Financial LINKS – Tra QE e Insider contrarian

Scritto il alle 09:20 da Danilo DT

Un elenco di siti e link finanziari proposti da I&M con la fonte da cliccare per la visualizzazione. Buona lettura!

Financial  Web Links

Diversi link finanziari interessanti. Innanzitutto il QE USA ma anche Euro, la fine del TARP, l’incredibile dato sull’insider selling, e un dossier sull’autodistruzione del mercato. Soluzione un po’ estrema, direi.. Però se leggerete l’articolo…

a)      Vola Wall Street! (LINK)

b)      Finito il TARP… (VIDEO)

c)      Finito il TARP … II (LINK)

d)     La FED sta per oltrepassare la linea critica(LINK)

e)      … monetizza un po’ di bonds (LINK)

f)       Focus su commodity e rapporto con US Dollar (LINK)

g)      Ben Bernanke: siamo nella M***A, ulteriori interventi potrebbero peggiorare le cose, però… (LINK)

h)      Le insolvenze di John Mauldin (LINK)

i)        ISM Servizi meglio delle attese (LINK)

j)        Insider selling: 2341 a 1!!! (LINK)

k)      Mercato valutario: guerra o…semplice tensione? (LINK)

l)       QE non ufficiale: la BCE compra alla grande Bonds! (LINK)

m)    PIMCO: Market OUTLOOK (LINK)

n)      Dossier: Wall Street, Mercati pilotati e autodistruzione entro il 2012 (LINK)

E voi, invece, cosa avete letto di interessante? Scrivetelo nei commenti!

Problemi con gli articoli in inglese? Inserite il link in questo traduttore!

Ovviamente siete tutti invitati non solo a commentare le notizie ma anche a inserire voi stessi links che possano essere utili alla comunità finanziaria.

STAY TUNED!

DT

Tutti i diritti riservati ©

NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M! Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

21 commenti Commenta
hironibiki
Scritto il 6 Ottobre 2010 at 09:31

Su TGCOM interessante il titolo:
Fmi: “In Italia livello di debito elevato” Nel 2010 raggiungerà il 118,4% del Pil

ecco il link:
http://www.tgcom.mediaset.it/economia/articoli/articolo492573.shtml

Sempre più vicini alla Grecia 😛

Scritto il 6 Ottobre 2010 at 09:37

hironibiki@finanza,

il FMI ha recentemente denunciato le sue perplessità sul ns debito pubblico. Come dargli torto? 🙄

hironibiki
Scritto il 6 Ottobre 2010 at 10:09

Infatti la cosa che più mi fa sorridere è Tremonti che continua a rassicurare.. Peccato che solo poco tempo fà aveva annunciato (in un’ansa sul Corriere) che a maggio avevano avuto paura che l’Europa smettesse di essere come la conosciamo..
Beh peccato che il Corriere non dia abbastanza risalto a queste notizie di economia (dico questo perchè io lavoro li :-))
Voi siete tutti del settore alta finanza?

mattacchiuz
Scritto il 6 Ottobre 2010 at 10:15

devo uscire a fare la spesa, ci vediamo fra 20 giorni.
buon tutto a tutti!

Scritto il 6 Ottobre 2010 at 10:16

Il prossimo passo per l’oro:
http://economicsfreenews.blogspot.com/2010/10/next-big-move-in-gold-stocks.html
One chart tells you all you need to know about where gold stocks are heading. In this video, I look at that chart, plus tell you about three forces poised to drive gold and mining stocks higher

Scritto il 6 Ottobre 2010 at 10:17

11 trends che stanno distruggendo l’economia americana:
http://economicsfreenews.blogspot.com/2010/10/11-long-term-trends-that-are-absolutely.html
The U.S. economy is being slowly but surely destroyed and many Americans have no idea that it is happening. That is at least partially due to the fact that most financial news is entirely focused on the short-term. Whenever a key economic statistic goes up the financial markets surge and analysts rejoice. Whenever a key economic statistic goes down the financial markets decline and analysts speak of the potential for a “double-dip” recession. You could literally get whiplash as you watch the financial ping pong ball bounce back and forth between good news and bad news. But focusing on short-term statistics is not the correct way to analyze the U.S. economy. It is the long-term trends that reveal the truth. The reality is that there are certain underlying foundational problems that are destroying the U.S. economy a little bit more every single day

Scritto il 6 Ottobre 2010 at 10:19

Altre prove che la classe media sta’ scomparendo:
http://financenewsoftheworldbis.blogspot.com/2010/10/here-is-more-proof-middle-class-is.html
I’ve been on Yahoo Tech Ticker and Fox Business Network to discuss one of the greatest travesties in the US: the middle class’s disappearing act. The Census Bureau now as more data showing this unwanted magic trick continues in full force. Here’s your Cheat Sheet:

Widest Ever = The gap between the rich and poor in the US.

