TASSO di RISPARMIO delle famiglie. In Eurozona migliora e torna in positivo, e in Italia CROLLA.

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

risparmio_famiglie_italia

In tasso di risparmio delle famiglie italiane collassa, causa crisi economica e mancanza della ripresa, mentre in Europa lo scenario sta cambiando. E nuovamente Italia fanalino di coda. Intanto Confcommercio annuncia: Italia paese con maggiore pressione fiscale al mondo (53.2%)

A volte i conti non mi tornano per nulla.
Nelle ultime ore è uscita un’analisi dell’Eurostat  che mi coglie di sorpresa, secondo la quale la crisi NON andrebbe più ad intaccare la propensione al risparmio delle famiglie europee. La cosa mi sorprende non poco, anche perché essendo “sul campo” mi rendo conto che molte persone sono costrette ad “erodere” parte del capitale per poter mantenere un certo tenore di vita, per poter soddisfare erte esigenze e così via.

Il grafico che segue dovrebbe fotografare la realtà della situazione con un’Eurozona che continua a risparmiare circa il 13% del proprio reddito annuo, e con un sistema EU28 che si aggira su un tasso di risparmio pari al 10.6%.

Tasso risparmio famiglie Eurozona ed EU28

Tasso risparmio famiglie EurozonaIl segnale che ne deriva è quantomeno confortante. Significa che le famiglie NON boccheggiano e riescono a sopportare bene l’onda d’urto della crisi. E nello stesso tempo torna a crescere il tasso di investimento che nell’Eurozona sarebbe pari al 8.5% e nell’EU28 pari al 7.9%.
WOW, siamo fuori dalla crisi? Ma per favore, qualcosa non mi quadra proprio.

Tasso investimento famiglie Eurozona ed EU28

Tasso investimento famiglie Eurozona ed EU28Ricordate il Bollettino Economico di Bankitalia? Si è perso il 25% della produzione industriale, alla faccia del ritorno agli investimenti. E sul tasso di risparmio ho recentemente visto il grafico postato da @liuk_  dove si vedevano dei dati ben diversi.

Era un grafico della BCA Research dove invece si vedeva un crollo del tasso di risparmio: Certo, i dati Eurozona sono aggregati, qui parliamo di singoli stati, ma il gap tra le due analisi è abbastanza compromettente. Comunque sia, il grafico della BCA fotografa una situazione che rappresenta meglio la realtà italiana che io sto percependo.
Negli ultimi anni, il tasso di risparmio è calato, in Italia, di circa 5 punti percentuali.

Andamento tasso risparmio famiglie italiane dal 2007 al 2013

tasso risparmio eurozona

La verità è questa, cari lettori. Mescolate le due analisi, entrambe con dati corretti, e vi renderete conti che l’Italia sta affondando. Il cosiddetto “tesoretto” che rappresentava il nostro risparmio, viene eroso progressivamente.

Secondo molti. in Italia c’è tanto risparmio anche perché c’è molto debito pubblico. E allora se scende il tasso di risparmio dovrebbe anche calare il debito. Ed invece che accade? Esattamente il contrario.
Più debito pubblico e meno soldi nelle taschi degli italiani, mentre gli altri paesi dell’Eurozona stanno pian pianino cercando di rialzare la testa. Anche perchè con questi dati…

(AGI) – Roma, 29 lug. – L’ufficio studi di Confcommercio vede al ribasso le stime di chiusura del Pil 2014, +0,3% contro la previsione precedente di un +0,5%. (…) L’Italia ha il record mondiale per la pressione fiscale. Lo annuncia l’Ufficio Studi di Confcommercio, evidenziando che la pressione fiscale effettiva o legale, ossia quella calcolata al netto del sommerso, e’ del 53,2%. Una percentuale che porta il Belpaese al primo posto rispetto ad altri paesi che hanno notoriamente una forte pressione fiscale come Danimarca (51,3%) e Francia (49,5%). A ridurre le attese e’ il peggior andamento degli investimenti , per cui la stima e’ stata rivista per il 2014 a -0,9% (-0,3% rispetto alla previsione precedente).

Basteranno le prodigiose e rivoluzionarie riforme promesse dal Governo Renzi?

STAY TUNED!

Danilo DT

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

I need you! Sostieni I&M!

CLICCA QUI e votaci nella categoria “ECONOMIA” al #MIA14
(Macchianera Italian Awards 2014)

blogfest macchianera

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
TASSO di RISPARMIO delle famiglie. In Eurozona migliora e torna in positivo, e in Italia CROLLA., 10.0 out of 10 based on 2 ratings

Info su Danilo DT

La corsa è lunga e...alla fine è solo con te stesso (by Big Kahuna) Per sapere CHI SONO, clicca QUI !

