BCE: Draghi annuncia il Quantitative Easing battendo le attese

Scritto il alle 15:25 da Danilo DT

draghi-bazooka

La manovra quantitativa di Draghi sorprende gli analisti. Qui i dettagli dell’iniziativa della BCE che porta ad un teorico “QEInfinity.”

Altro che bazooka. Quanto annunciato da Mario Draghi nella conferenza stampa che ha seguito il Meeting BCE (dove si è confermato il tasso di riferimento allo 0.05%) è una vera bomba per i mercati. E’ la giornata del grande annuncio e Draghi…tira fuori la cravatta “che conta”. Infatti, per la cronaca, è la stessa di quando annunciò il famoso “whatever it takes”.

In massima sintesi la BCE provvederà ad acquisti per un controvalore di 60 miliardi di Euro mensili, fino a settembre 2016, in titoli con scadenza tra i 2 ed i 30 anni. E sulla condivisione dei rischi , la BCE anche qui ha sorpreso ma in negativo: 80-20. Qui la Merkel ha avuto la meglio.
Ma riprendiamo il mio post di stamattina e rispondiamo alle domande che, ora, hanno delle risposte.

Quantitative Easing EUROZONA: i dettagli (QEInfinity)

QUANTO? : 60 miliardi al mese fino a settembre 2016 (se i conti sono giusti direi 1140 miliardi, oltre anche alle più rosse aspettative di UBS, i più positivi in merito)

CONDIVISIONE RISCHI: in ambito di acquisti, il rischio sugli emittenti sarà a carico per il 80% ai singoli paesi, e per il rimanente 20% alla BCE.

TETTO acquisti: la BCE non potrà comprare più del 25% di ogni emissione e il 33% delle emissioni di un paese.

CAPITAL KEYS: si terranno in considerazione negli acquisti le partecipazioni nel capitale BCE

acq-qe-bce-divisa-per-stati

RIFORME: ovviamente sottolineata la necessità delle riforme a livello nazionale e comunitario (OVVERO: “Io ho fatto la mia parte e ora sta a voi”)

CONSIGLIO BCE: risposta concorde e UNANIME nel riconoscere lecita manovra di QE da parte della BCE (quindi tedeschi compresi)

DURATION TITOLI: si potranno comprare titoli con scadenza tra i 2 ed i 30 anni. Quindi TUTTA la curva dei tassi.

GRECIA: e qui ulteriore sorpresa. Non ci sono vincoli o appendici per Atene, valgono le regole che sono state fatte per gli altri. Segnale FORTISSIMO di quanto viene considerata l’ipotesi “Grexit”, ovvero ZERO.

COSA COMPRO? Ma poi Draghi dice anche che concentrerà acquisti su investment grade anche se saranno con interessi negativi. E quindi si escludono Grecia, Portogallo e Cipro?

BOLLE: Draghi non vede bolle speculative all’orizzonte. Ma questo non lo ammetterebbe nemmeno sotto tortura perché uno degli obiettivi del QE è far investire la gente su altri assets.

SCADENZA: nulla però è tassativo. Se ci sarà bisogno, si andrà anche oltre alle scadenze e agli importi decisi. Benvenuti nel QEInfinity.

SOLO titoli di STATO? No, istituzioni europee e altre agenzie.

PRECEDENTI INIZIATIVE come TLTRO? Tutto DEFUNTO, il QE sostituisce ed include TUTTO.

Per maggiori dettagli , cliccate QUI.

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

InvestimentoMigliore LOGO

La nuova guida per i tuoi investimenti. Take a look!

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
BCE: Draghi annuncia il Quantitative Easing battendo le attese, 10.0 out of 10 based on 1 rating
49 commenti Commenta
astonmartindb9
Scritto il 22 gennaio 2015 at 16:27

Forse ho capito male ma non è il contrario ?
La Bce condivide i rischi per il 20% e le altre Banche Centrali per l’80% ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)

ob1KnoB
Scritto il 22 gennaio 2015 at 16:27

o il contrario sulla condivisione rischio?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

luigiza
Scritto il 22 gennaio 2015 at 16:40

Danilo non é che ti sei dimenticato di porre una ultima ma fondamentale domanda, che é questa:

MA ALLA BCE SON TUTTI SCEMI?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Scritto il 22 gennaio 2015 at 16:51

astonmartindb9@finanzaonline,

Ho corretto, nel casino generale ho invertito le cifre, chiedo venia… Infatti ecco sul sito BCE cosa c’è scritto

http://www.ecb.europa.eu/press/pr/date/2015/html/pr150122_1.en.html

Quanto alla ripartizione di ipotetiche perdite, il Consiglio direttivo ha deciso che gli acquisti di titoli di istituzioni europee – che ammonteranno al 12% degli acquisti di attività aggiuntive e verranno effettuati dalle banche centrali nazionali (BCN) – saranno soggetti alla ripartizione delle perdite. I restanti acquisti aggiuntivi da parte delle BCN non verranno invece sottoposti a tale regime. La BCE deterrà l’8% delle attività aggiuntive acquistate. Ne consegue che il 20% degli acquisti aggiuntivi sarà soggetto a un regime di ripartizione del rischio.

