BORSE: Strategie e target mercato azionario

Scritto il alle 10:32 da Danilo DT

Japan Markets

Ieri sera l’attacco all’area 875 dello S&P 500 è stato tentato, ma in chiusura la situazione è rientrata. Sono scattate le vendite e rapidamente si è tornati sotto i livelli chiave. Come dicevamo ieri, questa benedetta area 875 inizia ad essere un po’ troppo tormentata ed attesa da tutti. Ovunque si legge dell’importanza strategica di quest’area.

“Alla violazione di 875 scatta il long”.

Per certi sensi inizia ad essere fin troppo ovvio e banale. E quando le cose si fanno troppo ovvie e banali , sono cose da “parco buoi” e quindi si inizia a sentire puzza di bruciato.
Però il mercato è il mercato. L’analisi tecnica così predica e, come ben sapete, non deve essere interpretata soggettivamente: deve essere solo letta in chiave oggettiva e poi.. non resta che adeguarsi.
Quindi alla rottura di quota 875 scatta il long? Tecnicamente si.

Sicuramente molti di voi avranno letto testi di analisi tecnica o di grandi trader (Cliccate qui per leggere alcune “leggi” banali ma importantissime di trading di W.D. Gann  ) . Una di queste regole predica così: quando viene rotta una resistenza importante, non conviene entrare subito long, ma aspettare il pull back, in modo tale che la resistenza diventi il nuovo supporto.
La situazione del mercato attuale è abbastanza particolare. Anche perché se andiamo a vedere gli indicatori, non c’è una palese situazione di ipercomprato. Infatti, quando ci si trova con questi indicatori troppo “tirati” risulta normale attendersi una correzione. Ma al momento questa situazione non è così evidente.

Quindi cosa potrebbe accadere?

Dal grafico qui sotto, tratto da StockCharts  , potete vedere, oltre che la solita area 875, anche il potenziale target successivo. Si tratta di area 943.

spx_090430

Grafico dello SP 500 by StockCharts

 

Quale è secondo me la strategia migliore, a questo punto?

Tenendo conto di tutto quanto detto, e considerando il fatto che in ambito intermarket qualcosa si sta già muovendo, sintetizzo qual è la mia strategia sull’equity a questo punto:

1. Alla violazione di area 875 scatta i long
2. Il target di breve diventa area 943
3. Massima attenzione alla tenuta della MM 21 giorni
4. Stop loss obbligatorio (per preservarci dalla bull trap)
5. Tecnicamente sarebbe perfetto, in caso di rottura di 875, il target 943, pull back a 875 e poi…target finale area 1000-1040

Ovviamente tutto questo “cozza”clamorosamente con le mie visioni macroeconomiche (ed è per questo che il rally mi convince poco) ma in un momento di tale incertezza, è inutile impazzire in elucubrazioni mentali complicatissime, riempiendosi la testa di perché e di per come.

Metodo.
Coerenza.
Strategia.

…e soprattutto tutte queste belle regole che ognuno dovrenne stamparsi in testa. E stat pur certi che se queste regole fossero applicate seriamente, sono certo che i vostri investimenti sarebbero molto più al sicuro.

CLICCA QUI PER LEGGERE LE REGOLE DEL TRADING

STAY TUNED!

-Avviso per i lettori-
Se ritieni interessante e utile questo post o altri articoli fai una DONAZIONE e contribuisci alla continuazione di questo progetto. Anche un piccolo contributo può essere importante!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+