia che così facendo, nn ha futuro… Pensateci, è questo il problema…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

hironibiki
Scritto il 14 febbraio 2011 at 10:46

Dream Theater,
Come hai detto tu a nessuno interessa realmente risolvere a livello globale i problemi. Sono sempre tutti intenti a guardare il proprio giardino.

PS: grazie per la risposta :mrgreen:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 14 febbraio 2011 at 10:48

Dream Theater,

Ed e’ quello il vero problema, infatti le guerre anhe se proclamate per motivi religiosi hanno sempre motivi economici… Penso che questo sistema cosi’ come e’ strutturato possa sopravvivere ancora alcuni decenni tra costruzioni di bolle e successivi scoppi… Certamente uno spostamento di ricchezze Ovest Est c’e’… E non penso che l’America non sia troppo contenta…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 14 febbraio 2011 at 10:59

un non di troppo .. scusate

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 14 febbraio 2011 at 10:59

hironibiki@finanza,

chissà se diresti lo stesso se ti trovassi propio nel bel mezzo della fine, forse la penseresti diversamente.
Oggi ci sono forze che si scontrano, da una parte la famiglia ( portatrice di valori sani e principi) e dall’altra l’individualismo che può fare a meno della famigla ( portatore di disgrazia), rappresentato e incarnato dal potere e dall’avidità, dalla voglia di primeggiare a discapito di chiunque, che cerca di porre l’uomo al centro dell’universo, un universo dominato dalla scienza ( la quale oggi ci stà portando più indietro che avanti) ottenebrandoci le menti e facendoci credere immortali, sostituendoci a dio in scelte che non ci competono, il potere e l’avidità sono il dono di qualcuno che non per niente a cuore il destino dell’umanità, che lusinga e attrae verso di se sempre più gente con false promesse e doni in cambio dell’anima, si perchè una volta accettato il primo non si torna più indietro.
Ed è per questo che con il passare del tempo il giorno del giudizio si avvicina sempre più, i cuori degli uomini e delle donne si fanno sempre più duri e insensibili, la società si sta frantumando, i valori calpestati, lasciando spazio solo alla nascita di un nuovo individuo che nulla a che fare con dio, ma al contrario è il suo esatto opposto è la sua ombra, dio è luce il nuovo uomo/donna è buio, il nuovo nato si chiama INDIVIDUALISMO o EGOISMO.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 14 febbraio 2011 at 11:16

E’ inutile usare parole SINCERE..per chi non sa ascoltare…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

hironibiki
Scritto il 14 febbraio 2011 at 11:22

bergasim,
Concordo sul fatto che l’avidità e l’egoismo stiano portando sempre più giù questa società, è come un vortice inarrestabile che quando si pensa di aver toccato il fondo ebbene si scopre che si può scivolare ancora e ancora.
Dal mio punto di vista, personale per carità, le cose dovranno continuare a peggiorare. Non perchè sia pessimista o perchè voglia a tutti i costi essere un menagramo, ma semplicemente perchè a questo porterà inevitabilmente questa società.
Ma presto avverrà un cambiamento, anche qui sempre dal mio personale punto di vista, che sistemerà ogni cosa. Non saranno i governi umani, incapaci di porre rimedi veri (ma solo pezze al massimo). Ognuno poi è libero di credere come più gli aggrada, è bello confrontarsi per questo. La mia chiave di lettura comunque, sempre per amore della conversazione :mrgreen: , è duplice.. Da una parte gli eventi ai quali assisto ogni giorno e che, grazie a questo sito, ora mi sono più chiari a livello anche macroeconomico, dall’altro ciò che la Bibbia dice..
E’ veramente interessante ciò che accade.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 14 febbraio 2011 at 11:25

hironibiki@finanza,

e tu a cosa credi a babbo bernake o a dio?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 14 febbraio 2011 at 11:43

bergasim,

scusate ho sbagliato

e tu cosa credi a babbo bernake o nel trading?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 14 febbraio 2011 at 11:54

Scusate se ho rubato con argomenti così frivoli argomenti, il lento risveglio dal caotico fine settimana del trader, scusate ancora le mie imperdonabili colpe, mi cospargero il capo di opzioni call e putt.
Buon Trading a tutti.
:roll:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

hironibiki
Scritto il 14 febbraio 2011 at 12:17

bergasim: [email protected], e tu a cosa credi a babbo bernake o a dio?  