Devo ammettere che comunque non era chiarissimo a priori

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

cavolo
Scritto il 22 gennaio 2015 at 17:03

ciao a tutti ! Quindi morale della favola ?i mercati continueranno a salire?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

john_ludd
Scritto il 22 gennaio 2015 at 17:13

La distruzione del valore della moneta in un momento di minimo CICLICO del valore delle principali commodities è un’azione talmente scellerata da far pensare che effettivamente secondo le autorità di Francoforte/Berlino nelle condizioni attuali la moneta unica aveva al massimo 6 mesi. Ne desumo che a Berlino sperano quindi di guadagnare quei pochi anni per giungere a capitalizzare le proprie banche abbastanza da poter uscire dalla moneta unica senza andare pancia all’aria. Ma scommettere che il petrolio tra 12 mesi sia dove sta ora è talmente azzardato da far sembrare un base jumper un esempio di prudenza.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +4 (from 4 votes)

kry
Scritto il 22 gennaio 2015 at 17:15

L’unica cosa che ho compreso è che per l’italia c’è la possibilità di allungare il debito. Probabilmente non avrà nemmeno più senso emettere i bot.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 22 gennaio 2015 at 17:16

kry@finanza:
L’unica cosa che ho compreso è che per l’italia c’è la possibilità di allungare il debito. Probabilmente non avrà nemmeno più senso emettere i bot.

L’unica cosa che ho compreso è che per l’italia c’è la possibilità di allungare la scadenza del debito. Probabilmente non avrà nemmeno più senso emettere i bot.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

john_ludd
Scritto il 22 gennaio 2015 at 17:16

Ovviamente la BCE comprerà quanto resta delle emissioni dei paesi del sud europa attualmente nella pancia delle banche tedesche e olandesi. Quindi sperano di tirare avanti altri 24 mesi il che è già un bell’azzardo, ma certo non avendo alternative migliori è una buona strategia. E per voi qual’è una buona strategia ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)

paolo41
Scritto il 22 gennaio 2015 at 17:37

si…. tutto bello, ma chi convince il puledrino a bere se ha già la pancia gonfia????
a mio parere sono solo misure per aiutare il sistema bancario a fare carry-trade e un po’ di utili visto che continuano a diminuire gli impieghi e aumentano le sofferenze.
Solo una minima parte del flusso monetario arriverà alle imprese in difficoltà e non illudiamoci che gli interventi monetari aiutino la ripresa. Sarò ripetitivo ma ci vogliono gli investimenti per creare lavoro, siano essi pubblici o privati e il progetto Juncker è assolutamente ridicolo.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 22 gennaio 2015 at 17:39

john_ludd@finanza:
Ovviamente la BCE comprerà quanto resta delle emissioni dei paesi del sud europa attualmente nella pancia delle banche tedesche e olandesi. Quindi sperano di tirare avanti altri 24 mesi il che è già un bell’azzardo, ma certo non avendo alternative migliori è una buona strategia. E per voi qual’è una buona strategia ?

Scusa John il 25% di ogni emissione e il 33% delle emissioni di un paese sono inferiori ai 60 mld a disposizione?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

john_ludd
Scritto il 22 gennaio 2015 at 17:48

kry@finanza,

“diamo un giochino ai bambini così non rompono le palle mentre io te e gli altri parliamo di cose serie” disse il prestigiatore italiano al kattivonen mentre sorgeggiano un caffè

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -2 (from 2 votes)

john_ludd
Scritto il 22 gennaio 2015 at 17:53

paolo41,

quindi ?
2 anni fa su questo e altri blog… le stesse cazzate
1 anno fa su questo e altri blog… le stesse cazzate
6 mesi fa…

sempre a pendere dalle labbra di questo o quel banchiere centrale. Come una volte si credeva ai preti… “ehi tu guarda che Dio ti guarda, non ti toccare, e se lo fai, vieni subito a confessarti !”

THINGS WILL NEVER CHANGE
BECAUSE

l’ho già scritto
poi diventa pesante
e la gente si incazza
e allora non serve a niente parlarne

tornate a giocare con le palline

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -8 (from 8 votes)

lampo
Scritto il 22 gennaio 2015 at 18:06

john_ludd@finanza,

Non credo che la Germania abbia bisogno di uscire dall’euro… anche perché le fa molto comodo rimanerci finché i suoi assets vengono considerati “sicuri” mentre si sparla della periferia, rendendola così competitiva grazie al cambio e alla differenza di finanziamento dei prestiti concessi alle sue aziende rispetto alla periferia.

Nel 2020 o giù per lì ne riparleremo:
http://www.bundesbank.de/Redaktion/EN/Pressemitteilungen/BBK/2015/2015_01_19_continues_transfers_of_gold.html

Spero che non pensino a continuare a stampare fino a quella data!

Oggi Draghi mi è veramente piaciuto, specialmente quando il giornalista gli ha chiesto di commentare le mosse delle altre banche centrali… e lui non si è lasciato trascinare ma anzi, ha già anticipato che non era il caso di fare domande sul caso svizzero, sorridendo ironicamente anche!
Debbo riconoscere che oggi ha dato veramente il meglio di se a livello comunicativo e specialmente di immagine positiva. Ancora meglio quando su certe domande, sorridendo, invece di dire la propria ha riletto parte del comunicato. Veramente superlativo!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +4 (from 4 votes)

lampo
Scritto il 22 gennaio 2015 at 18:20

Ogni tanto mi piacerebbe conoscere la società ed in particolare il personale che addestra, tramite corsi specializzati sulla comunicazione, i banchieri centrali.
E’ difficile riuscire a sviluppare tali capacità senza essere già portati nel proprio piccolo.

