ASSET CLASS: uno spettacolo di banche centrali e previsioni sbagliate

Scritto il alle 22:48 da Danilo DT

Sono passati 10 mesi da inizio 2019 e sfido chiunque a prevedere la scheda che vi ho presentato in apertura. Visto il terribile mese di dicembre, era gioco forza prevedere un 2019 quantomeno complicato, con performance se tutto va bene verso lo ZERO e fine del ciclo economico alle porte, con tassi di interesse soprattutto per la curva USA, in deciso rialzo.
Scherzetto. In realtà le cose sono andate MOLTO diversamente. Lascio a voi analizzare l’imprevedibilità di questa tavola (ovviamente per il 2019) e le “stranezze” se la paragoniamo proprio all’anno prima.

Questo cosa deve insegnarci? Che è impossibile da sempre prevedere il futuro e mai come oggi è complicato proprio prevedere il breve termine, in quanto ci sono in ballo tante storie, tante situazione che potrebbero anche prese singolarmente, cambiare radicalmente le sorti del mercato.
Pensate alla Brexit, alla trade war, appunto al rischio recessione e fine del ciclo economico, o ancora la possibilità di un ciclo di politica fiscale anche in Eurozona, magari dai paesi non così sommersi dal debito pubblico (quindi escluderei l’Italia poi, ovviamente, non ne abbiamo più bisogno di altri ma la coperta è corta).

Ma ricordiamoci del solito trappolone che però sorreggerà il mercato ancora per un bel po’. Le banche centrali. In quest’analisi, BofA disegna quello che potrebbe succedere nel 2020. Cosa possiamo dire se non he la bolla finanziaria si ingrosserà sempre di più.
Immaginate cosa potrebbe succedere sui mercati grazie ai nuovi QE e tutto il resto. Immaginate il prezzo dei bond, gli spread e tutto il resto.
Finchè ovviamente il mercato (cavallo) potrà (beve).

Bilanci banche centrali: outlook 2020

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
ASSET CLASS: uno spettacolo di banche centrali e previsioni sbagliate, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
2 commenti Commenta
john_ludd
Scritto il 30 settembre 2019 at 10:08

Dipende cosa si intende per “prevedere il futuro”. Se il sistema è complicato allora si può prevederne la traiettoria disponendo di una teoria sperimentalmente verificata. Ad esempio il sole è un sistema complicato e si pò prevederne l’evoluzione per miliardi di anni. Il sistema solare invece è un sistema complesso e non è possibile prevedere la traiettoria dei pianeti anche disponendo di tutte le informazioni possibili sul presente e il passato (si veda il problema dei tre corpi, insolubile come dimostrato dal sommo matematico Poincarè un secolo fa). In generale i sistemi complessi nascono dall’interazione di sistemi più semplici, complicati o meno. Un sistema complesso utilizzato spesso come esempio di studio è la pila di sabbia o la valanga di neve. Non esiste sistema più complesso delle società umane che risultano dall’interazione di miliardi di individui ognuno dei quali è a sua volta un sistema complesso. Quella delle previsioni è un’industria che paghi per avere informazioni sostanzialmente inutili a chi le riceve ma estremamente utili a chi le fornisce in quanto ci campa.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +4 (from 4 votes)

kociss01
Scritto il 30 settembre 2019 at 10:36

vi ringrazio della tabella allegata, potresti per cortesia spiegarmi il significato di questi acronimi:
REITs
global IG
MSCI EAFE (anziche msci world ???)

grazie e scusate l’intrusione

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+