Wall Street: e stavolta qualcosa sta cambiando. Inizia una fase di distribuzione?

Scritto il alle 14:45 da Lukas

GUEST POST – Wall Street e COT Report: Chart e analisi dei dati del CFTC secondo Lukas.

Cari amici, anche nella settimana appena trascorsa, le indicazioni provenienti dai mercati finanziari, hanno evidenziato, dopo 6 mesi di tranquillo scenario RISK ON, un aumento notevole della volatilità, anche intraday, che potrebbe rivelarsi un apripista di un mutamento di scenario prossimo venturo.

In particolare, lo scenario intermarket, in settimana, è stato caratterizzato e condizionato, da un calo ingente, pari ad oltre il 2 %, delle quotazioni del dollaro Usa, che sembra aver ingaggiato un’ennesima guerra valutaria. Down-trend della valuta Usa, che rende sempre più evidente la discesa, in termini reali, delle quotazioni delle commodities, in auge ormai da oltre 2 anni. Debolezza delle commodities che da circa un anno non ha riflessi coerenti sull’andamento dei rendimenti obbligazionari, che continuano invece a lievitare. Lo storno conseguente delle quotazioni dei bond è continuato, peraltro, anche nell’ultima settimana. Tra le indicazioni recessive provenienti dal mercato delle commodities, e quelle invece piu’ favorevoli ed espansive espresse dal rialzo dei rendimenti del mercato obbligazionario, il mercato azionario nell’ultimo anno ha dato certamente più credito alle seconde, ossia a quelle provenienti dal mercato dei bond, ed il nostro benchmark di riferimento, l’S&P 500, grazie anche all’incremento dello 0,78 % di quest’ultima settimana, negli ultimi 12 mesi, ha conseguito, come ben sapete, un rialzo “ monstre ” del 24 %.

Dopo tale premessa, passo ad esaminare i nuovi dati del COT REPORT settimanale, pubblicati venerdì dalla CFTC (Commodity Futures Trading Commission), concernenti i valori aggregati dei Futures e delle Options su tutti gli indici azionari USA, che risultano essere i seguenti:

Commercial Traders : – 85.899

Large Traders : + 78.046

Small Traders : + 7.853

Si riconferma, pertanto, la configurazione complessiva del Cot Report sull’azionario Usa, in auge ormai da 10,5 mesi. In quest’ultima settimana, registriamo tuttavia movimentazioni dei diversi operatori ingenti, pari a ben 31.507 contratti.. In particolare, i Commercial Traders, acquistano ben 31.507 contratti long, e riducono in maniera consistente la loro precedente e record posizione Net Short. Per contro, i Large traders cedono 6.769 contratti long, e riducono ulteriormente la loro ancora forte esposizione Net Long. Gli Small Traders, infine, vendono ben 24.738 contratti long, e stranamente azzerano quasi la loro storica ed abituale posizione Net long. Le movimentazioni di quest’ultima settimana, molto ingenti nel loro ammontare, mi inducono a prefigurare un’altra settimana altamente volatile, che potrebbe contribuire a disegnare l’inizio di movimento laterale degli indici azionari Usa, che porrebbe termine, almeno momentaneamente, all’ormai ininterrotto rialzo del mercato dell’equity..

Per quanto concerne, infine, la mia operatività, ribadisco di non seguire la direzionalità suggeritami dalla mia analisi settimanale, tramite i classici e noti ETF, preferendo invece lo stock picking sul nostro listino nazionale, che a mio avviso riduce i rischi e consente di accrescere notevolmente le performance. Stock picking condotto sulla base della strategia “ LONG TERM MOMENTUM “, ossia selezionando indici, settori e titoli che registrano le migliori performance negli ultimi 6- 12 mesi. Dall’inizio dell’anno il mio stock picking registra un guadagno del 20,8 %, a fronte di un incremento del nostro FTSE ALL SHARE pari ad un modesto + 3 %. Questa settimana, Il checkup condotto sul listino nazionale, evidenzia anche per il nostro mercato azionario un deciso indebolimento, che mi induce a modificare notevolmente la composizione del mio portafoglio costituito da 10 titoli. Riduco infatti i titoli a grande e media capitalizzazione, acquistando al loro posto 3 titoli del Ftse Star, e riduco altresì i titoli del settore Finanza, in favore di titoli dei settori Industria e Beni di Consumo.

Vi ringrazio, come sempre, per la vostra stima e fiducia, ed auguro a TUTTI gli amici di Intermarketandmore una serena e proficua settimana.

LUKAS

 

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI | Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
Wall Street: e stavolta qualcosa sta cambiando. Inizia una fase di distribuzione?, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+