TAPERING: BCE in azione. Effetti sui nostri BTP

Scritto il alle 09:07 da Danilo DT

Vorrei solo ricordare agli amici lettori che nel mese di gennaio la BCE taglierà, all’interno della sua politica monetaria espansiva, il quantitative easing, limitando i volumi degli acquisti, come deciso (ed ampiamente atteso) dal meeting BCE di ottobre 2017.

Il Consiglio dei governatori delle 19 banche centrali della zona euro ha deciso di dimezzare da 60 a 30 miliardi l’ammontare massimo di titoli acquistabili dalla Bce a partire da gennaio 2018 e fino a settembre. Vuoi per scaramanzia, vuoi per non dare eccessiva enfasi alla retromarcia, Mario Draghi non lo chiama «tapering», preferisce «ricalibrazione». (Source

E chiamiamolo non “tapering” ma ricalibrazione ma poco cambia. Diminuiscono gli acquisti e la pressione sui nostri BTP non può che salire, sia per questo fattore ma soprattutto per le prossime elezioni politiche.
Vorrei però ricordarvi che gli effetti del QE erano ormai da mesi soprattutto sedativi. Infatti il grafico qui sotto, relativo al benchmark tedesco, il Bund, vi illustra che oramai è dal mese di settembre del 2016 che i titoli tedeschi hanno frenato la corsa. Quelli dei PIIGS (BTp compresi, quindi) hanno ancora beneficiato della corsa al “restringimento degli spread” ma ormai anche in questo ambito la strada è giunta al capolinea.

Confronto tra Bilancio BCE e rendimento Bund 10yr

 

Lascio a voi trarne le dovute conclusioni e ponetevi la domanda: il rapporto tra il rischio ad un’esposizione ai bond italici (in particolar modo quelli con una duration importante) ed il loro rendimento, possiamo considerarlo “equilibrato”?
Buona meditazione a tutti.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
TAPERING: BCE in azione. Effetti sui nostri BTP, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
1 commento Commenta
paolo41
Scritto il 6 gennaio 2018 at 11:19

a mio avviso c’è anche un forte legame con l’andamento dell’€/$……da quando tale rapporto è aumentato si è riscontrato un aumento del rendimento del bund decennale…. lo €/Yen sta recuperando ….. se anche l’€ recuperasse sul $ il bund (rendimento) dovrebbe scendere… ….o no!!!!!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+