DOLLARO USA: torna in area 1,15. Inversione o presa di profitto?

Scritto il alle 09:58 da Danilo DT

Tra i vari alti e bassi degli ultimi giorni, condizionati dalle varie vicende che oramai ci accompagnano da giorni, in primis la crisi greca, in pochi stanno parlando di quanto sta accadendo al cross EUR USD.
In altri termini, pian pianino il Dollaro USA contro Euro è tornato ad indebolirsi. Per carità, nulla di drammatico ma in poche sedute siamo passati da 1.11 a quasi 1.15. Un bel salto che quasi è stato ignorato. Ma di cosa si tratta? Una semplice “presa di profitto” cui hanno approfittato i traders dopo un lungo rally?

Grafico EUR USD

grafico-euro-dollaro

Intanto occorre dire una cosa: nelle ultime sedute quel tranquillo trend di rafforzamento, quasi ovvio, dopo la comunicazione del QE della BCE, è stato messo in discussione. Ma non tanto nella tendenza ma proprio nella volatilità. E per poterlo certificare basta guardare il cosiddetto Delta Risk Reversal, che va a misurare la volatilità delle opzioni put e call. Guardate questo grafico. La volatilità (in verde) è letteralmente impennata.

Grafico EUR USD e delta Risk Reversal

eur-delta-fx-risk-reversal-forex

Segno che in effetti i mercati sono stati “scossi” e rituffati nella realtà. Nulla si può dare per scontato, tutto può succedere e la vicenda greca alla fine fa paura (altrimenti perché questa impennata) e mette il mercato in preallarme. Fine della festa quindi? L’Euro tornerà a rafforzarsi? Per meglio capire cosa sta accadendo sono andato a prendere un altro importante per andare a tastare il polso alla speculazione. E cosa di meglio delle posizioni speculative aperta sull’Euro?

EURO FX Large Speculators

EUR-FX-SPECULATIVE-LARGE

Come potete vedere le posizioni short sull’Euro non hanno più seguito la tendenza del cross EUR USD, si sono come appiattite. Un segnale che quindi gli speculatori nutrivano dubbi sulla prosecuzione della tendenza dell’Euro quantomeno nel breve periodo. Quindi questo segnale conferma pienamente quanto detto prima e visibile con il Risk Reversal. Ora però resta da capire una cosa. Se si tratta di vera inversione rialzista dell’Euro oppure della più tradizionale e salutare “pausa di riflessione”. In realtà è ancora l’analisi delle posizioni speculative a suggerirci qualcosa. Come potete vedere non stiamo assistendo ad una violenta chiusura delle posizioni short, ma ad una stabilizzazione. Significa quindi che gli speculatori NON hanno carcato la mano oltremodo e si sono fermati. Ma non hanno invertito la lore tendenza. E quindi? Suggeriscono una pausa di riflessione per poi ripartire a pigiare sull’accelleratore, complice magari il QE in partenza a Marzo.

Morale: il Dollaro forte avrà ancora in futuro qualcosa da dire…

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

InvestimentoMigliore LOGO

La tua guida per gli investimenti. Take a look!

 

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
DOLLARO USA: torna in area 1,15. Inversione o presa di profitto?, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+