Quando il NEW NORMAL non è nemmeno troppo new

Scritto il alle 00:10 da Danilo DT

La situazione non è certo cambiata in una settimana, ma tanto per riprendere un po’ coscienza della situazione, vi lascio le brillanti proiezioni sul PIL 2020 by FMI dove l’Italia risulta essere il brillante fanalino di coda.

Ovviamente il contraltare è l’assurda capitalizzazione dei mercati che come sapete è correlata allo stimolo monetario. Guardate questo curioso grafico che ho creato. Se ci guardiamo indietro, quantomeno da quando le banche centrali sono diventate determinanti e quindi dal default di Lehman Brothers, notiamo che la stessa FED ha già raggiunto proprio in quell’ambito un rapporto percentuale tra bilancio FED e capitalizzazione SP500 che si aggirava sul 30%. Tenete conto che in quell’ambito, l’interventismo della FED è stato estremamente importante per tenere a galla il sistema. Ed anche in altre occasioni ci siamo avvicinati ai valori attuali, ovvero ad un rapporto del 27%. Quindi, a conti fatti, malgrado l’impressionante impatto delle banche centrali, il new normal è nemmeno troppo new.

SP500: capitalizzazione mercato e bilancio FED

E banche centrali iper espansive, con compressione dei tassi al ribasso, non ha che contribuito ad aumentare il volume del debito, con scadenze sempre più lunghe, a tassi sempre più bassi. MA con quale qualità del credito?

Quindi sembra sempre più netto i connubio banche centrali e mercati. Ma c’è quella slide in apertura che grida vendetta. O forse ci ricorda quando detto da un famoso economista.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (7 votes cast)
Quando il NEW NORMAL non è nemmeno troppo new, 10.0 out of 10 based on 7 ratings
7 commenti Commenta
pistarr
Scritto il 30 giugno 2020 at 10:12

Se è la slide relativa al Real GDP Growth che grida vendetta, il mercato avrebbe dovuto già reagire, in quanto anche un NON ADDETTO ai Lavori vede chiaramente quanto essi siano spaventosi.
Anzi mi piacerebbe sapere cosa si griderà quando il -13% diventerà -11% o il -7% diventerà il -3%……
Se lo è quella della percentuale del bilancio FED su SP500 market cap si vede chiaramente che dopo aver oltrepassato 30 è partito quel ciclo espansivo ultradecennale che tutti abbiamo conosciuto.
Giustissimo quel che afferma Daniel Lacalle , ma quello che affermi in chiusura del tuo post :”Quindi sembra sempre più netto i connubio banche centrali e mercati” è la risposta corretta che tu stesso dai alla tua affermazione del “gridare vendetta” , alla quale viene messa la sordina proprio per questo motivo.
I mercati non sono del tutto stupidi, e se reagissero sempre e comunque a dati oggettivi con linearità e secondo logica, espressa un qualsiasi grafico che si può esporre, sarebbe tutto troppo facile
In teoria hai ragione, ma operativamente il mercato ha fatto altro (per adesso) [ma è da TANTO che lo sta facendo]

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -2 (from 2 votes)

ciopie
Scritto il 30 giugno 2020 at 20:39

Il mercato non può essere stupido essendo il mercato. Ma i mercanti a volte si

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 30 giugno 2020 at 22:46

ciopie@finanza,
Pensavo fosse chiaro che “mercato” sia l’insieme, la totalità di chi opera e giorno dopo giorno stabilisce i prezzi, che poi fanno gli indici ect ect…. stavo rispondendo a Danilo, il quale penso abbia presente che ” l’assurda capitalizzazione dei mercati” , come la definisce lui, sia stata stabilita dai mercanti, come li definisci tu e non dal mercato…,,

Sono d ‘accordo poi con te, che i mercanti possano essere stupidi, MA ATTENZIONE tanto di cappello ad essi se riescono ad essere stupidi solo in una minoranza dei casi, più grave, anzi GRAVISSIMO chi li chiama stupidi sempre e comunque e li addita sempre e comunque, da tanto, da sempre, come i fautori, in ultima analisi , della ASSURDA capitalizzazione dei mercati
Come pensi possano definire loro, che finora hanno sbagliato in una minoranza dei casi, chi, li critica COSTANTEMENTE DA ANNI ANNI E ANNI?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 1 vote)