49.4% of Total Household Income = Earned by the top 20% of households (earning > $100,000).

3.4% of Total Household Income = Earned by the bottom 20% of households (earning < $20,000).

Twice as Much = The ratio of earnings between the top and bottom since 1967.

~$22,000 = Poverty line for household of four.

8.3% = The percent of additional people who slipped below the poverty line since last year.

14.3% = The percent of people below the poverty line.

43.6 million = The number of people living below the poverty line (most on record).

2.9% = The amount Median Household Income dropped since last year.

$50,221 = Median Household Income.

(Source: US Census Bureau, Bloomberg)

Scritto il 6 Ottobre 2010 at 10:20

Jim Rogers vede l’oro a 2000 $:
http://financenewsoftheworldbis.blogspot.com/2010/10/jim-rogers-sees-gold-cross-2000-and-my.html
In an exclusive interview with CNBC on Monday, Oct. 4, Jim Rogers talks about commodities, bond and the currency market. Commodities to Outshine Stocks and Bonds Because of the global central banks’ money printing express, Rogers says commodities will outperform equities regardless if the economy recovers or not. However, not all commodities are created equal, he points out in the case of aluminum, whose price is lagging mostly due to the increased capacity in China.

Scritto il 6 Ottobre 2010 at 10:26

hironibiki@finanza,

Il pubblico di I&M è abbastanza vario. Operatori titoli, private banker, promotori finanziari, tanti risparmiatori e …motli giornalisti di varie testate, comprese quelle economiche.
Benvenuto tra noi! 😀

mattacchiuz,

Ehhhh? Ma ‘ndo vai? 😯

hironibiki
Scritto il 6 Ottobre 2010 at 10:40

🙂 Grazie Dream 🙂
mi sono appassionato al mondo della finanza attraverso saggi quali.. Best Before, BlekGek, ecc.. 8)
Però ammetto di non capirci un tubazio (antico termine aramaico eheh) quando si entra nel dettaglio economico. Però diciamo che se siamo “sul generale” riesco a seguire il discorso (più o meno) 🙂

spybat
Scritto il 6 Ottobre 2010 at 10:56

toc.. toc… permesso? 😀

ciao, vi leggo da circa un annetto e devo ammettere che siete la miglior fonte di informazione oggi disponibile. seri, misurati ed obiettivi.

per uno come me che di borsa e finanza capisce pochino…. non è poco avervi trovato.

grazie

hironibiki
Scritto il 6 Ottobre 2010 at 10:57

Mi associo a Spybat 😀
Allora non sono l’unico, bene mi rincuora saperlo 😆

vale77
Scritto il 6 Ottobre 2010 at 11:06

Sono i migliori da anni ormai, insieme a mercato libero. Ottimo connubio
di analisi fondamentale da un lato (ML), ed analisi tecnica ed intermarket dall’altro (qui)

valentino di roma

spybat
Scritto il 6 Ottobre 2010 at 11:06

mattacchiuz,

siamo già alla fase “tutti a far scorte alimentari”? acc… speravo di poter attendere almeno sino a metà del 2011… 😆

spybat
Scritto il 6 Ottobre 2010 at 11:08

vale77@finanzaonline,

sì vero. ottimo anche ML anche se ogni tanto ha un aproccio un po’ troppo “aggressivo”. preferisco l’equilibro, anche nei toni, che regna qui…

Scritto il 6 Ottobre 2010 at 11:18

spybat@finanza,

Deve aver letto il post di ieri:
http://propheciesnostradamus.blogspot.com/2010/10/baba-vanga.html
non mi preoccuperei delle scorte… se fosse vero…

spybat
Scritto il 6 Ottobre 2010 at 11:32

mariothegreat@finanza,

non saprei, si avvicina il 2012, una valanga di notizie sempre più allarmanti….
era così anche nel ’98 in ottica 2000…

vale77
Scritto il 6 Ottobre 2010 at 11:58

Il tono aggressivo di ML nasce dai continui attacchi ricevuti dagli utenti nei commenti e mail inviate
e dal fatto che vuole svegliare la gente da 3 anni ormai, soprattutto noi italiani…
plauso a tutti

daino
Scritto il 6 Ottobre 2010 at 13:28

mi pare che ancora nessuno abbia postato il grafico con la resistenza dinamica di lungo periodo. Oggi passa sui 1164.
Poi è ovvio che superata una resistenza se ne fa un’altra.

Scritto il 6 Ottobre 2010 at 14:08

spybat@finanza,

Sicuro! non sono molto preoccupato visto che i Maya non sono riusciti nemmeno a prevedere la loro di scomparsa…

lucianom
Scritto il 6 Ottobre 2010 at 17:42

TME

chiusura +1,15%

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #5-21: WTI crude oil a fine anno (base 50$/bar)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+