FED: stabilità e sostegno incondizionato ai mercati finanziari

Scritto il alle 09:41 da Danilo DT

Fed_cartoon_tassi_aumentoMissione compiuta. Se la Yellen voleva tutelare i mercati, allora ci è riuscita. Il messaggio che voleva trasmettere nell’immediato era fondamentalmente uno: nessun aumento dei tassi ad aprile. Poi si vedrà. In effetti molti iniziavano a credere in un movimento restrittivo già il mese prossimo. Ma grazie alle parole del capo della FED, ogni dubbio è stato fugato.
E ce lo testimonia l’indagine di Bloomberg in merito proprio alle previsioni sui tassi USA. Come vedete dalla slide sottostante non ci crede più nessuno all’aumento di aprile.

probabilità-aumento-tassi-fedMa ancora più interessante è il dopo. Infatti la colonna 0.5-0.75 (ovvero quella del +0.25%) inizia ad avere una certa credibilità a settembre, quando praticamente gli analisti si dividono in due tronconi. Per la metà (50.8%) i tassi resteranno ancora allo stato attuale, e per l’altra metà (49.2%) invece saranno subiranno degli aumenti. Insomma, FED accondiscendente coi mercati, visti anche i discorsi fatti su quello che è il quadro economico internazionale. Infatti i mercati hanno sicuramente gradito il messaggio globale, come se la FED volesse sostenere il benessere globale. In realtà sappiamo benissimo che la FED fa innanzitutto li interessi degli USA e che al massimo teme gli effetti indiretti di un peggioramento del quadro economico internazionale.

Quindi fine che si può, si cerca di stabilizzare la situazione, quasi appiattirla proprio per evitare la volatilità che provocherebbe non poche problematiche gestionali. Il tutto quindi può anche funzionare fintanto che il meccanismo non si inceppa. Peccato che in questo periodo di sassolini che possono finire negli ingranaggi ce ne sono tanti. Quello che avverrà, lo scopriremo solo vivendo. Intanto però il teatrino continua.

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
FED: stabilità e sostegno incondizionato ai mercati finanziari, 10.0 out of 10 based on 4 ratings
3 commenti Commenta
john_ludd
Scritto il 30 marzo 2016 at 09:47

invece che tentare di prevedere come saranno i tassi tra 6 mesi o 6 anni basta imprimersi nella memoria questo semplice concetto: qualunque sia l’inflazione la FED sarà SEMPRE dietro la curva. SEMPRE.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 30 marzo 2016 at 10:11

Dipende a quale curva tu ti stai riferendo….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

john_ludd
Scritto il 30 marzo 2016 at 13:51

Da­ni­lo DT,

le banche centrali saranno SEMPRE dietro l’inflazione. Oggi non importa a nessuno ma l’universo non è statico.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+