ALITALIA: rimborso azioni e obbligazioni

Scritto il alle 11:38 da Danilo DT

fallimento_-alitalia

Un altro tormentone sta per concludersi.

Alitalia rimborserà per ogni singola obbligazione il 70,97% del nominale.
Chi invece era azionista Alitalia,  avrà un rimborso pari al 50% del valore medio di negoziazione del titolo in borsa l’ultimo mese, prima del default.
Verrà dato a questi ultimi un bond zero coupon, un Titolo di Stato, con scadenza 31/12/2012 e con taglio minimo pari a 1000 Euro.

Questo in massima sintesi quanto verrà riconosciuto ai vecchi possessori di azioni ed obbligazioni di Alitalia, compagnia aeroportuale andata in default parecchi mesi fa. Costo dell’operazione: 330 milioni di euro.
Resta un tetto di rimborso massimo per ogni singolo risparmiatore: 100.000 euro per il possessore di obbligazioni, 50.000 euro per il possessore di azioni. E il SITI,  comunque, non è ancora soddisfatto…

Su questo argomento mi sono già esposto molto tempo fa, considerando l’investimento in Alitalia una vera e propria speculazione, in quanto il vero valore di Alitalia, da tempo, era pari a ZERO. ZERO assoluto. Certo, un brand riconosciuto a livello mondiale ma una valanga di debiti ed una situazione gestionale (soprattutto del lavoro) assolutamente insostenibile.
E ora? Si decide di fare un regalo a tutti coloro che hanno scommesso o hanno investito su Alitalia.

Domanda: perché allora non rimborsare anche chi ha investito in Cirio, Parmalat, Giacomelli, Finmek, Finmatica, Argentina, IT Holding, ecc.ecc.ecc. ?

Quando si fa un investimento ci sono degli strumenti che possono far capire all’investitore la percentuale di rischio ceh deve essere sostenuta.

Alitalia è diversa dagli altri?

E chi compra un bond societario deve sapere che la solvibilità dell’emittente è elemento determinante per la restituzione del capitale a scadenza.
Ma qui non è così. Troppo evidente il trattamento privilegiato per chi ha in portafoglio titoli obbligazionari ed azionari di Alitalia.
L’ennesima assurda ingiustizia. Con tutto il rispetto parlando per chi ha in portafoglio i suddetti titoli.
Io però, francamente, trovo scorretto questo tipo di comportamento privilegiato nei confronti di chi ha fatto degli investimenti, teoricamente con lo stesso grado di rischio di Alitalia, che poi invece non si è visto restituire nulla.

O a tutti o a nessuno. E la logica mi fa pensare ad un trattamento equo e realistico in perfetto stile imprenditoriale. Se l’investimento non è andato bene, ognuno ne pagherà le conseguenze. Ma Alitalia da sempre è stata una mucca dove tutti hanno munto. Fino all’ultimo giorno. Fino a quando è  fallita. E anche dopo.

Ovvio. Questo è il mio pensiero.

STAY TUNED.

CLICCA QUI SOTTO se vuoi ricevere la newsletter COMPASS Banner Maker

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+