Confusione sui mercati. Ora il FOMC potrebbe addirittura alzare i tassi

Scritto il alle 10:21 da Danilo DT

Proprio ieri scrivevo della possibilità di un rialzo a sorprese della BCE nella giornata di oggi. Ma nella serata di ieri arriva una tegola. Non si esclude un nuovo rialzo dei tassi negli USA. La causa? Un brutto male che colpisce le economie, ovvero l’inflazione. Ed è partita così una correzione sui listini di tutto il mondo.

Fase di crisi economica in arrivo? Ma neanche per sogno. E a dirlo è il Fondo Monetario, secondo il quale siamo in un boom simile a quello vissuto negli anni 60, con un Europa protagonista, proprio a scapito del big USA, con gli Emergenti padroni della scena.

Nel frattempo, però, brutte news anche sull’immobiliare europeo. I dati pubblicati ieri non sono positivi e quindi anche per l’immobiliare il rallentamento è diventato realtà. I dati sono riferiti agli appalti pubblici del Nord Est. Siamo a ben -48% di controvalore dei bandi e -46% come quantità. E’ un’enormità!

Per farla bere, mi sembra che ci sia un po’ di confusione… Vediamo oggi che dice la BCE, tanto per cominciare.

Un’ultima curiosità: su un quotidiano oggi è uscito un articolo sull’oro veramente aggressivo nei target. 1000 $/oz nei prossimi anni con target di lungo periodo che arrivano anche a 5.000 $/oz, il tutto per una serie di motivi diversi, quali approvvigionamenti di Istituti centrali, bene rifugio, ecc. Fantafinanza? Probabilmente sì, mi sembra che la “febbre gialla” stia iniziando a salire, e quando aumenta la temperatura, si sfarfalla anche un po’… Ma in fondo questo è anche il bello dei mercati.

Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

#7-21: COVID-19, la cosiddetta "immunità di gregge" la avremo...

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+