Carry trade: lo Yen si muove

Scritto il alle 11:55 da Danilo DT

Lo scenario che mi trovo stamattina sui mercati non cambia di tanto ripetto a quello di ieri o dell’altro ieri. Le borse sono mosse soprattutto dai dati delle trimestrali USA, il petrolio continua la sua corsa, e quindi mantengo i target già più volte menzionati, il $ si mantiene debole con conseguente oro in rafforzamento, alcune soft commodity stanno prendendo valore (sullo zucchero avevo visto lungo…), e quindi non ci sono grosse novità… o forse si…

C’è una cosa che merita di essere menzionata. Anzi due. La prima. Il VIX continua ad essere un po’ superiore alla media. per carità, non siamo a livelli di pericolo, però pian pianino stiamo salendo dai minimi. Oggi siamo a 16, mentre qualche settimana fa si stazionava in area 12-14. E generalmente un aumento di volatilità non è un buon segnale.

La secondo è sullo Yen, in particolare il suo rapporto con il $. Preferisco prendere in esame il cross USD/JPY in quanto il rapporto con l’euro è drogato dalla forza della ns. valuta (che prima o poi porterà anche conseguenze sulle ns. esportazioni…). Ecco il grafico.

jpy2.gif

Fino a qualche seduta fa, lo Yen vs. $ aveva un comportamento quasi da manuale. Il trend era molto ben definito, ed il close si manteneva sempre al di sopra della Trendline rossa. Una situazione quasi didattica. Poi però, dopo il massimo a 124, inizia la correzione, si rompe la trendline rossa (primo segnale) e si arrina al supporto statico posto a 122, dove si trova anche la mm55. E qui si fatica. Una domanda. Se si dovesse rompere decisamente al ribasso tale livello, non potrebbe partire un movimento di chiusura di carry trade, con conseguenze anche sul mercato azionario? Ora siamo a 121.88, e il rischio che questo scenario diventi realistico aumenta. A questo punto mi è venuta una curiosità. Chissà come è il COT sullo YEN… Ed ecco il risultato. Ve lo traduco graficamente per maggiore trasparenza.

jpycot.gif

  • Riga bianca = posizione commercial LONG
  • Riga rossa = posizione commercial SHORT
  • Riga gialla = posizione cross USD/JPY

La situazione mi incuriosisce alquanto. Dal COT si direbbe che… gli shortisti addirittura stanno aumentando le posizioni, e quindi puntano su uno Yen ancora più debole vs. $. Però c’ una piccola ripresa delle poszioni LONG dopo il tracollo di qualche settimana fa… Le cose si complicano… Però attenzione. Sto facendo un grosso errore. Non devo guardare il Commercial. Qui lo Yen è debole per motivi speculativi e quindi per il Carry trade. Devo vedere i Non Commercial… Ed ecco cosa scopro… Lo short nei Non Commercial è sceso notevolmente, anche non mi sembra di veder dei veri terremoti. Ma la tendenza mi sembra stia cambiando, la diminuzione degli short è sicuramente un segnale ulteriore. Ecco il Grafico corretto per una giusta valutazione.

jpycotnoncomm.gif

Cosa significa, che sono diventato negativo sulle borse? No, dico solo che il mercato resta in mano alla speculazione e se alcune mani forti si muovo in una direzione, sarà difficile che il mercato NON si muova di conseguenza, malgrado i buoni fondamentali, le buone prospettive, e tutto il resto. E a darci una mano in questa valutazione ci penserà anche il ns. beneamato VIX.

Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

I sondaggi di I&M

QUATTRO SCENARI PER IL 2024

View Results

Loading ... Loading ...