TRUMP SHOW: OK allo shutdown! E poi c’è il debt ceiling. (#tuttobene)

Scritto il alle 09:21 da Danilo DT

A volte mi viene da ridere vedendo cosa si ingegna Donald Trump per mantenere fede alle sue promesse, o per lo meno far vedere che si sta impegnando in quella direzione. Però non pensavo che si arrivasse a tanto.

Se abbiamo anche avuto lampi di positività (seguiti da parentesi negative) sui mercati finanziari negli ultimi giorni, ora dovremmo fare i conti con l’ultima trovata figlia di una Trumponomics  che sta raggiungendo il delirio.

Cosa è successo, il POTUS (presidente degli USA) ha dichiarato in sostanza che è disposto allo shutdown governativo pur di ottenere, il denaro necessario per costruire il “muro della discordia”, ovvero la paratia che dovrebbe separare gli USA dal Messico.

Rapido sunto. Cosa è lo shutdown? E’ il blocco delle casse dello Stato con conseguenze non proprio simpatiche…

(…) Lo “shutdown” prevede sostanzialmente il congelamento della capacità di spesa del governo, che in pratica non avrebbe più autorità per spendere il denaro per servizi non essenziali. Il denaro per le forze dell’ordine, per i pompieri, per le forze armate, per la gestione del traffico aereo e per le infrastrutture non verrebbe toccato dal provvedimento, mentre le tante agenzie federali che non si occupano di servizi essenziali dovranno fermare le operazioni e lasciare a casa i dipendenti. (…) si stima che 800mila lavoratori rimarrebbero senza un lavoro, su due milioni circa di impiegati federali. Senza contare i danni provocati all’economia dalla mancata erogazione di importanti servizi. (…) [Source

Signori, ormai lo conosciamo, ciò che dice Trump deve essere sempre preso con beneficio di inventario. E difatti mi aspetto anche una reazione di segno contrario, magari nelle prossime ore, o da parte dello stesso Trump o del suo staff, per calmare gli animi. Certo è che un rischio “shutdown” non è certo piacevole per gli USA e per i mercati in generale.

Dallo shotdown al debt ceiling, il passo è breve

Passiamo ora al “debt ceiling“. Altra grana che non possiamo sottovalutare. il “debt ceiling” è il livello di debito pubblico che gli USA possono contrarre in un determinato arco temporale, Un tetto che quindi non deve essere superato. E se si arriva sul’orlo del debt ceiling? O si trova un accordo in Congresso oppure il Tesoro non potrà emettere nuovo debito pubblico, generando quello che è (fa un po’ effetto parlando degli USA) il DEFAULT.

Shutdown e debt ceiling sono quindi due fenomeni che possono essere anche l’uno conseguenza dell’altro. Proprio come potrebbe essere in questo momento.

Facciamo un ragionamento: i mercati e l’economia si poggiano su tanti elementi, uno dei più importanti è la fiducia. Il mio timore che uno shutdown possa minare proprio questa fiducia. Invece il default non voglio nemmeno prenderlo in considerazione.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (6 votes cast)
TRUMP SHOW: OK allo shutdown! E poi c'è il debt ceiling. (#tuttobene), 10.0 out of 10 based on 6 ratings
7 commenti Commenta
luigiza
Scritto il 24 agosto 2017 at 09:51

Suvvia lasciamo perdere le boutade del Trump che da clown è stato declassato a marionetta dai tre militari che governano gli USA: Kelly (Marina), Mattis (Esercito), McMaster (?).
Rallegriamoci piuttosto che il nostro ometto, accettando di fare la foglia di fico, ha salvato la pelle sua.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Scritto il 24 agosto 2017 at 12:39

Sarà anche una marionetta ma il ruolo che ricopre continua ad essere di rilevanza cruciale.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 24 agosto 2017 at 17:05

…… quella del muro è una fanfaronata come tutte le altre ….. basta che apra bocca e ne dice una dietro l’altra. Oggi ce l’aveva con il “tetto del debito” e naturalmente ha detto che la procedura attuale è una “c…ata” e che ci pensa lui a risolvere tutto !!!!!
Penso che devono dargli l’autorizzazione: costruiscono un muro e nel frattempo si deteriorano definitivamente tutte le infrastrutture legate alla viabilità che sono in condizioni disastrose in quasi tutti gli Stati dell’Unione…… Almeno se gli danno l’autorizzazione a spendere cresce finalmente l’inflazione, aiuta l’economia e ….. fa felice la Yellen !!!!!!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

john_ludd
Scritto il 24 agosto 2017 at 20:22

ma il muro non dovevano pagarlo i messicani ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)

kry
Scritto il 27 agosto 2017 at 21:23

Secondo me shutdown + debt ceiling fanno meno paura dei students loan debts.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 27 agosto 2017 at 21:25

john_­ludd@fi­nan­za:
ma il muro non do­ve­va­no pa­gar­lo i mes­si­ca­ni ?

Costruirlo … con la loro mano d’opera … pagarlo è un altra questione,

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+