Oggi ad ogni modo è veramente incredibili come si tiene il sistema finanziario in piedi grazie alla semplice vendita di comunicazione positiva!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

astonmartindb9
Scritto il 22 gennaio 2015 at 18:20

Danilo DT,

PERDONATO, GRAZIE.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

paolo41
Scritto il 22 gennaio 2015 at 18:21

john_ludd@finanza,

guarda che con me trovi duro!!! credo che se c’è uno che spara cazzate ogni volta che posta un commento sei proprio te! ti fai scudo di alcune conoscenze nel campo del petrolio e di un simpatico modo di esprimerti per avere al tuo seguito dei semplici leccapiedi. In questo blog ognuno può esprimere il suo pensiero ma nessuno ha il diritto di offendere gli altri.
Il tuo comportamento nasconde una presunzione che vuole necessariamente cercare l’offesa; non l’hai fatto solo con me: è da quando sei ritornato dai tuoi ritiri sabbatici che continui a usare un linguaggio offensivo e non già “colorito” come qualcuno ha sottolineato. Si vede che questa volta hai imparato a cercare la rissa.
Se sei d’accordo io non farò mai commenti su quanto posti ma tu sei pregato di evitare di commentare i miei commenti.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 5 votes)

john_ludd
Scritto il 22 gennaio 2015 at 18:35

paolo41,

ma fai il duro con chi ti incula sorridentoti e fingendo di aiutarti mentre ti sfila il portafoglio non con il sottoscritto che non conta un cazzo di niente e che al di là che scrivere insolenza null’altro può fare !

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 5 votes)

john_ludd
Scritto il 22 gennaio 2015 at 18:37

lampo,

te lo sei scritto da solo ! se è un fenomeno nell’arte della comunicazione farà di te un pupazzetto, se invece fosse un cazzone lo naseresti subito e lo scanseresti come la peste.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -2 (from 2 votes)

john_ludd
Scritto il 22 gennaio 2015 at 18:42

“When it becomes serious, you have to lie.”

Mica l’ho detto io !

Raccontatevela da soli, che tutto va bene quindi facciamo così… questo è l’ultimo… ci aggiorniamo al 2020 come scrive Lampo. Non perdete niente senza le mie intemperanze.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -2 (from 2 votes)

paolo41
Scritto il 22 gennaio 2015 at 18:46

john_ludd@finanza,

credo che tu abbia bisogno di qualche supporto psichiatrico che ti faccia capire come è fatto il mondo reale e ti aiuti a ridimensionarti facendoti ritornare con i piedi per terra !!!!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 2 votes)

Scritto il 22 gennaio 2015 at 19:57

john_ludd@finanza,

John, è una questione di “target temporale”.
Tu hai una visione molto diversa da quella della maggior parte degli investitori.
Sono il primo (e lo sai) a dire che il QE non porterà a nulla di strutturale, Ma la storia insegna (ed è nelle intenzioni di Draghi) che a beneficiarne sono i mercati sopratutto azionari.
Quantomeno fintanto che c’è l’appoggio della BCE. dici che schifosissima speculazione? Vero, si investe sulla tendenza e non sulla sostanza di lungo periodo. Per quello c’è ancora tempo, ora meglio approfittare delle cose che offre “la finanza”…. Poi magari mi sbaglio ma questa è la mia opinione.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

luigiza
Scritto il 22 gennaio 2015 at 20:19

Danilo DT,

Perdona Danilo l’intromissione del primo degli ignoranti in materia economico-finanziaria ma il semplice buon senso mi suggerisce che in una economia sana ed in pieno sviluppo ha senso che la Banca Centrale immetta nuova moneta sia per non frenare la crescita (ripeto sana) ma sopratutto perchè in tal modo COMPRA RICCHEZZA.

Ma la BCE con tale mossa COMPRA DEBITO e per di più in un momento di contrazione economica.

Sarò stupido io, per carità, ma a me sembra un fesseria colossale tanto più che tale operazione viene festeggiata nei luoghi, le Borse, dove credevo si valutasse e si prezzasse il valore non l’azzardo.

Qui si sta sovvertendo ogni logica. Ma che cavolo sta succedendo?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 2 votes)

kry
Scritto il 22 gennaio 2015 at 20:48

luigiza@finanza:
Danilo DT,

Perdona Danilo l’intromissione del primo degli ignoranti in materia economico-finanziaria ma il semplice buon senso mi suggerisce che in una economia sana ed in pieno sviluppo ha senso che la Banca Centrale immetta nuova moneta sia per non frenare la crescita (ripeto sana) ma sopratutto perchè in tal modo COMPRA RICCHEZZA.

Ma la BCE con tale mossa COMPRA DEBITO e per di più in un momento di contrazione economica.

Sarò stupido io, per carità, ma a me sembra un fesseria colossale tanto più che tale operazione viene festeggiata nei luoghi, le Borse, dove credevo si valutasse e si prezzasse il valore non l’azzardo.

