Volatilità al minimo. Ma aumentano i volumi sulle coperture

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

VIX e Vstoxx: minimi assoluti ma la curva future è in evoluzione

I mercati hanno preso un chiaro indirizzo RISK ON nelle ultime settimane. La volatilità in generale ed il VIX index sono tornati a dei livelli pre crisi, quotazioni che non si vedevano da diverso tempo.
Come ho già scritto in passato, certi livelli di VIX non sono facilmente sostenibili per i mercati finanziari. O se preferite, quando il VIX raggiunge livelli così bassi, praticamente il doppio di quanto quotava sei mesi fa, diventa lecito ipotizzare dei rimbalzi dello stesso. E se il VIX rimbalza, allora le borse (in linea di massima) correggono.
Il VIX Index è universalmente riconosciuto come il “fear index” per antonomasia, l’indice della paura. E quindi, essendo così basso, diventa chiaro che sui mercati la paura è a livelli risibili. Complice la BCE che con la sua generosa campagna di finanziamento a medio termine LTRO ha dato una bella dose di calmante ai mercati. Ma LTRO è UE e non Usa. Se poi vogliamo dirla tutta, proprio sulle aziende USA si legge di utili previsti in discesa. E poi…siamo sicuri che dopo la chiusura della ristrutturazione della Grecia, la situazione sia di “messa in sicurezza” del sistema?

Grafico VIX

VIX Index: the chart

La cosa che però mi ha più di tutte incuriosito è l’inasprirsi del costo delle coperture visibile dai contratti future. Malgrado il crollo dei prezzi, sulle scadenze più lunghe, il VIX è sceso molto meno. Segno che quindi queste scadenze vengono ben comprate, anche perché rappresentano un’assicurazione ad un costo “ragionevole”. In particolar modo, parlando di Europa, sono visibili interessanti aumenti di volumi sulle scadenze di aprile del VStoxx. Tenete però conto che le stesse cose sono visibili anche per le varie scadenze dei contartti future s sul VIX index.

Eurex-listed futures on the VStoxx also point to a forthcoming surge in volatility with April 2012 expiries climbing to 24.65 earlier today on almost 1,500 traded contraacts, while the August expiry was quoted at 29.05 – though no activity was seen in longer-dated bets.
Against a backdrop of higher expected volatility, investors have taken advantage of current low levels and piled into a range of products to protect their equity upside. More than 77,000 VIX futures contracts were traded on Friday to take open interest to record levels of 343,573. (Source)

Contratti Vstoxx oggi, 1 mese fa, 3 mesi fa

Una cosa mi pare certa. I contratti hanno volumi maggiori. Segno che “chi conta” si sta coprendo dai rischi di ribassi.

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

STAY TUNED!

DT

Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.8/10 (4 votes cast)
Volatilità al minimo. Ma aumentano i volumi sulle coperture, 9.8 out of 10 based on 4 ratings

Info su Danilo DT

La corsa è lunga e...alla fine è solo con te stesso (by Big Kahuna) Per sapere CHI SONO, clicca QUI !

Commenti (n° 14)Commenta

  1. gremlin scrive:

    direi proprio di sì, su time frame mensile marzo è setup ciclico e i big speculator prendono posizione anticipando il mercato

    noi parco buoi dobbiamo essere trend followers perchè non conosciamo le intenzioni dei big

    i big sono invece degli anticipatori perchè sono loro che muovono i mercati: prima prendono posizione e poi muovono/fanno muovere

    oggi però cominciamo ad avere un’idea più chiara di quello che fanno i big, infatti io ho aperto un timido short su eurostoxx 50
    fatto 100 il proprio capitale investito in strumenti finanziari ad alto rischio, suggerirei di iniziare ad alleggerire in liquidità e magari iniziare qualche piccolo short (70 long, 20 cash, 10 short)

    a presto renderò disponibile su questo spett. blog un flash monitor at glance frequente, un’occhiata e via e saprete tutto di come la vedo io
    per la serie: “qui si continua a metterci la faccia”

    stiamo ricevendo un sacco di mail di info sul nuovo progetto Compass&More e ogni tanto qualcuno, con toni più o meno saccenti ci chiede talvolta chi siamo noi, a che titolo diciamo ciò, ecc. ecc.
    chiedere è lecito e rispondere a chi non la mette subito in rissa è cortesia
    questi signori che non ci conoscono ma che sono stizziti dalla nostra presenza si leggano prima articoli e commenti di questi ultimi 5 anni e verifichino se le cose scritte erano bufale o cantonate o roba sensata
    se dovesse piacere quello che è stato fatto finora perchè voler disquisire sulla forma se non è anche sostanza?

