Black Friday: la scommessa dei consumi

Scritto il alle 09:36 da Danilo DT

Link finanziari e rapido flash sui mercati

Oggi è il Black Friday. Ma cosa è il Black Friday? Un giorno come tanti, direte voi. Invece no. E’ un giorno importantissimo, in quanto è il primo venerdi dopo la mangiata del tacchino e da il via alla stagione dei saldi. Certo che mi fa un pò sorridere il fatto che un paese come gli USA, in piena crisi di consumi, si aspetti chissà quali dati dal Black Fiday, visto che i saldi sono operativi da un bel po’ (altrimenti i negozi USA non vendevano un piffero…). Sarà comunque molto interessante vedere i dati (veri o falsi?) che verranno comunicati al mercato.

Ieri sera Wall Street era chiusa per il fatidico giorno del Ringraziamento. Invece l’Europa era bella aperta….

Per il secondo giorno di fila Piazza Affari batte – ma in negativo – il resto dei listini europei, in una seduta peraltro in cui volumi e idee di investimento hanno risentito della chiusura di Wall Street chiusa per la festa del Ringraziamento. L’indice Ftse Mib chiude in rialzo dello 0,02%, l’AllShare dello 0,05%, con scambi complessivi pari a 2,7 miliardi di euro.

Continua a incidere sugli investitori il rischio-paese, che penalizza i titoli finanziari, tra i più influenti sui panieri del mercato italiano. Le vendite si concentrano su Intesa Sanpaolo (-1,15%) e Mediobanca (-2,53%), mentre recupera nel finale Unicredit (+0,25%). Andamento irregolare e frazionale per gli altri big bancari. Tra le assicurazioni, resta sotto pressione la galassia Ligresti, con Premafin in calo del 2,2% e la controllata Fondiaria-Sai giù dello 0,85%. Sulle due società gravano due aumenti di capitale, annunciati nei giorni scorsi.  (Fonte: Repubblica)

La borsa italiana quindi più debole delle consorelle europee. Sui mercati azionari quindi c’è anche una PIIGS influenza, visto che sulla tematica del debito governativo dei periferici torneremo sicuramente a parlare.

Ora una carrellata di link per aggiornarci su quanto accade nel mondo finanziario…

Link Finanziari e News (25-11-2010)

Mercati finanziari, macroeconomia e crisi Irlanda e PIGS

Mercati finanziari

  • Occorre ammetterlo: la crisi per certe aziende Usa sembra passata (Rep)
  • Zingales: la verità sugli speculatori (Sole)

Macroeconomia e News

  • Crisi Coree: aumenta la tensione (Sole)
  • La tredicesima degli italiani e le spese non certo folli di Natale (Rep)
  • Parigi: mercato immobiliare impazzito (Sole)
  • Germania: fiducia ai massimi (quasi a livello di paese emergente) (Sole)
  • Ecco perché tra Germania e Unione Europea c’è un matrimonio d’interesse (Sole)
  • La burla: fiducia delle imprese italiane ai massimi dal 2008 (Sole)
  • La trappola dell’hot money (Sole)
  • Il debito aggregato: chiave di lettura della crisi (Sole)

Debito pubblico e crisi

  • Varato il mega paino irlandese (Rep)
  • Chi possiede il debito Irlandese? Poche mani straniere (Sole)
  • Spagna non è too big to fail e non c’è rischio ristrutturazione (…ehm…) più nuovi stress test (Sole)

Colgo l’occasione di ricordare a tutti il libro dell’amico Andrea Mazzalai, buttate un occhio cliccando QUI, ne vale la pena.

E voi, invece, cosa avete letto di interessante? Scrivetelo nei commenti!

Problemi con gli articoli in inglese? Inserite il link in questo traduttore!

Ovviamente siete tutti invitati non solo a commentare le notizie ma anche a inserire voi stessi link finanziari che possano essere utili alla comunità.

Clicca qui e Vota questo articolo su Wikio!

STAY TUNED!

DT

Tutti I diritti riservati ©
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M!
Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

Tags:   |
5 commenti Commenta
Scritto il 26 Novembre 2010 at 09:46

A breve uscirà un post. Vi consiglio di leggerlo perchè ha dei messaggi MOLTO importanti…almeno secondo me! 😕

ottofranz
Scritto il 26 Novembre 2010 at 10:31

Scusate la ripetizione, ma ho sbagliato location 🙁

Saldi “to be or not to be”

Ieri commentavo questa notizia.
Isae, Cresce a Novembre Fiducia Commercianti Italiani
Ieri sera Barisoni su Radio 24 diceva che i dati di ottobre e novembre sono disastrosi.
Io confermo.

Ieri un importante operatore mi parlava di una grossa catena che si sta inventando “Eventi” con stilisti a basso costo nella speranza di creare interesse in un mercato ormai fallimentare con operazioni ad effetto solo ed esclusivamente di facciata.

A Milano il tam tam mediatico parla dell’ultimo sbarco di una grossa catena americana delegando al dimenticatoio identico sbarco (estremamente dispendioso) di solo un anno fa.

Bene signori, il modus operandi del finanziario si sta traghettando all’economia “da strada” in men che non si dica con una velocità esponenziale .

L’orchestra è arrivata, il ballo sta per iniziare.

Scritto il 26 Novembre 2010 at 10:35

ottofranz,

Ciao 8franz. Beccati allora il link “La burla: fiducia delle imprese italiane ai massimi dal 2008 (Sole) ” e fatti due risate… 😯 🙄 si fa per dire risate…

lucianom
Scritto il 26 Novembre 2010 at 10:39

Scritto il 26 Novembre 2010 at 20:19

ottofranz,

scusa Otto, per caso ti riferisci ad A & f? 🙂

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

#7-21: COVID-19, la cosiddetta "immunità di gregge" la avremo...

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+