Wall Street e COT Report: Chart e analisi

Scritto il alle 15:30 da Lukas

GUEST POST: analisi dei dati del CFTC e del COT Report secondo Lukas. Mercati in stand by in attesa degli eventi

Cari amici, nella settimana appena trascorsa, i mercati finanziari hanno palesato delle incertezze e delle perplessità rispetto al tranquillo e moderato andamento positivo degli ultimi 2 mesi.

Lo scenario intermarket dell’ultima settimana è risultato, infatti, praticamente inverso rispetto a quello in auge negli ultimi mesi. In particolare, abbiamo registrato un lieve storno delle quotazioni delle commodities, dopo settimane di crescita ininterrotta. Ancor piu’ marcata è risultata l’inversione registratasi sul mercato delle obbligazioni che, dopo alcune settimane di moderato storno, hanno ripreso la loro corsa al rialzo. Coerentemente anche mercati azionari hanno registrato una lieve battuta d’arresto. In particolare il nostro benchmark di riferimento, l’$&P 500, ha registrato un ribasso settimanale dello 0,5 %, fallendo l’assalto ai massimi dell’anno. Le suddette risultanze settimanali dello scenario intermarket tuttavia non mettono in discussione il chiaro e definito scenario RISK ON delle ultime settimane , ma rappresentano al momento solo una lieve battuta d’arresto.

Dopo tale premessa, passo, ad esaminare i nuovi dati del COT REPORT settimanale, pubblicati venerdì dalla CFTC (Commodity Futures Trading Commission), concernenti i valori aggregati dei Futures e delle Options su tutti gli indici azionari USA, che risultano essere i seguenti :

Commercial Traders : – 54.255

Large Traders : + 20.373

Small Traders : + 33.882

Anche in quest’ultima settimana, non è pertanto cambiata la configurazione del Cot Report sull’azionario Usa. Le variazioni settimanali delle Net position sono risultate complessivamente pari a 4.763 contratti. Evidenzio comunque, che le variazioni in discorso sono ascrivibili interamente all’azione d’ acquisto dei citati 4.763 contratti long da parte degli Small traders, che incrementano in tal modo la loro già solida ed abituale posizione Net Long. Di contro, i Large traders indeboliscono la loro attuale posizione Net long di 1.074 contratti, mentre i Commercial traders accentuano la loro ingente posizione Net short di ulteriori 3.689 contratti. Un movimento, quello di quest’ultima settimana, che a mio avviso, indebolisce le prospettive rialziste del mercato azionario Usa.

Le ultime evoluzioni dello scenario intermarket e delle risultanze del Cot report settimanale, evidenziano dunque interrogativi e dubbi sulla continuazione del trend rialzista del mercato azionario, ma al momento non suffragano in maniera convinta e decisa l’ipotesi d’una inversione di trend che possa conseguentemente giustificare l’apertura di una posizione Short. Prolungo pertanto anche per quest’ultima settimana d’agosto la mia posizione Flat, restando in attesa di segnali piu’ chiari e definiti.

Vi ringrazio, come si sempre, per la vostra stima e fiducia, ed auguro a TUTTI gli amici del blog una serena e proficua settimana.

LUKAS

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI | Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
Wall Street e COT Report: Chart e analisi, 10.0 out of 10 based on 3 ratings
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+