Qui si sta sovvertendo ogni logica.Ma che cavolo sta succedendo?

Che non si discosta più di tanto da ……. John_Ludd Scrive:
22 gennaio 2015 alle 17:13
La distruzione del valore della moneta in un momento di minimo CICLICO del valore delle principali commodities è un’azione talmente scellerata da far pensare che effettivamente secondo le autorità di Francoforte/Berlino nelle condizioni attuali la moneta unica aveva al massimo 6 mesi. Ne desumo che a Berlino sperano quindi di guadagnare quei pochi anni per giungere a capitalizzare le proprie banche abbastanza da poter uscire dalla moneta unica senza andare pancia all’aria. Ma scommettere che il petrolio tra 12 mesi sia dove sta ora è talmente azzardato da far sembrare un base jumper un esempio di prudenza.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 22 gennaio 2015 at 20:57

paolo41:
[email protected],

credo che tu abbia bisogno di qualche supporto psichiatrico che ti faccia capire come è fatto il mondo reale e ti aiuti a ridimensionarti facendoti ritornare con i piedi per terra !!!!

in risposta a … John_Ludd Scrive:
22 gennaio 2015 alle 18:35
paolo41,
ma fai il duro con chi ti incula sorridentoti e fingendo di aiutarti mentre ti sfila il portafoglio non con il sottoscritto che non conta un cazzo di niente e che al di là che scrivere insolenza null’altro può fare ! … con in precedenza scritto…. Paolo41 Scrive:
22 gennaio 2015 alle 18:21
[email protected], …….. al tuo seguito dei semplici leccapiedi. In questo blog ognuno può esprimere il suo pensiero ma nessuno ha il diritto di offendere gli altri. Beata coerenza …. da che pulpito viene la predica? Firmato un SEMPLICE LECCAPIEDI. Me lo dico da solo. Buonanotte e sogni d’oro.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 1 vote)

luigiza
Scritto il 22 gennaio 2015 at 20:59

kry@finanza,

Infatti Kry volevo aggiungere al mio commento sull’intervento di Danilo in risposta a John_Ludd che contrariamente a lui (Danilo) io non ci vedevo una mossa a tempo, ma una mossa a scopo e cioé: Ovviamente la BCE comprerà quanto resta delle emissioni dei paesi del sud europa attualmente nella pancia delle banche tedesche e olandesi. (fonte John_Ludd alle 17:16 qui sopra)

Altrimenti non mi spiegherei come mai Berlino ha dato luce verde al QE della BCE quando fino a ieri tuonava contro.
Evidentemente ha avuto una contropartita in cambio dell’avvallo.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 22 gennaio 2015 at 21:07

Non dimenticare la condivisione del rischio solo per il 20% e 80% direttamente agli stati.
Inoltre il fatto che compreranno una valanga di bund fa poi così schifo ai tedeschi?
Inoltre, come dicevate giustamente, è un male per i tedeschi avere un buyer che svuotera’ le banche di govies?
Alla fine ai tedeschi, a parte un po’ di propaganda politica, nn ne escono poi così bastonati

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

john_ludd
Scritto il 22 gennaio 2015 at 21:35

kry@finanza,

è inutile che mi difendi Ky, lo saprei fare da solo. Il lettore Paolo41 è una persona educata e si è sentito offeso perchè l’ho mandato a giocare a palline implicitamente dicendogli che lo considero un imbecille e… ha ragione perchè infatti l’ho offeso. Guarda non ha alcuna utilità dibattere sulla questione in quanto è evidente che è così. Ma vedi non ho più alcuna voglia di consumare i tasti del computer per scrivere sempre la stessa cosa. Alla gente NON interessa, perchè VUOLE fidarsi dei propri carcerieri anche se ne ha paura in quanto pensa non ci siano alternative e io non posso farci niente, niente, niente e mandarli a cagare perchè penso siano dei lemmings in fila verso il fiume non modificherà di uno zero virgola la loro opinione perchè non la vogliono nè la possono cambiare e insultandoli non faccio un favore a nessuno neppure a me stesso di cui mantengo una mediocre opinione. Saluti a tutti, perdonare le intemperanze non costa nulla, è un peccato veniale. Non abbiamo veramente niente da raccontarci.

Danilo DT,

Danilo, io non sono un investitore e neppure tu e nessuno di voi. Voi parcheggiate i vostri risparmi o quel che credete che siano in certificati elettronici su computers di cui non avete la password. Servite ad alimentate un piano finanziario in iperinflazione da 30 anni mentre quello reale è in contrazione. Gli investitori sono quelli che mettono i loro soldi nelle loro aziende. VOI (in senso ampio, la somma di milioni e milioni di VOI) siete i mercati, quelli che tanto detestate, contro cui imprecate perchè le banche centrali lavorerebbero per la finanza e non per l’economia reale ovvero i veri investitori. Le banche centrali lavorano x VOI, per mantenere validi i vostri certificati. Quando la bolla dell’onnipotenza delle banche centrali salterà NIENTE più certificati.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 5 votes)

lampo
Scritto il 22 gennaio 2015 at 21:51

Danilo, io non sono un investitore e neppure tu e nessuno di voi. Voi parcheggiate i vostri risparmi o quel che credete che siano in certificati elettronici su computers di cui non avete la password. Servite ad alimentate un piano finanziario in iperinflazione da 30 anni mentre quello reale è in contrazione. Gli investitori sono quelli che mettono i loro soldi nelle loro aziende. VOI (in senso ampio, la somma di milioni e milioni di VOI) siete i mercati, quelli che tanto detestate, contro cui imprecate perchè le banche centrali lavorerebbero per la finanza e non per l’economia reale ovvero i veri investitori. Le banche centrali lavorano x VOI, per mantenere validi i vostri certificati. Quando la bolla dell’onnipotenza delle banche centrali salterà NIENTE più certificati.

