Tecnologici: il Nasdaq 100 lancia forti segnali di debolezza.

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

Sul fatto che i mercati siano sempre e comunque all’interno di un trend rialzista ben definito, è un dato di fatto. Molto spesso ci troviamo di fronte ad una serie di grafici che sono quasi “didattici” talmente sono precisi, fatti quasi “con il righello”.

Ma se proprio vogliamo essere coerenti, dobbiamo dirla tutta. C’è un listino, MOLTO importante secondo il sottoscritto, che si trova in una situazione tecnica molto delicata.
Ed è un listino che ha guidato il rally dei mercati azionari, in primis quello USA.
Questo listino è il Nasdaq. Ma non il Nasdaq composite., bensì il Nasdaq 100.
Qual è la differenza tra i due?
Il Nasdaq Composite  ha all’interno non solo titoli tecnologici e biotecnologici, ma anche industriali, telefonici e banche, tanto per capirci. Quindi per avere una fotografia corretta dell’andamento dei titoli Hi-tech USA bisogna guardare al Nasdaq 100. Ed è proprio il Nasdaq 100 che ha regalato super performance negli ultimi anni.
Ma è anche il Nasdaq 100  che, prima di tutti, ha registrato una pericolosa rottura ribassista che vi illustro con questo grafico.

Grafico Nasdaq 100

a) Evidente la rottura del canale rialzista di lungo periodo in bianco
b) Successiva rottura delle medie mobili a 21 e 55 giorni
c) Rottura del cloud (nuvola azzurra) che funge da supporto naturale
d) Rimbalzo con nuova uscita dal cloud (conferma segnale ribassista)
e) Susseguirsi di candele nere e doji

Insomma, un quadretto certamente non idilliaco per la borsa tecnologica USA. Un segnale di debolezza che potrebbe ancora continuare e portare l’indice a contatto con la media mobile a 200 giorni, in area 3400 punti.

Ovviamente la domanda sorge spontanea: il ben più noto listino SP 500 potrà restare immune dalla nuova debolezza dell’Hi Tech USA? Difficile dirlo con certezza, ma impossibile escluderlo a priori, visto che proprio questo settore ha guidato l’ondata rialzista e quindi, fisiologicamente , è quello che prima degli altri potrebbe correggere.

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!)

STAY TUNED!

Danilo DT

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui, contattami via email.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

I need you! Sostienici!

§ Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news dal web §


VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Tecnologici: il Nasdaq 100 lancia forti segnali di debolezza., 10.0 out of 10 based on 1 rating

Commenti (n° 7)Commenta

  1. DT…che dato disastroso sul Pil Usa I trimestre 2014….solo + 0,1 % :roll:

  2. colpa del gelo e delle apocalittiche cavallette che hanno invaso l’Egitto…

  3. Lukas,

    Danilo DT,

    e adesso che si fa col tapering????????

  4. Lukas,

    Danilo DT,

    Questi son così fortunati che con una crescita 0 portano il petrolio magari a 90$ i russi se la fanno sotto l’euro si rivaluta e per noi sarà ulteriore deflazione.

  5. idleproc@finanza,

    Interessante, sia per la tosatura che per la posizione….
    Mooooooooolto coooooooooool…. :mrgreen:

  6. idleproc scrive:

    Come sai benissimo… è un’arte giocarsela al rialzo e al ribasso.
    :mrgreen: