TARGET BCE: il sogno di Mario Draghi si allontana (UPDATE)

Scritto il alle 09:30 da Danilo DT

DRAGHI-ELA-BCEForse definirlo un sogno è un po’ un eufemismo. Meglio continuare a considerarlo come il vero target BCE. Di certo se il mercato andasse nella direzione che Mario Draghi si è auspicato, saremmo tutti più felici e contenti. E anche lo stesso Draghi sarebbe più tranquillo, grazie al successo (ehm…) della sua politica monetaria espansiva (QE Europeo), progetto che possiamo definire al momento abbastanza fallimentare, soprattutto in ottica “target inflazione”.
Il grafico già lo conoscete.
E’ composto da tre sub grafici:

a) Il tasso inflazione swap forward 5y5y Eurozona
b) Il cross EUR USD
c) Il prezzo del petrolio (Brent)

bce-target-ideale-2016

A) Non solo il tasso inflazione forward non è pari almeno al 2% (ricordiamo che questo è un tasso a termine, quindi una previsione di un tasso inflazione futuro). Quello che più preoccupa è la sua tendenza, decisamente orientata ancora al ribasso. Il motivo principale? Rallentamento globale e…il punto c)

B) Il cross EUR USD al momento si è stabilizzato. In linea di massima, la divergente politica monetaria dovrebbe teoricamente appoggiare l’ipotesi di parità 1:1 del cross EUR USD. Ma i forti dubbi del mercato su possibili e molteplici (la FED prevede almeno 4 nel 2016) aumenti dei tassi USA, ha come “gelato” il Dollaro USA. Quindi è necessaria più inflazione, più crescita, più positività.

C) E il petrolio, in questo quadro, conta tantissimo. Sia per l’inflazione che per il cross EUR USD. Di certo Draghi non può fare grandi cose e non può che subire l’andamento dell’oro nero, ma il continuare a vedere il Brent e il WTI in perenne discesa non può che raffreddare le speranze della BCE.

Detto questo, la BCE potrebbe anche aumentare il suo QE (alimentando la speculazione) ma già sappiamo che tutto questo non avrebbe effetti sull’andamento del petrolio, dell’inflazione, del cross EUR USD. Eco quindi il grande problema, già descritto per la FED: le banche centrali si trovano a dover SUBIRE passivamente il mercato, cercando di limitarne gli effetti. Senso di inferiorità che i mercati hanno percepito. I risultati (in rosso) sono sotto gli occhi di tutti.

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…
Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.com). NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
TARGET BCE: il sogno di Mario Draghi si allontana (UPDATE), 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+