Bisogna avera paura dei derivati?

Scritto il alle 11:36 da Danilo DT

I media e l’opinione pubblica tendono a criminalizzare i derivati. In realtà il prodotto preso singolarmente non è assolutamente un elemento negativo. Invece il fatto che il mercato non abbia una regolamentazione comune e condivisa, questo si che è pericoloso. Il “lasciare carta bianca” al sistema e alle banche ha permesso non solo un’espanzione paurosa di questi prodotti, ma soprattuto ha fatto perdere totalmente il timone alle autorità di controllo.

Per la cronaca oggi il nozionale lordo sui derivati è pari a circa $648 trillioni di dollari. Proviamo a scriverla? 648.000.000.000.000 $
Bel numerino eh? E per trovare un metro di paragone, il PIL globale (source Wikipedia) per il 2011 è pari a circa $79 trillioni di dollari.
La stima fatta in passato, che stimava un mercato di derivati pari a 10 volte il PIL mondiale era assolutamente centrata.
In questo mercato (source BIS) la parte del leone la fanno gli swap sui tassi. Circa il 78%. E sappiate che si tratta di vere e proprie coperture nella maggior parte dei casi e NON si posizioni speculative.
Interessante il volume (sul totale) dell’equity e delle commodity. Vere e proprie briciole sull’ammontare totale del nozionale lordo,
I famosi CDS rappresentano invece circa il 4%.

Quindi, anche se il volume di derivati “speculativi” resta sempre sproporzionato e mostruosamente elevato, occorre dire per chiarezza che il nozionale lordo, come impatto, fa veramente paura. Ma poi il nozionale netto (pulito delle partite di compensazione) è decisamente inferiore in quanto va a depennare dal totale una grossa parte di quell’importo “monstre” di $684 tln. Ma in che percentuale? Alcune stime del Credit Suisse dicono oltre il 52%.

Morale, si scende a circa 350 trillioni. Meglio. Ma sempre esageratamente TROPPO.

Quindi, tornando alla domanda del titolo: dobbiamo avere paura dei derivati? La risposta è NO. I derivati, se usati nel modo giusto, sono anzi uno strumento ottimo per abbattere il rischio. Tutto invece cambia nel momento in cui i derivati vengono usati per speculare, per investire a leva, per enfatizzare le posizioni in modo artificioso. E in questo ambito URGE una normativa globale condivisa. Altrimenti, in un mercato libero da regole, si andranno a creare in futuro centinaia di altre Lehman brothers, Grecia, MF Global, AIG ecc ecc.

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI

 

Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Tags:   |
1 commento Commenta
miki63
Scritto il 6 Giugno 2012 at 16:08

A quanto pare per Tremonti si, speriamo non lo ascolti nessuno)))

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-06-06/tremonti-battere-crisi-servono-093819.shtml?uuid=AbYlk1nF

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #2-21: SP500 a fine anno sarà... (base 3700)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+