Caro John… leggiti qualche libro sul ’29 su chi veramente sapeva gestire (allora senza aver mai visto prima una crisi del genere e con i pochi strumenti che poteva avere per ottenere informazioni) i patrimoni… e scoprirai che si è salvato detenendo azioni (!) che andavano controcorrente… o obbligazioni di protezione (anche se in misura minore), oltre ovviamente a settori come materie prime, metalli preziosi e via dicendo.

Inoltre era molto umile… anche perché dopo aver visto lo sgonfiarsi della leva di allora (che era di molto inferiore a quella odierna)… bisognava essere umili nelle scelte e soprattutto nella psicologia per sopravvivere.

Oggi siamo ancora lontani da quel momento (e vedrai che i mercati cresceranno ancora molto)… ma chissà che nel 2020 non torneremo a qualcosa di simile del gold standard, possibilmente senza guerre militari (ma solo finanziarie e commerciali).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 22 gennaio 2015 at 22:02

Speculare vuol dire tentare di rivalutare le proprie risorse al di sopra della svalutazione indotta dall’inflazione e dagli altri metodi più o meno ufficiali che erodono il proprio potere di acquisto con il passare del tempo

Quindi detta in maniera umile si tratta di una battaglia di sopravvivenza (del più forte o intelligente o fortunato che sia).

Ovvio che solo una ristretta minoranza ci riesce (e non è detto per sempre)… mentre la stragrande maggioranza ovviamente si subisce le perdite.

Ciò perché se fosse una maggioranza a riuscirci… l’economia reale dovrebbe avere sempre un tenore di crescita superiore a quello cinese degli ultimi anni!

E come sai non è possibile (per fortuna delle prossime generazioni… che così trovano ancora qualcosa!).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 22 gennaio 2015 at 22:13

Infine per risorse intendo qualunque, ovvero anche semplicemente la conoscenza accumulata (non solo i soldi quindi).
C’è chi si sale nella scala sociale grazie a tali conoscenze “superiori” alla media… e tenta e
strenuamente di difendere la propria posizione innalzando barriere (un esempio tutti i vari ordini professionali, requisiti di accesso a certe professioni, tasse di ingresso per frequentare certe università, circoli, ecc.).
E chi invece rendendosi conto della fortuna in cui si ritrova preferisce condividerne una parte (su internet, scrivendo libri, ecc.) affinché anche altri abbiano la possibilità, con strenuo impegno e passione, a raggiungere la loro posizione… senza scorciatoie brevi (denaro, potere, corruzione, ecc.)

Bisogna solo scegliere da quale parte stare… in base alla propria indole… psicologia e visione del futuro.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 2 votes)

kry
Scritto il 22 gennaio 2015 at 22:55

john_ludd@finanza,

Ciao John lo so che sei capace di difenderti da solo come so che non sarei all’altezza di difenderti e date le mie capacità come avvocato mi preferiresti a qualcun altro. Non era il mio scopo. Mi sono solo permesso di copiare e incollare a ” secondo il mio punto di vista “. Ognuno è dotato di propria intelligenza per capire quando e quanto ritenere d’essere stato offeso. Volevo solo aggiugere due cose , io sono stato a stretto contatto con chi ti incula sorridentoti e fingendo di aiutarti ti sfila il portafoglio e chi subisce spesso non s’accorge che sprofonda nella sindrome di stoccolma e in quanto alla gente NON interessa, perchè VUOLE fidarsi dei propri carcerieri anche se ne ha paura in quanto pensa non ci siano alternative non penso di dirti nulla che tu non sappia riguardo che è nell’intimo della maggioranza dell’essere umano ESSERE IMPAURITO delle novità e dell’andare alla ricerca di qualcosa di nuovo. Voglio ringraziarti per tutte le volte che mi hai risposto e per quello che inconsapevolmente sei riuscito a trasmettermi , ti garantisco molto di più di quello che potresti immaginare. Con stima M.C. ( Kry ).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -2 (from 2 votes)

kry
Scritto il 22 gennaio 2015 at 23:05

lampo,

Ciao Lampo, anche i giapponesi si stanno salvando detenendo azioni che son abilmente manipolate dagli addetti della banca centrale anche con le loro obbligazioni si sta proteggendo e con la loro super valuta …. ehm mi sono perso stiamo parlando di € ;?; Ciao :wink:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 1 vote)

john_ludd
Scritto il 22 gennaio 2015 at 23:11

lampo,

oggi è molto peggio che nel 1929; al 2020 i mercati non arrivano interi manco per idea insieme a chi ci sta dentro; ma in fondo ci sono solo due possibilità: 1) ho torto, una fossa sola 2) ho ragione, tante fosse. Che io abbia torto o ragione sei in una allegra compagnia. Enjoy !

