EUR/USD vs. AUS$/USD monthly

Scritto il alle 15:35 da gremlin

Solo una rapida considerazione. Questo è il future euro/US$ su base mensile, ultimi 10 anni…

… e questo è il future $australiano/US$

Io noto questo:
1. dal 2000 al 2008 i movimenti dei due cross sono di fatto identici
2. durante la crisi del 2008 l’euro perde molto meno (-23%) del $aus (-38%)
3. falliti i fratelli Lehman il $aus recupera l’eccesso di svalutazione rispetto all’euro e si incanala in un trend nettamente rialzista. Assorbe molto meglio la nuova crisi europea di inizio 2010 e anche quella attuale, quindi perde meno dell’euro su dollaro usa e realizza questo meso il suo max storico.

Il $aus è sempre stato una moneta commodity quindi il differente comportamento è imputabile a due fattori: maggiori tassi di interesse ed economia più solida, probabilmente accompagnata dalla scoperta di un sistema bancario meno marcio.
Nei momenti di crisi internazionale il dollaro USA continua a rivalutarsi sempre e su tutte le valute a libero mercato, invece nei momenti di allentamento delle tensioni il $aus dà maggiori garanzie di rivalutazione rispetto ad euro.

Operativamente
– nei momenti di tensione (tipo Coree e paura euro) comprare dollari USA (cioè vendere future eur/usd)
– placate le tempeste comprare dollari australiani (cioè comprare future $aus/$usd) e non eur/usd ormai diventato più ballerino dei canguri.

Conclusioni
Più affidabile (meno volatile) la fattoria australiana della porcillaia europea

P.S. Errata: nei grafici compare la scritta “giu. 2009” invece di “giu. 2010” preferisco scusarmi piuttosto che cambiare tutto…

Clicca qui e vota questo articolo su Wikio!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.9/10 (7 votes cast)
EUR/USD vs. AUS$/USD monthly , 8.9 out of 10 based on 7 ratings
11 commenti Commenta
ottofranz
Scritto il 26 novembre 2010 at 16:19

una domanda… quanto può continuare ad essere affidabile la moneta che rappresenta 22 milioni e rotti di abitanti con un PIL di 925 miliardi di $ contro una nazione di 300 milioni di abitanti con un PIL (per quel che vale) di 14.000 e rotti miliardi? Questi rapporti sono inifluenti?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 26 novembre 2010 at 16:48

Provate a sovrapporre AUD/USD con lo Spoore… ;-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gremlin
Scritto il 26 novembre 2010 at 16:55

Dream Theater,

$aussi sta al DAX/spoore come euro sta al mib/eurostoxx

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gremlin
Scritto il 26 novembre 2010 at 17:09

ottofranz,

bella domanda! probabilmente non è una questione di pil ma di sottostanti: montagne di materie prime per australia e montagne di debiti per usa…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

maurobs
Scritto il 26 novembre 2010 at 17:12

gremlin: Dream Theater, $aussi sta al DAX/spoore come euro sta al mib/eurostoxx  

??????questa non l’ho capita…scusa l’ignoranza :roll: :roll: :roll: :roll:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vichingo
Scritto il 26 novembre 2010 at 17:29

maurobs@finanzaonline,

Equazione:
Dollaro australiano sta al Dax, come euro sta al mib/eurostoxx, tradotto credo che per il buon Gremlin sia meglio investire in valuta australiana e nella borsa tedesca, invece che nell’euro e nell’indice azionario mib/euro/stoxx, così almeno credo di aver interpretato.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gremlin
Scritto il 26 novembre 2010 at 17:43

maurobs@finanzaonline,
ciao Mauro guarda che ti voglio anche al prossimo incontro di febbraio che parliamo di cose concrete, fra una settimana pubblico il calendario nuovo.

vichingo,
Guardando i grafici si nota che l’andamento degli ultimi mesi è similare per spoore dax e dollaro aust, cioè rialzista; mib eurostoxx e eur/usd sono simili tra loro ma con andamento lateral ribassista
Se dovessi mettermi long di breve medio periodo sull’azionario sceglierei il dax (occhio però che è in bolla) mentre il dollaro australiano lo compro di certo non appena il dollaro usa torna ad indebolirsi (magari con un cessato pericolo in zona euro o con un QE3 che preò ritengo moooolto improbabile)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vichingo
Scritto il 26 novembre 2010 at 18:09

gremlin,

Io sono pieno di ENI, anche perché non riesco a fare investimenti più “sofisticati”, comunque è istruttivo il tuo post. Se ti riesce, il prossimo anno, sarebbe interessante creare un paniere di una decina o meno di titoli italiani ed esteri che storicamente pagano un buon dividendo e che hanno la possibilità di coperture in caso di ribasso o comunque individuare il “timing” più o meno opportuno per entrare in acquisto, sulla loro debolezza. 8)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gremlin
Scritto il 26 novembre 2010 at 18:21

vichingo,

SSSSSSSSSIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!
CI METTIAMO UN PO DI KRUKKI, YANKEE E BANANONI :mrgreen:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vichingo
Scritto il 26 novembre 2010 at 18:35

Ho intuito Krukki e Yankee, ma mi preoccupano i bananoni, anche perchè continuano a piacermi le donne. 8O

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 26 novembre 2010 at 18:38

vichingo,

AXTI… anche se ora è tardi! :-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+