FED, intermarket intraday e dinamiche di mercato

Scritto il alle 11:11 da Danilo DT

Recupero che oserei definire sontuoso dei mercati finanziari. In una giornata che è stata come sempre ricca di volatilità in Europa, abbiamo goduto invece di un trend fortemente rialzista negli USA. La FED sostiene il mercato in modo deciso ed alcuni dati usciti ieri fanno il resto. Se poi aggiungiamo le rassicurazioni di Trichet sul debito europeo, il gioco è fatto.
E proprio la FED ieri ha ammesso volumi e transazioni relative al suo sostegno globale.

Dec. 2 (Bloomberg) — Federal Reserve data showing UBS AG and Barclays Plc ranked among the top users of $3.3 trillion from emergency programs is stoking debate on whether U.S. regulators bear responsibility for aiding other nations’ banks. (…)  The first detailed accounting of U.S. efforts to spare European banks may add to scrutiny of the central bank, already at its most intense in th ee decades. The Fed, which released data on 21,000 transactions, said in a statement that its 11 emergency programs helped stabilize markets and support economic recovery. The Fed said there have been no credit losses on rescue programs that have been closed. (…)

FED che opera a 360 gradi e si propone, come dice Barclays, come Banca Centrale del Mondo. E il modello FED comunque è un modello che fa scuola. Basta vedere cosa ha fatto la BCE proprio in questi giorni, come detto in “diretta” dei commenti dal sottoscritto. La BCE ha comprato titoli periferici a valanga. Ed oggi, nella riunione che non ci porterà grosse novità sui tassi, ci porterà probabilmente news sul sostegno.
Lo ripeto: secondo me il progetto Euro continuerà e alla fine si sceglierà un modello molto vicino a quello usato negli Stati Uniti d’America. Magari non lo si chiamerà Quantitative easing. Ma il concetto non cambia.

Grafico intermarket intraday

Ottime le borse, come anche le commodity, in perfetta correlazione. Male Dollaro USA e Governativi. Avanti Savoia, il mercato continua imperterrito a seguire le sue dinamiche speculative.

Risk ON  e 5 domande senza risposta

Quindi torna il RISK ON. MA…. quindi tutto a posto? Ma nemmeno per sogno! RISK ON è semplicemente un modo per dire che oggi si specula e si va long. E poi domani si vedrà. La realtà ormai la sappiamo benissimo ed è stata più volte scritta. La soluzione sta in queste domande. Provate a rispondere:

1) Il rischio contagio e i problemi del debito aera Euro è risolvibile anche con interventi massicci coordinati da UE + FMI? Nel breve assolutamente si, ma poi per il medio lungo periodo?

2) Si riuscirà a creare la vera Unione Europea, con una strategia fiscale, economica, monetaria credibile e condivisa? E la Germania accetterà compromessi?

3) i dati macro in uscita in USA, che siano i fantomatici sondaggi o i dati reali delle varie agenzie che registrano un miglioramento economico, sono espressione di VERA ripresa o di un effetto legato al quantitative easing e alla politica monetaria USA decisamente aggressiva e mirata a generare “ricchezza virtuale” che si sgonfierà come un palloncino?

4) Fino a quando la FED pomperà denaro finanziando tutti, salvando tutti, gonfiando tutto? Come dice sempre il collega del SID Mattacchiuz, la FED ha una potenzialità illimitata. Ma può veramente continuare in questo modo senza sosta, portando ad un certo punto l’economia mondiale al collasso totale?

5) se in USA ed Europa l’inflazione è dormiente, nei paesi emergenti inizia a preoccupare. Cosa comporterà questo surriscaldamento?

Cari lettori, se sapere rispondere in modo realistico ed esauriente a queste domande potete considerarvi dei GURU. E se non ci riuscite, fateci solo mente locale. Vi renderete conto che la situazione è sempre più ingarbugliata e che i mercati sono tanto fumo. Ma proprio tanto. Però… a livello operativo, occorre adeguarsi. Altrimenti meglio lasciare perdere.

Clicca qui a fianco e Vota questo articolo su Wikio!

STAY TUNED!

DT

Tutti I diritti riservati ©
Grafici e dati elaborati da Intermarket&more sulla database Bloomberg

NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M!
Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
FED, intermarket intraday e dinamiche di mercato, 10.0 out of 10 based on 4 ratings
7 commenti Commenta
caposci
Scritto il 2 dicembre 2010 at 13:11

Volevo ringraziare DT e tutti quelli che postano in questo blog e ringraziarli.

Auguro a tutti buone feste e buon natale, prima di capodanno ci risentiamo

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 2 dicembre 2010 at 13:24

Addirittura! mancano ancora tre settimane a Natale… Ah si… E’ vero.. Natale quando arriva, arriva…. :mrgreen:
A questo punto…. Auguri anche a te! :lol:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gremlin
Scritto il 2 dicembre 2010 at 13:35

caposci@finanza,

AUGURONI :D

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 2 dicembre 2010 at 15:02

Eccolo lì che arriva…

http://blogs.wsj.com/economics/2010/12/02/text-of-trichets-prepared-remarks/

Trichet come previsto esce allo scoperto….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vichingo
Scritto il 2 dicembre 2010 at 15:39

Sul piano operativo, che è quello che conta per molti di noi, fino a che non ci sarà un deciso storno al di là dell’oceano, si può tranquillamente entrare long, con una parte minima di capitale. Questo è quello che credo in un arco temporale di un mese, poi, stay tuned. Comunque per i deboli di cuore consiglio di non operare e mettere i soldi da altre parti, godendoseli. :lol:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

amensa
Scritto il 2 dicembre 2010 at 17:05

caro DT mi pare che alle 5 domande stai gia rispondendo tu, ed io concordo in pieno.
quanto ricavo è che tutto quanto sta avvenendo, a parte alti e bassi, tragedie che diventano commedie e viceversa, sia tutto, ma proprio tuttofatto per spostareun po in la nel tempo la resa dei conti.
resa dei conti che come la si allontana la si peggiora e la si aggrava.
dal QE che ha il solo scopo di mascherare la situazione debitoria USA evitando che i mercati esprimano con gli interessi richiesti sul debito la loro valutazione, ai patetici interventi della BCE e FMI in europa, esce un unico messaggio :”NON ORA !!”
si va bene ma quando ? e come ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

amensa
Scritto il 2 dicembre 2010 at 17:08

ps. lebanche hanno creato il problema, i governi hanno cercato di salvare le banche accollandosi il problema, le banche centrali stanno cercando di accollarsi il problema per salvare gli stati….. si grazie , ma chi salverà NOI ???

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+