Beh diciamo che io sono di parte e quindi non faccio testo in quanto credo ovviamente nel secondo che hai detto :mrgreen:
L’economia comunque mi appassiona parecchio, anche se umiltmente quando vengono trattati dati, grafici ecc.. Non ci capisco un’H :mrgreen: Ma seguo con passione lo stesso perchè oltre ad affascinarmi come argomento, trovo moltissime persone che amano confrontarsi :mrgreen: e questo mi piace molto.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

alfio200
Scritto il 14 febbraio 2011 at 12:43

“Ognuno guarda al benessere del proprio “giardinetto” e all’interno del giardinetto, si guarda al benessere di un gruppo limitato di persone.”

Grande DT!!
Frase da incorniciare.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

alfio200
Scritto il 14 febbraio 2011 at 12:46

“Il malato non è guarito. E’ drogato, non sente il dolore per la morfina che gli è stata inserita, ma se gliela togliamo…”

Vedo che oggi sei particolarmente ispirato…ancora complimenti…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 14 febbraio 2011 at 13:18

@ Alfio200:
:-) Figurati… sspero di essere riuscito a rendere l’idea…

Forse qualcuno potrà essere non dico “infastidito” ma incuriosito da questo strano confronto che è nato tra il sacro ed il profano. Se ci pensate bene, però, non è poi così fuori luogo.
io continuo a credere che non ci sarà l’Apocalisse,ma un forte ridimensionamento, quello si… E mi fermo qui, sennò divento noioso. Grz a tutti per il dibattito interessante! :-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

smsj
Scritto il 14 febbraio 2011 at 13:29

Io credo però che si debba uscire dal pessimismo cosmico che ormai trascende verso il misticismo.
Si guardino anche agli accadimenti positivi:
Innanzitutto bisogna mettersi bene in testa che con tutti i suoi squilibri il mondo sta crescendo, producendo beni e ricchezze come non mai. Purtroppo per noi, la parte di mondo che cresce questa volta non è l’opulenta civiltà occidentale che forse è già abbastanza ricca, ma a nostro discapito cresce la parte che per decenni è stata chiamata “in via di sviluppo”, a volte “terzo mondo” ecc. Se non dobbiamo essere egoisti dovremmo solo gioire che MILIARDI di persone si stanno affrancando dalla miseria, che il livello di denutrizione e la fame nel mondo sono ai minimi storici, che la tecnologia permette comunicazioni tra gli abitanti di paesi senza infrastrutture ecc ecc ecc.
I paesi arabi che si ribellano alle dittature possono essere un grande passo verso la loro democrazia, questo è un bene oppure no?
Se ci si concentra sul nostro giardinetto di pochissime nazioni che sono in crisi perché, poverine, sono ricche solo come dieci anni fa, non si vede più quanto di buono sta succedendo.
Infine, con il rispetto verso i pareri di tutti, trovo inqualificabile affermare il tanto peggio tanto meglio.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 14 febbraio 2011 at 14:02

Dream Theater,

meno male, chissà se no chi ha creato bernake, ahaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vichingo
Scritto il 14 febbraio 2011 at 15:37

Dopo aver letto i commenti si rischia di ripetere le stesse cose, comunque ribadisco il concetto che da un credo religioso o politico ne deve discend

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vichingo
Scritto il 14 febbraio 2011 at 15:40

vichingo,

Mannaggia mi è partito il commento, stavo dicendo che da un credo religioso o politico ne deve discendere un comportamento e mi sembra che sia nel primo che nel secondo caso ci siano pochi esempi da seguire.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 14 febbraio 2011 at 16:44

vichingo,

fai il missionario, poi mi dici se hai degli esempi da seguire, sicuramente più utili dei consigli sul trading.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vichingo
Scritto il 14 febbraio 2011 at 19:54

bergastcetim,

Infatti, Bergasim, ho detto pochi esempi da seguire, potrei citare Ghandi, Gesù e tutti quelli che hanno messo in pratica i loro insegnamenti: la storia l’hai studiata e conosci anche tutte le nefandezze di cui si è macchiata la chiesa cattolica apostolica romana, così come tutti quelli che hanno strumentalizzato le varie religioni per il proprio tornaconto. Ascolta, per quanto riguarda il trading, non confondiamo il sacro con il profano, e credo che anche te, da bravo gestore ti impegni per far guadagnare i tuoi clienti, io faccio da me e i consigli li accetto volentieri, anche se poi alla fine faccio di testa mia.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+