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)

pecunia
Scritto il 22 gennaio 2015 at 23:11

grande Lampo, as usual.
mi dispiace per come è stato mal-trattato Paolo.

mentre Jhon ha davvero perso la pazienza…. se così mi posso esprimere.

E per quel che vale, penso che quanto ha fatto oggi Mr. Draghi finirà sui libri di testo.

:idea:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

stanziale
Scritto il 23 gennaio 2015 at 00:06

lampo,

Uhm, credo che nessuno lo sa’ quanto siamo lontani dallo scoppio della bolla, dal reset….e se stesse gia’ scoppiando? E se avesse ragione Mitt Dolcino nel post del 5 gennaio suggerito da Kry , sulla forza dello swap tra russia e cina? fatto sta’ che il petrolio cala e l’oro cresce, e prima andavano grosso modo di pari passo….e’ anche vero che l’oro e’ cresciuto piu’ che altro in euro… ma per quanto poco possa significare il mio pensiero, non arrivo a vedere il 2020, con tutta questa serie di fallimenti.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ottofranz
Scritto il 23 gennaio 2015 at 00:16

mah !! Io credevo che andare in vacanza servisse a caricare le batterie , non a mandarle in corto..

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

lampo
Scritto il 23 gennaio 2015 at 00:19

kry@finanza,

Prova a pensare quando la banca centrale giapponese ha iniziato a stampare denaro per comprarsi quasi tutte le proprie emissioni di debito pubblico più qualche azione (soprattutto fondi pensione), cosa hanno fatto i giapponesi che avevano risparmi ed una buona conoscenza economica.
Molti hanno comprato azioni oltremare… prima della megasvaluazione della loro moneta!
Quindi si sono protetti o no?

Cosa hanno fatto molti europei (in particolare greci ed italiani) in questi ultimi mesi… per proteggere il potere di acquisto dei propri risparmi dal calo della borsa… e della valuta?
Hanno comprato titoli di stato USA (che tutti davano per morti e ancora danno per morti preoccupati che Cina e Giappone non comprino più…) oltre alle relative azioni!

Adesso prova a pensare perché Draghi ha dovuto lanciare il QE? Solo per rilanciare l’economia… abbassare gli spread (già vicini ai minimi storici), farci uscire dalla deflazione… o perché sempre meno investitori esteri, a causa della svalutazione della valuta e della deflazione quasi in corso… non erano più interessati ad acquistare titoli di stato europei?

E secondo te fino a quando continuerà la svalutazione dell’euro? Oggi Draghi lo ha ripetuto chiaramente e candidamente: il mandato della BCE è di mantenere l’inflazione vicina al 2%. Non ha nessun mandato per il cambio… anche se come sai è dovuto anche al differenziale di aspettative di tassi fra USA ed Europa…. finché dura.

Potrebbe sempre succedere un giorno… forse prima della fine del QE che in USA gli investitori si rendano conto che questo “ingente” sequenza di rialzi dei tassi non è così tanto vicino… per le mille ragioni che scopriremo nei prossimi mesi.

Quindi se il dollaro si rafforza troppo… basta che qualche membro della FED, nelle periodiche elucubrazioni… dica le paroline giuste… inducendo l’aspettativa o il dubbio corretto.

Oppure chi oggi ha detto che compra titoli di Stato… potrebbe comprare anche quelli in $. O potrebbe farlo un’altra banca centrale… e via dicendo.

Come vedi ne hanno ancora di margini e di mezzi per indurre chi detiene risparmi a riversarli dove vogliono nel momento che vogliono.

Pensa soltanto ai cinesi… che detengono il 50% del PIL in risparmi… che potenzialità hanno. E se non crescono dove andranno ad attingere… oppure chi pagherà l’eventuale crollo (di cui dubito fortemente… visto che prima ci sono mille modi per indurli a farli impiegare, come USA ed Europa ci hanno insegnato).

Infine per chi pensa che siamo vicini al reset totale… imminente crollo di tutto il sistema finanziario… è come credere al politico di turno che racconta che ha intenzione di far fuoriuscire tutti dalla povertà.

Peccato che non è possibile… essendo la povertà un concetto relativo… allo stesso modo del reset.
Ergo… non c’è mai uno 0… ma sempre un prezzo… relativamente basso o alto rispetto ad il tenore di vita medio…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 23 gennaio 2015 at 00:31

stanziale@finanza,

Se per bolla intendi quanto dicevo prima sulla leva impiegata affinché una minoranza di persone riesca a mantenere e far crescere il potere di acquisto delle proprie risorse finanziarie (leggi speculare)… certo siamo in bolla… e ci saranno sempre tante bolle quanti sono i settori in cui l’essere umano è avido di ricchezza!

