BITCOIN: Ok dalla SEC per la quotazione degli ETF a Wall Street

Scritto il alle 08:33 da Danilo DT

E alla fine l’OK della SEC è arrivato. Negli ultimi giorni, il mondo finanziario era già stato scosso da un annuncio iniziale fuorviante proveniente da un account Twitter della SEC compromesso, ma ora finalmente dire che è realtà e quindi possiamo cominciare a ragionare sul possibile impatto dell’approvazione degli ETF su Bitcoin.

(…) Finora gli investitori retail che volevano acquistare e vendere valute digitali dovevano fare trading sugli scambi di criptovalute e sostenere ingenti commissioni di transazione o acquistare prodotti che tracciavano bitcoin in modi meno diretti. (…)

La Sec aveva precedentemente respinto le richieste per i cosiddetti Etf spot su bitcoin sulla base del fatto che il mercato sottostante è vulnerabile alle frodi e alla manipolazione del mercato.  Il presidente della Sec, Gary Gensler, ha affermato che sono necessarie più regolamentazione e protezione degli investitori prima che un gruppo di investitori possa accedere al mercato delle criptovalute. Gensler ha ribadito che le ultime richieste di Etf erano simili a quelle che la Sec aveva negato in passato. Ma ha affermato che una sentenza del tribunale dello scorso anno a favore del gestore di asset cripto Grayscale ha imposto il cambiamento. (…) (Source)

Quanto capitale potrebbe essere investito in ETF su Bitcoin?

Esaminando l’ammontare aggregato di AUM degli ETF negli Stati Uniti, che si attesta a circa 7.627 miliardi di dollari, di cui 6.013 miliardi sono investiti fondamentalmente in equity, molte case d’affari stanno cercando di capire già ora il potenziale capitale che potrebbe riversarsi negli ETF su Bitcoin.

Ipotizzando che il 20% degli investitori consideri questo tipo di investimento e, sempre per ipotesi, che questi decidano di allocare il 3% del loro patrimonio investito in Bitcoin, si potrebbe assistere a un afflusso di circa 36,1 miliardi di dollari. Cosa comporterebbe questa massa di denaro per il Bitcoin? Rappresenterebbe un aumento dell’87% degli AUM globali degli ETP su Bitcoin, quasi un raddoppio rispetto alla situazione attuale. Con impatti sui corsi considerevoli. E occhio che la performance del Bitcoin degli ultimi mesi è stata considerevole, malgrado volumi calanti.

 

È realistico?

Tuttavia, è cruciale valutare se quanto scritto sopra sia poi realistico oppure no. Tanto per cominciare, l’impatto potrebbe essere progressivo anche perché è difficile ipotizzare che proprio TUTTI decidano di investire in Bitcoin. Come si suol dire, sarà un processo graduale, seguito da un impatto improvviso. Infatti quello che secondo me deve essere tenuta in considerazione è la volatilità di un’asset class che vive di valutazioni empiriche e della quale NON è possibile stabilire un fair value. Insomma, ci si basa sulla fuffa, in quanto è il rapporto denaro/lettera che ne definisce il prezzo e null altro. Non certo un P/E o un EBITDA.

In conclusione, l’approvazione degli ETF su Bitcoin potrebbe portare a un notevole aumento degli AUM globali su questa asset class, con il potenziale di un impatto significativo sui prezzi di Bitcoin nel medio termine. Tuttavia, è fondamentale mantenere una prospettiva realistica, considerando le variabili in gioco e il tempo necessario per la piena attuazione di questi flussi di capitale.

Gli investitori devono essere consapevoli di questa dinamica in evoluzione e prepararsi a fronteggiare cambiamenti improvvisi nel mercato delle criptovalute. Ma una cosa oramai è indiscutibile. Questo ultimo passaggio, comporta l’ammissione delle criptovalute come asset class, sicuramente satellite dei portafogli. Ma adesso esiste eccome. E quindi dovremo cominciare a ragionarci su. E anche la CONSOB, sull’argomento, dovrebbe cominciare a prendere una posizione differente.

Condividete le vostre opinioni e riflessioni su come la quotazione degli ETF su Bitcoin potrebbe influenzare il panorama finanziario globale. Rimanete aggiornati su questo spazio per ulteriori approfondimenti e analisi sull’evoluzione di questa situazione dinamica.

PS: dimenticavo… La SEC non ha autorizzato il primo ETF sul Bitcoin. Tanto per cominciare ne ha autorizzato 11 emittenti…

– BlackRock
– Ark Invest
– Grayscale
– VanEck
– Bitwise
– Fidelity
– Hashdex
– WisdomTree
– Invesco Galaxy
– Franklin
– Valkyrie

Direi che come primo impatto è un qualcosa di decisamente “disruptive”.

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

ℕ𝕦𝕠𝕧𝕠 𝕔𝕒𝕟𝕒𝕝𝕖 𝕀ℕ𝕊𝕋𝔸𝔾ℝ𝔸𝕄 𝕔𝕠𝕟 𝕔𝕠𝕟𝕥𝕖𝕟𝕦𝕥𝕚 𝕖𝕤𝕔𝕝𝕦𝕤𝕚𝕧𝕚
𝕋𝕒𝕜𝕖 𝕒 𝕝𝕠𝕠𝕜!

Segui il canale Intermarketandmore su WhatsApp

 

Nessun commento Commenta

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

TASSO BCE a fine 2024 in %

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+