Crypto e CFD: ti piace vincere facile?

Scritto il alle 13:31 da Marco Dal Prà

 

Oggi vorrei fare una breve riflessione relativa alle criptovalute ed al trading con i CFD (alias “contract for difference” , contratti per differenza) è uno strumento finanziario il cui prezzo deriva dal valore di altre tipologie di strumenti d’investimento.. E’ un argomento che esula dalle mie competenze, ma ha un importante connessione con le tante volte che mi sono occupato a dei diritti dei cittadini italiani.

Breve premessa: Negli anni ’90 sono finito nella trasmissione Striscia la Notizia perché avevo trovato un punto molto opinabile nelle bollette del gas. Finii persino nei giornali locali. Era la prima volta che mi occupavo di aspetti di giustizia sociale o di diritti dei consumatori, ma non fu l’ultima. Dal 2007 infatti, vuoi anche per la mia partecipazione ad una associazione, non so quante notti ho passato davanti al PC per trovare difetti ed iniquità che ci sono nelle bollette che arrivano a casa delle famiglie italiane. Acqua, luce, gas e tasse sui rifiuti, ma anche sulla la detrazione fiscale delle spese scolastiche.

Oggi questi problemi sono quasi tutti stati risolti, ma io non ho smesso di essere attento (ed infastidito) da quelle cose che possano danneggiare i cittadini sfruttando la loro scarsa conoscenza su di uno specifico argomento.

Ieri erano le bollette, oggi sono le “imitazioni” di bitcoin e delle criptovalute in generale, imitazione che scopro in modo relativamente veloce perché so guardare nel motore che c’è dentro al cofano. Ma non tutti sanno farlo, ecco perché scrivo, per cercare di fare informazione e mettere in guardia chi i soldi rischia di perderli.

 

Profondo rosso del 4 Giugno.

L’ultima settimana è stata un tantino “nefasta” per le cripto. Ci sono stati cali di oltre il 10%. Ma un esperto di analisi tecnica o di mercati finanziari come ad esempio Federico Izzi (lo si vede ospite spesso nella rete Le Fonti.tv) vi direbbe che si tratta di un qualcosa di fisiologico.

Bitcoin ad esempio dai primi di aprile ai primi di giugno è passato da 4100 a 8400 Dollari, quindi non vedo nulla di strano se più di qualcuno abbia voluto chiudere il conto con un raddoppio del capitale investito in 2 mesi. I massimalisti bitcoin al solito non vendono nemmeno sotto tortura, ma chi è abituato ai mercati finanziari, guadagni del genere non credo se li faccia scappare, quindi, si tratta di puro e semplice effetto del comportamento umano.

Qui vi riporto anche la “scheda” su bitcoin estratta dal sito Onchainfx del 4 Giugno.

 

Perché l’argomento CFD

Bene, a fronte dei numeri verdi che vedete scritti qui sopra per chi ha comprato e venduto bitcoin “veri”, usando ad esempio le tradizionali piattaforme di scambio (gli Exchange), ecco cosa succede alle persone che investono utilizzando i CFD che propongono le piattaforme di trading Online che hanno in gestione anche le ciptovalute: la maggioranza  degli investitori privati sono in perdita.

Non ci credete ?

Eccovi i dati tratti oggi da tre siti a caso che propongono trading online su criptovalute utilizzando i CFD:

  • Plus 500  –  80,6 % dei clienti in perdita
  • E-Toro     –  66 % dei clienti in perdita
  • IG            –  76 % dei clienti in perdita

Ma come, le criptovalute fanno un +33% in un mese e qui abbiamo una media del 75% dei clienti retail che sono in perdita ???

Qualcuno mi spieghi. Forse c’è qualcosa che mi sfugge.

 

Ma lo Stato dov’è ?

I motori a due tempi che negli anni ’80 e ’90 dominavano il mondo degli scooter sono stati gradualmente messi “fuori legge” perché i costi (ambientali) erano molto superiori ai benefici .

Qui la situazione mi sembra esattamente la stessa: ci sono delle piattaforme di trading che offrono un servizio che alla fine danneggia la maggior parte dei clienti.

Concludo quindi con una domanda provocatoria: ma non sarebbe il caso di chiudere definitivamente questa esperienza con le piattaforme di trading CFD ?

Questo risultato così negativo non è ancora sufficiente per un intervento dello Stato ???

 

Link Utili

Marco Cavicchioli, ne ha parlato su Youtube.

Le analisi di Federico Izzi su Cryptonomist.

La trasmissione dedicata al mondo Crypto su Le Fonti TV

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 4.0/10 (3 votes cast)
Crypto e CFD: ti piace vincere facile?, 4.0 out of 10 based on 3 ratings
Tags: , ,   |
2 commenti Commenta
matcardo
Scritto il 8 giugno 2019 at 23:50

Sicuramente c’è qualcosa che ti sfugge e te la spiego: cosa c’entra la performance di uno strumento col fatto che io ci guadagni qualcosa? se io entro ed esco dal mercato con tempistiche sbagliate non guadagnerò manco se fà il 3000%!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

fdonni
Scritto il 18 giugno 2019 at 12:04

Concordo con Matcardo… allego immagine del CFD sul Bitcoin presa dal sito Plus500, con un range temporale simile al grafico postato sopra. Come si può vedere il valore del CFD è passato da circa 5000 a più di 8000…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+