Anche la vecchietta (o meno) che va al supermercato a comprare i prodotti sottocosto che ha visto sul volantino infilato nella cassetta delle lettere…specula!.
Tenta di difendersi dai mille sistemi (anche statisticamente ufficiali) per erodere il potere di acquisto della sua pensione!
Ma anche lei, inconsapevolmente, rischia di far scoppiare la bolla su certi prodotti alimentari… che, causa l’elevato prezzo raggiunto, si riescono a vendere solo a sconto o sottocosto erodendo il margine dei produttori.
Povera vecchietta… chissà cosa penserà dopo aver letto queste righe la prossima volta che va al supermercato! Avrà i sensi di colpa? O tenta semplicemente di sopravvivere in un mondo pieno di avidità (di potere, soldi, salute, ecc.)?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 23 gennaio 2015 at 00:36

stanziale@finanza,

In sintesi le bolle ci saranno sempre… visto che sono indotte dalla natura umana.
Poniti una domanda: compreresti dei tulipani che costano quasi quanto una casa?
Quindi pensi che siamo in bolla? Dipende… dai punti di vista, da cosa vuoi comprare, dal tuo potere di acquisto, e via dicendo… e soprattutto dalla fiducia della massa.

Oggi indubbiamente Draghi ha dato il meglio di sé come comunicazione, forse ha veramente raggiunto l’apice.

Ci adegueremo al futuro…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 23 gennaio 2015 at 00:49

lampo,

Grazie. Ciao.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 1 vote)

Scritto il 23 gennaio 2015 at 02:06

DT & Friends,

ammazza!!! Mi assento per un (solo) giorno e succede (quasi) l’Apocalisse.

O-ci-O

_^ some additional eligibility criteria will be applied in the case of countries under an EU/IMF adjustment programme ^_

per Me, è questo il passaggio saliente della “giornata”.

Ci sto lavorando da “QUANDO” Draghi l’ha pro-ferito.

[Nel complesso] Tecnicamente sembrerebbe (“finanziariamente”) bilanciato: con pro e contro, valutati a/d horas/ora; anche per la relativa durata [sotto i due anni – per far contenti i Tedeschi (che Mi sembrano sempre più i figli diretti di Garçia; a s-pro-posito. FORZA JUVENTUS, SEMPRE – DT) -; a livello di studi (empirici, classici – LO SOTTOLINEO, DI STUDI. HANNO STUDIATO BENE E SODO, insomma) è quello preferibile (l’avrebbero comunque dovuto fare tra il 2009-2010) e se non Ci saranno intoppi, vien sempre bene].

[“Realmente”] Non c’è (tuttavia) alcun automatismo sulla cd. messa a terra – in circolo e minuta, per il Popolino, in primis.

Chiaro poi l’intento di “spostare” la pecunia su azionari/o – e non solo per sgravarsi da tanti impicci (passati, presenti e forse anche futuri). In parte, può essere positivo, anche per le aziende (finanziarie e non: ossia, industriali, per davvero).

Ma l … !!! Ci sono dei … l ma.

Ps1: il cd. “fifty-fifty” c’è stato (come avevo immaginato) e così i “NO-EURO” sono sterilizzati. DEFINITIVAMENTE (a prescindere da come La penso Io od Altri – Lo riscrivo).

Ps2: aspettiamo il primo (e credo non unico) “step” (già) a fine Marzo, terza settimana di Aprile (e non solo per quanto è stato annunciato oggi – e/o nelle disfunzioni temporali tra i reports settimanali e mensili prospettati ed annunciati, per esempio); ossia, quando avremo ben chiaro la sagoma della moSSa – essendo un personale ed assiduo devoto di ST. Tommaso, fedelissimo Apostolo di Nostro Signore Gesù: vedere i numeri e le cifre; ben chiare in bianco e in nero sulla carta. SEMPRE.

サーファー © Surfer [^_Il diavolo è sempre nei dettagli_^ l Dicitur/Della serie: CECATE ancora one momentino per un’analisi precisa e circostanziata. Non ascoltate le Sirene Attenti, quindi. Le parole se le porta via il vento, facilmente (come la pecunia) – e pochi hanno poi la memoria (TLTROs, docet)! l Saluti a Tutti e fate i Bravi]

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 23 gennaio 2015 at 08:41

kry@finanza:
[email protected],

Ciao Johnlo so che sei capace di difenderti da solo come so che non sarei all’altezza di difenderti e date le mie capacità come avvocato mi preferiresti a qualcun altro. Non era il mio scopo. Mi sono solo permesso di copiare e incollare a ” secondo il mio punto di vista “. Ognuno è dotato di propria intelligenza per capire quando e quanto ritenere d’essere stato offeso. Volevo solo aggiugere due cose , io sono stato a stretto contatto con chi ti incula sorridentoti e fingendo di aiutarti ti sfila il portafoglio e chi subisce spesso non s’accorge che sprofonda nella sindrome di stoccolma e in quanto alla gente NON interessa, perchè VUOLE fidarsi dei propri carcerieri anche se ne ha paura in quanto pensa non ci siano alternative non penso di dirti nulla che tu non sappia riguardo che è nell’intimo della maggioranza dell’essere umano ESSERE IMPAURITO delle novità e dell’andare alla ricerca di qualcosa di nuovo. Voglio ringraziarti per tutte le volte che mi hai risposto e per quello che inconsapevolmente sei riuscito a trasmettermi , ti garantisco molto di più di quello che potresti immaginare. Con stima M.C. ( Kry ).
Rating: -2 (from 2 votes)

