Dollaro USA: momento clou

Scritto il alle 11:30 da Danilo DT

us_DOLLAR_RISE

In questa fase confusionaria, il Dollaro USA è alla ricerca di una sua identità. Sia guardando il Dollar Index e sia analizzando il cross euro dollaro, possiamo notare che, nel breve termine, il Dollaro USA è entrato in una fase che definirei di “congestione”.

Dopo la sbornia della forte debolezza, e dopo il repentino rimbalzo, ora è tempo di scelte. E la cosa curiosa è che sia il Dollar Index e sia il cross EUR-USD, danno segnali univoci, vista la ovvia e quantomai scontata forte correlazione tra i due.

Grafico US Dollar Index daily

dxy-US-dollar-index-daily

Dopo aver ballato in area 73, il Dollar Index ha rimbalzato fino al livello di Fibonacci di 61.8% che rappresenta anche i minimi di dicembre 2008 (giallo). Nel frattempo possiamo notare l’importanza della media mobile a 21 giorni, vero supporto di breve per il Dollar Index. Ad aggiungere importanza all’area in cui si trova oggi, ci si mette anche la media mobile a 200 giorni che si sta avvicinando alle quotazioni attuali. Quindi US Dollar Index che deve decidere se rompere al rialzo area 78, continuare sull’ipotetica trendline grigia e continuare a salire. Oppure cedere alle sirene ribassiste e scendere sotto la MM 21 e la trendline grigia e tornare nel limbo della debolezza.

Grafico US Dollar Index DMA

DXY-DMA-2010

Anche il grafico settimanale conferma in modo ideale questo scenario. Infatti vedete che il Dollar Index si trova oggi perfettamente pizzicato tra le due DMA. La violazione di una delle due potrebbe rivelarsi determinante.

Grafico cross EUR USD

eur-usd-cross-chart

Assolutamente in linea con quanto detto fino ad ora, troviamo il cross EUR USD. Qui potete notatre il grafico daily. Quanto mai evidente l’importanza delle medie mobili a 21 (in perfetta associazione con la resistenza posta a 1.44) e 200 giorni, condita dall’indecisione in candlestick. E sia nel caso di Dollar Index che di cross EUR USD, siamo davanti a quello che si definisce un DEVIL CROSS, ovvero l’esatto contrario del Golden Cross. Infatti mentre il Golden Cross prevede l’incrocio di una media mobile di breve al rialzo su una media mobile di lungo, il devil cross consta nello stesso incrocio ma al ribasso.

Conclusioni

Quindi per il Dollaro USA si sta avvicinando il momento della verità. Monitoriamolo con attenzione, anche perché le implicazioni che ne potrebbero derivare rischiano di essere molto importanti. Certamente i dati macro daranno una mano nell’intraprendere l’una o l’altra direzione. E la conferma di un’economia USA in forte ripresa darebbe nuova spinta di forza per il Dollaro USA e per il Dollar Index. Viceversa sarebbe il contrario, come è ovvio che sia.

STAY TUNED!

ATTENZIONE: nota importante. Sostieni questo BLOG con una donazione, cliccando sul bottone nella colonna di destra. Così facendo, sosterrai questa iniziativa e permetterai al blog di sopravvivere.

Vota per questo blog su Wikio

Grafici by Bloomberg. Per ingrandirli basta cliccarci sopra.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+