pistarr
Scritto il 30 giugno 2020 at 23:13

A me sta bene che ad un certo punto venga fatto un accenno alla presunta “stupidità” dei mercanti, come lo si evince da una dichiarazione odierna del direttore della Banca dei Regolamenti Internazionali BRI, che fa un richiamo (di Greenspaniana memoria) ad una presunta ” esuberanza” dei mercati
Ma questo avviene OGGI, dopo che i mercati USA hanno fatto registrare il miglior trimestre dal 1998 e non a fine marzo scorso quando la prima settimana di recupero era stata definita il “rimbalzo del gatto morto”
Sappiamo tutti che dopo innumerevoli richiami: “al lupo, al lupo, ” il lupo poi arriva, ma nel frattempo chi ha goduto dei copioso frutti elargiti dal mercato? Gli stupidi mercanti autori dell’ASSURDA CAPITALIZZAZIONE DEI MERCATI

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ciopie
Scritto il 1 luglio 2020 at 07:47

il mercato é una cosa
I mercanti un’altra
I gestori patrimoniali un’altra ancora.
Vedo anche io i mercati salire dal 23 marzo
Ma non vedo portafogli gestiti che hanno performance fantastiche
Anzi. Ne vedo ancora tanti negativi da iniziò anno.
Mi piacerebbe conoscere qualcuno capace di cavalcare solo il positivo e di schivare abilmente il negativo
Qua fanno tutti i fenomeni ma poi nella realtà chi sono?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 1 luglio 2020 at 09:12

ciopie@finanza,

Hai ragione, se i portafogli non hanno performance fantastiche è perchè pochissimi hanno cavalcato questo ultimo rimbalzo… io non sono riuscito a farlo, però mai e poi mai mi permetterei di definire ASSURDA la CAPITALIZZAZIONE DEI MERCATI
Anche se pure io ritengo le quotazioni raggiunte molto “tirate”, moltissimi (quelli che non hanno performance fantastiche) sono fuori dal mercato e quindi “muoiono ” dalla voglia di entrare,,, questo fa si che appena c’è un piccolissimo storno il mercato torna su come un allegro tappo di sughero.
Le correzioni, che nel passato duravano mesi, o anche settimane adesso durano 1 giorno, 2 giorni al massimo….e se il mercato tentenna nel riprendersi subitamente ecco che arriva la FED che annuncia nuovi stimoli, Trump che twitta qualcosa (è una vergogna come egli possa influenzare il mercato così) oppure escono dati leggermente meno negativi (quello che scrivevo sopra, il -13% che diventa -10% ect ect ) e il gioco è fatto.
Nel mio piccolo. ripeto, NON ho saputo cavalcare il rimbalzo, ma anche io non vedo fenomeni soprattutto i gestori patrimoniali.
Il problema è che molti di noi, non essendo gestori professionali di patrimoni ( io lo sono stato nel passato ma ora non più) possiamo dire la nostra opinione liberamente, magari spariamo cazzate, e non danneggiamo nessuno, al massimo noi stessi…. chi è pagato per farlo si dibatte sul problema… “vorrei dire e fare questo ma non posso” perchè asservito al sistema del risparmio gestito che paga loro lo stipendio…… perchè se qualcuno di loro avesse eseguito davvero quello che viene predicato sui blog come minimo avrebbe perso un mucchio di clienti (che si stufano presto se non hanno risultati) e sarebbe stato presto messo alla porta dal suo datore di lavoro
Quindi, fenomeni pochissimi, ambiguità ai massimi livelli e paradossalmente alto rischio (per chi è meno ferrato nel tema) di essere influenzato nelle scelte operative (e chi ci è cascato, ahilui e solo lui, ha combinato disastri)
Rischio direttamente proporzionale alla “autorevolezza” (almeno per quanta ne rimane) di quelli che tu chiami “fenomeni”

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 1 luglio 2020 at 16:23

ciao ciopie,

quando qui sopra ho scritto : “.e se il mercato tentenna nel riprendersi subitamente ecco che arriva la FED che annuncia nuovi stimoli, Trump che twitta qualcosa (è una vergogna come egli possa influenzare il mercato così) oppure escono dati leggermente meno negativi (quello che scrivevo sopra, il -13% che diventa -10% ect ect ) e il gioco è fatto.” ho dimenticato di scrivere anche… escono buone notizie circa il ritrovamento di un vaccino ….
Come puntualmente è accaduto oggi con l’annuncio di Pfizer

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+