Cerca nel Blog

SURPRISE! E il mondo va meglio delle attese!

Scritto il alle 08:35 da Danilo DT

euforia-mercati-finanziari

E alla fine l’ondata di reflazione, euforia, Trumpismo (metteteci quello che volete tanto tuto può andare bene) hanno alimentato ed autoalimentato la crescita economica. Il tutto quindi tende a giustificare tre cose.

PRIMO: il rally dei mercati ha comunque come sottostante un mondo che va meglio delle attese, anche se tanti aspetti vengono sopravvalutati o sottovalutati (ma funziona così, i mercati sono emozionali)
SECONDO: gli analisti sono stati presi in contropiede e quindi sono stati costretti a “ricalcolare” multipli e aspettative
TERZO: in un quadro di mercato dove a fare la differenza sono i FLUSSI FINANZIARI, è ormai chiaro che tutti un mercato obbligazionario senza grossi margini e quindi molto denaro passa dal mondo bond all’equity.

In questo contesto (seguirà post dedicato) è ormai dato per certo un aumento dei tassi a metà marzo da parte della FED. I motivi? Innanzitutto raffreddare un motore che sta per surriscaldarsi. Ma di questo parlerò nelle prossime ore.
Intanto però guardate il CESI (Citigroup Economic Surprise Index).

CESI today

cesi-citigroup-economic-surprise-index-2017

L’Eurozona sorprende alla grande, malgrado tutto e tutti e raggiunge picchi di sorpresa mai visti in passato. Ma quello che più sorprende è il CESI Globale delle maggiori economie che va ad un livello mai visto.
In questo grafico lo vedete ancora meglio.

CESI Major Economies

cesi-global-2017

Quindi massima sorpresa del mercato, masse di denaro che si stanno spostando, euforia generalizzata che muove i mercati. Un chiaro cambiamento di mood che ovviamente, ora, necessiterà di conferme. Ed è questa la nuova sfida che, al momento, il mercato non sta ponderando. Si sale pilotati dai tre punti sopra citati, con banche protagoniste che, in terreo USA ben inteso; non potranno che beneficiare COMUNQUE di questo quadro di mercato. Intanto godiamoci il DJIA oltre i 21000 punti.

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (5 votes cast)
SURPRISE! E il mondo va meglio delle attese!, 10.0 out of 10 based on 5 ratings
2 commenti Commenta
zanella51
Scritto il 2 marzo 2017 at 09:31

staremo a vedere se quello che dici averrà.
io non sono affatto convinto che il mercato obligazionario non abbia più prospettive anzi. se a marzo aumenteranno i tassi sarà recessione

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 2 votes)

Scritto il 2 marzo 2017 at 09:37

Attenzione, non sto dicendo che Il mercato obbligazionario non ha più prospettive. Sto dicendo che il MERCATO NON vede prospettive ora. Poi tutto dipenderà anche dagli sviluppi della politica USA. E come ho già scritto in passato, ci possono anche essere in determinate condizioni i requisiti per una recessione. Ma ora è presto per parlarne. Cogliamo l’attimo e… Stay tuned!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 2 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!
outlook-2017-iam

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

[email protected]

Commenti recenti
  • [email protected]@finanza su TRENDS 2.0.32: il canto del Galletto
  • Danilo DT su ELEZIONI FRANCIA: il vero rischio non è la Le Pen
  • 元サーファー su ELEZIONI FRANCIA: il vero rischio non è la Le Pen
  • [email protected] su ELEZIONI FRANCIA: il vero rischio non è la Le Pen
  • 元サーファー su ELEZIONI FRANCIA: il vero rischio non è la Le Pen
  • [email protected] su ELEZIONI FRANCIA: il vero rischio non è la Le Pen
  • [email protected] su ELEZIONI FRANCIA: il vero rischio non è la Le Pen
  • [email protected] su ELEZIONI FRANCIA: il vero rischio non è la Le Pen
  • Danilo DT su ELEZIONI FRANCIA: il vero rischio non è la Le Pen
  • [email protected] su ELEZIONI FRANCIA: il vero rischio non è la Le Pen

Google+