THE BIG PICTURE: il grande rally (ed i multipli non impossibili)

Scritto il alle 11:55 da Danilo DT

Premessa. Dite quello che volete ma tanto in borsa comandano gli utili societari. La politica monetaria ha fatto moltissimo, soprattutto nel bene per quanto riguarda le borse e non certo nel male, vista la performance accumulata.
Pensate anche agli effetti indiretti, tipo il denaro usato per M&A, buy back e tutto il resto. Un mix di elementi che concretamente ha aumentato la redditività del mercato azionario, giustificandone la performance.
Ed è sorprendente quanto è stata costante ed importante.
Il grafico di JP Morgan che mi presento dice veramente tutto.

Cosa è estremamente interessante? Scoprire non tanto che abbiamo fatto a Wall Street il 300% dai minimi ma che certi multipli non sono nemmeno così abominevoli.

Il confronto con la bolla internet è fin troppo immediato e notiamo che rispetto ad allora il confronto è ancora a favore di questo trend che quindi, potrebbe anche continuare. Ma a quali condizioni? Che vengano mantenute le promesse e le aspettative. Tutto qui. Nessuno e dico nessuno può seppellire questo trend se le promesse di crescita degli utili verranno mantenute. Cosa può veramente cambiare le carte in tavola è ancora la FED che, in un momento di particolare difficoltà legato ad un IMPREVISTO oggi imponderabile (inflazione?) deve reagire in modo più violento in ambito restrittivo sorprendendo il mercato. In caso contrario nulla vieta alla borsa USA di continuare il rally. Per ora.

GRAFICO Utili previsti a Wall Street per il 2018.

ALIAS: le promesse che lo SP500 deve mantenere.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
THE BIG PICTURE: il grande rally (ed i multipli non impossibili), 10.0 out of 10 based on 4 ratings
2 commenti Commenta
alplet
Scritto il 9 gennaio 2018 at 15:10

La recessione non si vede all’orizzonte? Tutto è possibile…: http://www.telegraph.co.uk/business/2018/01/08/markets-ignore-danger-central-banks-reverse-qe-warns-citigroup/

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 11 gennaio 2018 at 14:26

rimanendo su un tema più ristretto ma che ci riguarda più da vicino, resto alquanto perplesso dall’impennata che sta subendo il nostro sistema bancario che sta girando sui massimi (l’indice banks Italy fornito da Investing. com è a 11940 valori toccati due volte nei mesi scorsi). …… a meno che non siano mosse per tirare su gli indici prima delle elezioni, pensando che il clima di incertezza in cui stiamo gradualmente cadendo in vista delle elezioni , non favorisca poi una mandata di shorts, magari a leva, …… ipotesi un po’ azzardata….. ma certe volte a pensar male spesso ci si indovina…..

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+