The interview II

Scritto il alle 17:06 da Danilo DT

Ormai inizio a sentirmi una celebrità… E’ la seconda intervista che faccio in un paio di mesi.. Ma starò mica diventando famoso? Hahaha… Sto ovviamente scherzando. L’amico Antonio  di ForexGuida mi ha chiesto al disponibilità ad un intervista e così… ecco cosa ne è scaturito.
Buona lettura!

The interview: intervista pubblicata da ForexGuida

Ringraziamo il responsabile di Intermarketandmore, Dream Theater, per l’intervista che ci dedica, è sempre importante avere il parere direttamente da chi opera e fa informazione libera nell’ambito del trading e dell’economia in genere.

* Ciao

Ciao a te e a tutti i lettori di ForexGuida!

* Operi direttamente sul mercato?

Non mi occupo solo di analisi, asset management e private banking, ma opero direttamente anche sul mercato. Ovviamente non solo per attività di tipo “personale “ (molto limitata a dire il vero a causa di migliaia di motivi) ma anche per certi tipi di clienti.

* Dicci qualcosa della situazione attuale, quali sono i temi che consideri saranno “hot” per i mercati nei prossimi mesi?

Come scrivo spesso sul blog, il momento in cui ci troviamo è assolutamente unico e particolare. Ci troviamo con un evidente scollamento tra l’economia reale e l’andamento dei mercati. Come mai? Colpa sicuramente della valanga di liquidità che ha inondato il mercato. Proprio uella liquidità che ha salvato dal default grosse banche ed aziende e che ora viene utilizzata soprattutto a fini speculativi.

* Come nasce il tuo progetto legato al mondo del web?

E’ nato fondamentalmente con una motivazione: creare un salotto dove confrontarsi con altri operatori del settore e con nuovi amici ppassionati di finanza. Poi pian piano le cose sono cresciute ed ora… eccomi qui, con un blog di discrete dimensioni da amministrare ed aggiornare!

* Credi che vivere di trading sia un’opportunità reale e abbordabile ai più?

Secondo me vivere di trading non è una cosa comune. E chi si può permettere di vivere di trading, in questo periodo, deve assolutamente essere metodico e freddo. La cosa fondamentale è creare delle strategie e poi essere coerente. Cosa non sempre semplicissima. Personalmente vedo il trading come un appendice ad altre attività e non come una professione.

* Raccontaci brevemente come nasce il tuo approccio all’economia…

Quante ore di tempo ho? Hehehehe… Scherzo dai, sarò brevissimo.
Fondamentalmente uso un approccio macroeconomico, utilizzando molto l’analisi intermarket (utilissima per capire le dinamiche di mercato).
Questo per quanto riguarda l’approccio strategico. Ma poi per l’operatività spiccia, analisi tecnica. Per il timing è assolutamente insuperabile da qualsiasi altro modello. Almeno secondo me.

* Parlaci del meeting del 15 maggio, che temi tratterete?

Il 15 maggio sarà innanzitutto un’occasione per rendere umano e reale un mondo che finora è stato sempre virtuale, quello di intermarketandmore.
Questa è la prima mission del Meeting. Quindi ci si conoscerà di persona, ci si guarderà in faccia e magari ci si prenderà anche insieme un caffè.
Oltre al sottoscritto, saranno presenti anche altri relatori. I temi trattati saranno veramente delle chicche: si spazierà dall’analisi intermarket, alla macroeconomia, all’analisi ciclica, per poi arrivare all’analisi comportamentale e … una view su come il mercato sia clamorosamente pilotato e drammaticamente comandato da un pugno di operatori, e non solo da loro…
D’obbligo poi, un ampio spazio dedicato a domande e curiosità.

* Il nostro portale si occupa di FOREX, come vedi il mercato delle valute? Ve ne occupate direttamente?

Ultimamente si dà sempre molto spazio alle valute. Anche perché anche voi avrete avuto modo di vedere i saliscendi dell’Euro e la rinnovata forza del Dollaro USA.
In ambito valutario non posso certo negare che la crisi Grecia rischia di condizionare nel breve lo scenario forex, con Euro debole nei onfronti di tutti, in particolar modo del Dollaro che inoltre beneficia di una ripresa economia USA più solida e concreta di quella Euro, con uno scenario di tassi favorevole in ambito di carry trade alla moneta americana.

* Quanto conta secondo te lo studio e l’informazione per essere dei buoni operatori di mercato vincenti?

L’informazione è molto importante. Ma attenzione, deve essere il più possibile indipendente e di qualità. Tengo però a sottolinearesempre l’importanza del ruolo di un altro elemento: la strategia operativa. Senza strategia si rischiano grosse legnate.

* Perchè “intermarket”?

Intermarket perché guardare il mercato solo dal lato del forex o dell’equity è come andare al ristorante e capire la qualità dello chef prendendo solo l’antipasto e il dolce. Il mercato è composto da tanti elementi e dai comportamenti delle varie asset class si ha la possibilità di capire realmente come stanno andando le cose

* Le tue analisi, ormai molto note nel settore, nascono da un profondo studio oppure l’esperienza ti guida?

Sicuramente da un connubio delle due cose. Esperienza ed analisi: due cose che però devono sempre essere coltivate e migliorate.

* Cosa consigli ad un neofita che sta per iniziare?

Di fare altre cose !!! Hahaha… Scherzo dai… Consiglio prudenza, consiglio di studiare su dei buoni testi e consiglio soprattutto di usufruire di uno dei tanti portafogli di prova esistenti in rete. Il trading deve essere allenato. Altra prerogativa importantissima.

* Raccontaci una curiosità o un fatto particolare legato alla tua attività di blogger e trader in questi anni…

Beh, una cosa recente legata al mio blog, ovvero il raggiungimento il mese scorso di 1.000.000 di pagine viste al mese. Un piccolo traguardo che premia un progetto che, in futuro, avrà sicuramente nuovi sviluppi.

* La situazione della Grecia ci tocca da vicino, come pensi si risolverà?

La Grecia non fallirà, ma di certo ne vedremo ancora delle belle. E non solo in Grecia…

* Ultima domanda, cosa ne pensi della crisi internazionale ed Italiana, credi che ormai il più sia passato?

No, il peggio non è alle spalle. O meglio, i problemi non sono stati risolti. Ragionate un attimo: cosa è accaduto negli ultimi mesi? Gli stati, grazie ad una serie di operazioni , si sono accollati una grossa fetta del debito privato (delle banche soprattutto). Quindi abbiamo assistito ad uno switch del debito. Ora questo debito grava su tutto il sistema, su tutti noi. Non è stato cancellato, è sempre lì. Quindi, abbiamo solo spostato il problema. Ma non lo abbiamo risolto. La domanda che dobbiamo porci è: ma cosa accadrà quando gli stimoli statali che stanno alimentando la crescita economica termineranno? Riuscirà il sistema a stare in piedi da solo? La risposta, secondo me, è no.

Ti ringraziamo per l’intervista,

Vi aspetto come graditi ospiti su Intermarkteandmore e, per chi volesse conoscermi di persona, al Meeting del 15 maggio a Milano.

A presto!

CIAO !

Articolo publicato sul sito ForexGuida

STAY TUNED!

Partecipa all’evento dell’anno! MEETING 2010 a Milano il 15 maggio

I&M-Meeting-bozza

Sostieni I&M! Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

sostieni-IM

Image Hosted by ImageShack.us

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+