Cosa succede sui mercati finanziari?

Scritto il alle 22:30 da Danilo DT

Come mai il mercato non ha preso la via del rialzo dopo l’elezione di Mario Monti e l’annuncio dell’esecutivo tecnico? Cosa occorre per poter portare la serenità sui mercati finanziari? Un rapido excursus sullo scenario macroecononomico e poi un’analisi delle tendenze dei mercati, dell’intermarket con l’utilizzo delle DMA.

Questa settimana il video di TRENDS sarà un po’ particolare. Infatti sarà diviso in due parti. La prima parte dedicata allo scenario macroeconomico del momento, alla situazione italiana e soprattutto europea. Poi una seconda parte più tecnica ed operativa, coi grafici intermarket e soprattutto l’analisi delle tendenze con le DMA©, le medie mobili create da DT per meglio interpretare i movimenti di mercato di medio periodo, evitando quindi di prendersi degli abbagli nel breve periodo.
La prima parte la trovate qui sotto, visibile a tutti.
Il video completo verrà inviato presto agli amici del blog.

Immagine anteprima YouTube

Un ringraziamento è dovuto a tutti i commentatori che nelle ultime settimane hanno realmente creato un salotto di grande qualità. Grazie a tutti.

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

STAY TUNED!

DT

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!

Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

8 commenti Commenta
Scritto il 16 Novembre 2011 at 23:00

DT, per ricevere il video che debbomfare?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

alex1984
Scritto il 16 Novembre 2011 at 23:46

Crisi/ Germania, Moody’s abbassa rating di dieci banche
Crisi: Juncker, Debito Tedesco E’ A Livelli Preoccupanti
La domanda sorge spontanea: perchè loro non vengono toccati?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gainhunter
Scritto il 17 Novembre 2011 at 07:58

alex1984@finanzaonline,

Mi associo alla domanda.
Possibile evoluzione:
1. toccherà anche a loro
2. l’Europa interverrà prima (visto che a comandare in Europa sono loro)
3. continueranno a non venire toccati: sapremo chi finora ha “sparato” sugli altri Paesi

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

manuel.finanza
Scritto il 17 Novembre 2011 at 08:00

percefal,

Risposta a Percefal….Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione.

Il tuo aiuto potra fare continuare il progetto e ripagare le spese

Dream fa un lavoro eccelente gratis…in contrario di altri maghi che a pagamento

ti portano alla rovina

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

    Scritto il 17 Novembre 2011 at 08:23

    Questo commento vale più di mille parole.

    Grazie!
    🙂

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)

manuel.finanza
Scritto il 17 Novembre 2011 at 08:53

percefal,

Risposta X Percefal

Non si puo trovare una persona come Dream cosi competente che fanno invidia ad alta finanza

invece di seguire i suoi interessi , di seguire il blog sfornando ogni ora argomenti cosi attuali

gratis…

Grazie Dream

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

alfio200
Scritto il 17 Novembre 2011 at 09:37

Il futuro della Francia in Europa…prima degli ultimi o ultima dei primi?

La speculazione attaccherà la Germania? Se per speculazione intendiamo gli USA nell’ambito di dollaro contro euro, dovrebbero considerare che questa volta sbarcherebbero in Normandia…da soli, senza appoggi da parte di Russia ed Europa (con la solita eccezione dell’Inghilterra che però sta già male di suo).

Dalla guerra dei carri armati alla guerra delle valute. Che sia questa la terza guerra mondiale? Il rischio, almeno in Italia, è che anzichè la casa distrutta dai bombardamenti ci si ritrovi con la casa data in pegno a garanzia del debito pubblico (come certi propongono) con buone probabilità di ritrovarsela pignorata.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 17 Novembre 2011 at 10:17

alfio200@finanza,

La speculazione quando vorrà attaccherà anche la Germania, perchè la speculazione non si identifica sotto nessuna sigla di alcun paese se non nel DENARO. Se la intendiamo gli USA il vantaggio di un € forte favorisce le loro esportazioni, togliere di mezzo l’EURO significa non aver concorrenti nel vendere il loro debito pubblico. Credo che loro abbiano già deciso, a noi la contro mossa.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #6-21: BITCOIN (BTC) a fine 2021 sarà... (base 30.000 $)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+