Mi scuso in anticipo per il fuori argomento d’altronde il tempo è denaro e qui ne sappiamo tutti qualcosa. Volevo ringraziare i due mestri con cui son stato valutato -1. Voglio raccontare una barzelletta. Pierino va a scuola e si trova a dover affrontare il compito in classe d’italiano, il titolo del tema è: Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria quando non superiore. Svolgimento: Cara maestra ieri il mio amico Kry è stato testimone di una discussione dove da un interlocutore che ha detto vai a giocare a palline si è arrivati alla risposta ” credo che tu abbia bisogno di qualche supporto psichiatrico che ti faccia capire come è fatto il mondo reale e ti aiuti a ridimensionarti facendoti ritornare con i piedi per terra “. Vede maestra mentre il mese scorso delle persone disegnavano delle vignette ora il mese scorso c’erano delle persone che disegnavano delle vignette. Il tema di Pierino è stato valutato dalla mestra -1 con la motivazione d’essere andato fuori tema perchè il titolo non era ” Non sempre chi sbaglia paga il giusto prezzo “. Ringrazio Paolo per il suo ” silenzio è d’oro ” DT che da tempo mi ospita e sopporta e tutti coloro che mi leggono volentieri. In anticipo Buon fine settimana.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 23 gennaio 2015 at 09:17

kry@finanza,

Motivo per cui voto raramente i commenti degli altri… a meno che contengano delle informazioni/punti di vista importanti che mi hanno fatto pensare…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

john_ludd
Scritto il 23 gennaio 2015 at 09:45

@finanza,

scrivi in modo incomprensibile ma tanto va di moda. Per distinguersi e farsi ricordare o si adotta uno stile creativo come il tuo o colorito come il mio; altrimenti la gente si annoia e cambia canale, un trash su canale 99 o un bel porno sul 151.

“Ps1: il cd. “fifty-fifty” c’è stato (come avevo immaginato) e così i “NO-EURO” sono sterilizzati. DEFINITIVAMENTE (a prescindere da come La penso Io od Altri – Lo riscrivo).”

La Germania (o meglio chi comanda ora in quel posto) si TIENE STRETTA LA SUA OPZIONE PUT e fa quel che fa qualsiasi ente razionale: calcola pro e contro, costi e ricavi e ha un piano B e forse anche un piano C.

“Non esiste un piano B”
Mario Draghi

“Piero vado a fare la spesa alla Conad”
“Zia guarda che forse è chiusua per sciopero”
“Allora vado dal pakistano anche se la frutta costa di più”

Anche la zia ha un piano B, vuoi che non lo abbiano in Germania (ma anche alla Banca d’Italia e…)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

7voice
Scritto il 23 gennaio 2015 at 10:04

xchè ci stanno ancora dei cetruli che credono che il petrolio ritorni oltre i 60 $ ??? ALLORA SIETE DA RICOVERO FORZATO ! il petrolio è crollato per un semplice motivo : a BREVE VIENE ANNUNCIATA UNA NUOVA FONTE ENERGETICA ! PER CUI LASCIATE PERDERE LE KAGATE DEGLI ANALISTI E DEI SERVI CHE ALLOGGIANO INDEGNAMENTE I PALAZZI DI ROMA !

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lukeof
Scritto il 26 gennaio 2015 at 17:07

E’ abbastanza buffo che qui ci si chieda quando e come “scoppia” la bolla globale.
Guardate che è semplicissimo.
Dipende da “qualcuno” molto vicino. Ovvero l’Italia.
E’ proprio l’Italia la “pietra di paragone” del futuro.
Perchè è l’unica nazione, insieme forse alla Francia, che avrebbe un reale interesse e possibilità di “liquidare” il debito con le riserve auree e a mandare a gambe all’aria il resto degli asset mobiliari di tutto il mondo.
La Grecia lo farebbe, ma non ha oro, la Francia non è ancora in condizioni cosi’ gravi da farlo, il resto del mondo semplicemente non lo puo’ fare senza saltare completamente per aria.

Quindi se volete sapere quando il mondo salta per aria, dovete guardare a ROMA.
D’altra parte l’Italia (e la Storia ce lo insegna) è sempre stata, insieme alla Francia ed alla Russia, il laboratorio politico anticipatore di tutto il mondo. Puo’ sembrare strano, ma il totalitarismo del novecento è stato inventato in Italia, le prime “repubbliche” alternative all’Ancien Regime erano in Francia ed Italia, e cosi’ via dicendo.

Che poi nello stato attuale, l’Italia preferisca diventare un deserto piuttosto che tentare di “scassare la piramide” son anche d’accordo, ma attenzione, le cose cambiano in fretta in Italia, anche condite tra populismo e cialtroneria.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 5 febbraio 2015 at 01:54

^_Il diavolo è sempre nei dettagli_^

_^ some additional eligibility criteria will be applied in the case of countries under an EU/IMF adjustment programme ^_

サーファー © Surfer [CECATE]

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 5 febbraio 2015 at 08:04

@finanza:
^_Il diavolo è sempre nei dettagli_^

_^ some additional eligibility criteria will be applied in the case of countries under an EU/IMF adjustment programme ^_

サーファー © Surfer [CECATE]

Ecco…appunto….

(ELA..llà, puntalissimo come sempre!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+