USA: crolla il risparmio, decolla il debito da carte di credito

Scritto il alle 08:14 da Danilo DT

Senza saper né leggere né scrivere, questo grafico deve per forza farci venire qualche dubbio, anche tenendo conto del rallentamento economico e dell’inasprimento della politica monetaria su scala planetaria.

Dobbiamo preoccuparci di questo grafico? Crollo del tasso di risparmio, ulteriore esplosione del debito e dell’utilizzo delle carte di credito. Non un bel segnale per l’economia e per la sostenibilità dei mercati finanziari.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

ℕ𝕦𝕠𝕧𝕠 𝕔𝕒𝕟𝕒𝕝𝕖 𝕀ℕ𝕊𝕋𝔸𝔾ℝ𝔸𝕄 𝕔𝕠𝕟 𝕔𝕠𝕟𝕥𝕖𝕟𝕦𝕥𝕚 𝕖𝕤𝕔𝕝𝕦𝕤𝕚𝕧𝕚
𝕋𝕒𝕜𝕖 𝕒 𝕝𝕠𝕠𝕜!

1 commento Commenta
nimbro
Scritto il 24 Gennaio 2023 at 09:56

Ciao Danilo mi sembra, inoltre, che il tasso applicato al debito sulle carte di credito abbia raggiunto livelli insostenibili per cui, a mio parere, l’economia americana basata sul debito sta rischiando molto.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

#7-21: COVID-19, la cosiddetta "immunità di gregge" la avremo...

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+