  2. maurobs scrive:

    gremlin,

    Grande Maurizio….e grande risposta :lol: :lol: :lol: :lol:

  3. maurobs scrive:

    provo a ripostare qui un commento e una richiesta fatta su post precedente:

    Ragazzi ciao a tutti, posto qui anche se sono OT…….
    curiosando si Yahoo finance noto che tanti insider in tutti i settori sono venditori di azioni e la cosa non mi sfagiola…..per me sentono puzza di bruciato……ricordo di aver letto settimana scorsa un’articolo(ma non ricordo in quale sito o blog) che appunto si notava questa “anomalia”
    Tu dream col potente bloomberg riesci a dare un’occhiata e renderci edotti?
    se qualcuno sa di qualche sito dove si possono reperire gratis qs notizie è ben accetto erchè su yahoo te li devi passare uno ad uno i titoli…..

  4. paktrade scrive:

    gremlin,

    Completamente d’accordo, non siam mica qui a pettinare le bambole come altri!!!

    Dream Theater,

    Beh, giusto, spread in forte diminuzione sulle scadenze più lontane, ma mi sembra che il calo delle scadenze a 1 o 2 mesi sia “importante”… Se ci saranno nubi e poi addirittura pioverà lo vedremo da fine aprile in poi, per il momento… Gaudemus igitur!!! Solo fattori esogeni potrebbero far cambiar marcia ai mercati-bisca… Occhi e orecchie aperti!!!

  5. gremlin scrive:

    intanto reuters rivela uno dei tanti suggerimenti di UBS alla clientela top:

    In the coming weeks and months, we believe we are more likely to hear rhetoric about currency wars rather than inflation wars – which is why today we have a tactical short term call to be long U.S. dollars,” UBS economists told clients last week

    ANDATE LONG SUL DOLLARO VENDENDO CALL A SCADENZE BREVI SUL CAMBIO EURUSD

    (mi devo decidere a fare un post su USD …)

  6. gremlin scrive:

    … e questo implica un primo (e moderato?) risk off

  7. mirco74 scrive:

    Gremlin,
    saranno i soliti invidiosi…..
    Continuate così che state facendo un lavoro coi fiocchi…

    Mirco

    gremlin,

  8. Arrivo tardi ma spero di essere ancora in tempo per incoraggiare il S.I.D. a proseguire per la strada che ha intrapreso. Credo che un blog come questo dovrebbe comparire nella “webgrafia” di tutti i corsi di giornalismo (in base alla stima che ho di quest’ordine mi viene da dire che è praticamente impossibile) e nell “webgrafia” dei corsi universitari di economia. Da ignorante in materia mi sento di poter dire di aver imparato tanto ma soprattutto aver appreso una visione critica e misurata della situazione.

  9. gremlin scrive:

    dati economici cinesi deludenti e subito i trading system calibrati sulla semantica dei report che vanno in sell
    già visto

    significa che i big stanno sovrappesando le notizie negative,

    si cercano pretesti per avviare la correzione sull’azionario che dovrebbe comunque mantenersi nel fisiologico, ovvero prese di di profitto quel tanto che basta per invogliare a comprare ancora

    sp500 tg area 1375 e 1315 area

  10. gremlin,

    Molto bene, tutto in linea secodno previsioni

  11. paolo41 scrive:

    gremlin,

    …comunque i dati sui PMI europei e tedeschi in particolare, hanno dato un bel contributo…

  12. gremlin scrive:

    paolo41,

    certo però che strane coincidenze…

    i mercati sono CINICI STUPIDI MANIPOLATI