Cross Euro Dollaro: confermate le dinamiche del carry trade

Scritto il alle 13:44 da Danilo DT

Le giustificazioni a favore del rally dell’Euro possono essere molteplici. Un USD sempre meno “valuta rifugio”, le problematiche Covid-19, l’effetto “sostituzione” dell’oro, più mille altri motivi.
Io resto fedele alla mia teoria che in questo momento continua a dare “frutti” perché la logica è confermata.

In questo grafico potete vedere l’andamento dei rendimenti a 2 anni del bond Euro (Germania) e il paritetico titolo a 2 anni USA. Come potete vedere, i rendimenti USA sono scesi molto, mentre quelli Euro si sono stabilizzati. La logica del carry trade quindi porta ad un indebolimento del Dollar index.

E a completare l’analisi aggiungiamo lo studio delle posizioni speculative. E’ evidentissimo che questo scenario ha portato ad una forte speculazione pro Euro. Guardate i livelli, siamo vicini a quelli del 2018. I margini di rivalutazione dell’Euro quindi potrebbero non essere terminati, soprattutto se il differenziale di rendimento continuasse a restringersi. E le posizioni speculative si comporteranno anche di conseguenza.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (6 votes cast)
Cross Euro Dollaro: confermate le dinamiche del carry trade, 10.0 out of 10 based on 6 ratings
1 commento Commenta
pistarr
Scritto il 29 luglio 2020 at 00:13

Nel tuo ragionamento c’è una falla di non poco conto

E’ molto elementare aspettarsi un indebolimento del dollaro al restringersi del differenziale fra i tassi USA e i tassi UE
Peccato che il momento che la TUA teoria, che continua a dare frutti , era evidentissimo da sfruttare anche nel 2019 e nei primi giorni del 2020 dove si è concentrato il maggior restringimento di tale differenziale ( da oltre 300 basis point ai meno 100 basis point attuali) invece il dollaro ha smentito alla grande questa teoria.
Di solito questo crollo di differenziale , da oltre 300 a meno di 100 avrebbe dovuto essere anticipato mentre si verifica solo adesso,,,,,,

Inoltre, visto che, tu ti aspetti comunque una correzione dalle esagerazioni dei mercati che, spesso e volentieri continui a prefigurare ,devi allora tenere conto di un altra cosa elementare che si è verificata qualche mese fa,,, e cioè che in un scenario di Risk-off (ammesso che arrivi) il dollaro recupera magicamente il suo ruolo di valuta rifugio

Infatti nonostante il differenziale sia stato già da settimane sotto i 100 basis point e quindi ai minimi livelli da 5 anni !!!! nel momento di massimo risk-off di marzo il cross EUR/USD è crollato da 1,1450 del 9 Marzo a 1,0650 del 20 marzo

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +11 (from 11 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+