WORLD WAR III: no way out!

Scritto il alle 14:35 da Danilo DT

Molto spesso le cose più semplici sono non solo le più chiare ma anche le più efficaci.
Inutile tornare a parlare di quanto è successo e su come si sono mossi governi e banche centrali.
Parliamo nella fattispecie di Italia, come vi ho già spiegato in post precedenti, viaggiamo verso un rapporto debito PIL a 160%. Il Deficit per questo 2021 potrebbe addirittura toccare il 9%. Insomma si tratta di numeri da incubo, che NOTATE BENE sono tutto fuorchè definitivi. E tutto questo avviene dopo che nel 2020 il PIL italico è sceso dell’8,9%. Ma non temete perché il 2021 sarà l’anno della ripresa! E quindi il PIL crescerà del…4,2%. Dite che i conti non vi tornano? Dite bene. Perché è proprio così. Ma tranquilli (si fa per dire) perché siamo in ottima compagnia.
Proprio qualche giorno fa ho pubblicato su twitter un paio di grafici che voglio riproporre qui perché sono immediati ed efficaci. Tutto il mondo è sommerso dal debito. Addirittura siamo ai livelli post World War II.

 

Pensandoci bene, è proprio come se veramente ci fosse stata una World War III, magari meno devastante a livello di distruzione ma…guardando i morti non siamo poi così lontani.
Il fatto è che il debito è a livello stellare. E l’unica medicina che può farci “ripartire” è solo la CRESCITA. Il Pil deve quindi tornare a crescere a ritmi sostenuti, così da consentire al debito di collocarsi “in automatico” in una traiettoria di graduale discesa.
Un punto a nostro favore è il costo attuale del debito, che per fortuna è basso che rimarrà tale (si spera) ancora per diversi anni. Però occorre crescere. Queste sono le ultime stime. Sono sufficienti? Beh, occorrono non solo conferme ma anche prospettive per il futuro estremamente positive. Non sarà facile ma…. There’s no way out!

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

3 commenti Commenta
pistarr
Scritto il 15 Aprile 2021 at 11:00

“quando si uscirà dal tunnel del #Covid19 qualcuno chiederà il rientro.”…..

Penso che se questo che affermi avverrà, non sarà sotto forma di una telefonata del tipo: Ehi ragazzi bisogna rientrare dal Debito” ma sarà sotto forma di pressione sui tassi a cui ci finanzieremo che renderà sempre più difficile per la BCE tenere sotto controllo…

Per questo se è vera l’intimazione di cui sopra è difficile ipotizzare che …. ” il costo attuale del debito, che per fortuna è basso che rimarrà tale (si spera) ancora per diversi anni.” …. almeno per quanto ci riguarda.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 15 Aprile 2021 at 11:47

…e per specificare la unidirezionalità della traiettoria del nostro debito ecco qui sotto una notizia fresca fresca ( oggi ore 10.40) dal sito Finanza.Com….

Debito pubblico ancora in salita: a febbraio a quota 2.643,8 miliardi

Debito pubblico ancora in salita. Nel mese di febbraio il debito delle amministrazioni pubbliche è aumentato di 36,9 miliardi di euro rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.643,8 miliardi.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 20 Aprile 2021 at 08:39

post in uscita oggi sull’argomento

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+