Commenti (n° 6)Commenta

  1. gilles27 scrive:

    Ciao Danilo, tu scrivi:

    “A volte i conti non mi tornano per nulla.
    Nelle ultime ore è uscita un’analisi dell’Eurostat che mi coglie di sorpresa, secondo la quale la crisi NON andrebbe più ad intaccare la propensione al risparmio delle famiglie europee. La cosa mi sorprende non poco, anche perché essendo “sul campo” mi rendo conto che molte persone sono costrette ad “erodere” parte del capitale per poter mantenere un certo tenore di vita, per poter soddisfare erte esigenze e così via”

    UNA VOLTA… 2 POLLI, 2 PERSEONE, 1 POLLO CADAUNO
    OGGI: 2 POLLI, 2 PERSONE E… UNA PERSONA 2 POLLI, L’ALTRA 0….. MEDIA 1 POLLO CADAUNO..
    I CONTI TORNANO!!!

  2. stanziale scrive:

    Non posso fare altro che mettere lo stesso link di un minuto fa su iceberg….il risparmio non c’e’ piu’, la pressione fiscale aumenta, le aziende strategiche vengono vendute per due lire, SOLO per pagare la retta annua dell’ue ed euro, il fondo salva banche tedesche…44 miliardi versati nel 2013 …http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=3&cad=rja&uact=8&ved=0CC0QFjAC&url=http%3A%2F%2Finagist.com%2Fall%2F459004444701499392%2F&ei=babXU47sOMTnygP_kYDwBA&usg=AFQjCNF-ZVWiYAxwK9p0I5QkEiLnzHyhXw&sig2=QrwBKSirGJtqYzm1kjrpCA&bvm=bv.71954034,d.bGQ
    viva l’euro e i nostri padroni alemanni!

  3. idleproc scrive:

    Questo non è uno qualsiasi, ha governato e non è certamente un traditore degli US e del suo popolo, non fa nemmeno propaganda di partito o è un complottista.

    http://www.paulcraigroberts.org/2014/07/28/war-coming-paul-craig-roberts/

    E’ una dinamica estremamente pericolosa, la scommessa che fanno sul fatto di destabilizzare la Russia dall’interno e con le altre tecniche finora usate è fallimentare, può portarci solo alla guerra e noi non abbiamo un governo italiano per cui possiamo solo stare a guardare, avvertire del pericolo e incrociare le dita.

  4. gainhunter scrive:

    Una stima sull’impatto delle riforme, per rispondere alla domanda dell’ultima riga del post: http://www.ehijournal.it/articoli/studieanalisi/riforme-renzi-tutti-gli-effetti-sul-pil

  5. Un padre morì.
    Lasciò un pollo ad ognuno dei due figli.

    Anno 0: 2 polli, due famiglie. Un pollo a famiglia.

    Un figlio banchettò col pollo ricevuto.
    L’altro rinunciò a parte del suo per dar da mangiare al suo pollo. Mesi dopo il pollo lo ringraziò facendo uova. Con le uova vendute mantenne il pollo e fece crescere un pulcino.

    Anno 0+1: 2 polli, due famiglie. Zero polli alla prima, due polli alla seconda.

    Società bastarda: chi ha tutto e chi ha niente.

  6. ♞ B. Scienza (Il Fatto Quotidiano), “Fondi comuni, trent’anni di flop. I buoni ordinari del Tesoro hanno reso di più” – Agosto 11, 2014

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/08/11/fondi-comuni-trentanni-di-flop-i-buoni-ordinari-del-tesoro-hanno-reso-di-piu/1080948/

    ❖ Mediobanca (MBres), “Indagine annuale su fondi e SICAV di diritto italiano, 2014 – Dati di 972 Fondi e SICAV italiani (1984-2013)” – Luglio 25, 2014

    La ricerca copre il periodo 1984-2013 e riporta dati sui 972 principali fondi e SICAV di diritto italiano:

    - 535 fondi comuni aperti (il cui patrimonio al 31 Dicembre 2013 rappresentava il 95% di quello complessivo di tutti i fondi comuni aperti di diritto italiano operanti);

    - 37 fondi riservati – 98% del patrimonio;

    - 16 fondi di fondi collegati – 98% del patrimonio;

    - 94 fondi speculativi – 98% del patrimonio;

    - 37 fondi pensione negoziali – 99% del patrimonio;

    - 53 fondi pensione aperti – 99% del patrimonio;

    - 21 fondi chiusi;

    - 112 fondi immobiliari;

    nonchè tutti i

    - 67 fondi di fondi non collegati, operativi a fine 2013.

    I dati riguardano il patrimonio netto, la raccolta netta, il risultato netto, gli utili e perdite su realizzi e rimborsi e da valutazione, gli oneri di gestione, la composizione e la variazione del portafoglio.

    ◐Sintesi (con tabella e grafici)◑

    http://www.mbres.it/sites/default/files/resources/download_it/rapporto_fondi_2014_presentazione.pdf

    ◑Dati completi (con relative poste contabili)◐

    http://www.mbres.it/sites/default/files/resources/download_it/fo_14.pdf

    ☑ (Tabella di dettaglio sui) “Rendimenti e oneri di gestione in % del patrimonio netto medio”

    http://www.mbres.it/sites/default/files/resources/download_it/fo_dati_indici_2014.pdf

    サーファー © Surfer

Lascia un Commento