SP500 cocktail. Alert sulla continuazione del trend

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

Confronto dell’indice della borsa USA SP 500 e confronto con RSI, MACD, Volumi, divergenze, Fibonacci, trendline e Hindenburg Omen.

Anche se all’investitore comune potrebbe non saltare all’occhio, la situazione tecnica dell’indice SP 500 si sta progressivamente deteriorando.
Già guardando la seduta di ieri, sembra evidente che l’indice SPX e con esso il Nasdaq, sono stati tenuti in piedi da alcune storie ed alcuni Rumors che hanno permesso una chiusura verso la parità.
Per carità, non stiamo vendendo certezze ma solo quella che sono secondo il punto di vista del sottoscritto è la corretta lettura del mercato.
In primis guardiamo la divergenza generata sul MACD.
In passato tale divergenza ha sempre portato a delle correzioni. E, badate bene, qui parliamo di CORREZIONI e non di catastrofiche inversioni. Per quelle, sempre possibili, al momento rimandiamo a più avanti e tendenzialmente le escludiamo visto anche il generoso operato delle banche centrali che, con il loro operato, hanno abbattuto molti cigni neri che si aggirano nell’aria.

Grafico SP 500 vs MACD

Se poi andiamo ad aggiungere altri indicatori tradizionali come RSI e volumi, noterete che ci sono tanti altri segnali che ci fanno intendere un SP 500 “toppish”. RSI anche qui in evidente divergenza e volumi in calo. Questi ultimi anche per motivazioni stagionali, per carità. Ma guardate anche il canale viola e il livello di Fibonacci (200%)

Grafico SPX con RSI, Volumi e Fibonacci

Ed infine vi ripresento quell’indicatore tanto misterioso quanto discusso. Si tratta dell’Hindenburg Omen. Abbiamo assistito all’ottava conferma dell’indicatore. Caso più unico che raro. In “regime ordinario” il mercato dovrebbe già essere affossato ma, come detto, l’influenza degli istituti centrali ha fatto al momento la differenza.

Grafico SPX con Hindenburg Omen

Deja vu in corso? 2007-2011-2013

Conclusioni

Prendete queste considerazioni, tritatele tutte insieme, metteteci insieme altri elementi stagionali, più alcuni importanti appuntamenti a settembre.
Il cocktail che ne esce fuori è sicuramente interessante e dovrebbe quantomeno farvi accendere qualche lampadina di alert.
Non è un’indicazione di vendita, ma semplicemente di tenere gli occhi molto aperti. Il mercato potrebbe portarci qualche sorpresina nelle prossime settimane.

STAY TUNED!

DT

Buttate un occhio al nuovo network di

Meteo Economy: tutto quello che gli altri non dicono

| Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)


VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.3/10 (4 votes cast)
SP500 cocktail. Alert sulla continuazione del trend, 9.3 out of 10 based on 4 ratings

Commenti (n° 12)Commenta

  1. Caro DT….vedo che concordi….da parte mia lampadina di alert…..già accesa da alcuni giorni…..ed anche oggi rialzo dei rendimenti sul t-bond….molto forte e sospetto !!!

  2. Buon ferragosto DT, e grazie per le info che ho ricominciato a leggere, dopo una bella pausa a “capo merluzzo”…. e dintorni.

    :wink:

  3. Lukas,

    …e il bund a ruota….

  4. bergasim scrive:

    Lukas questo come lo vedi? a mio avviso più che sopsetto

    http://stockcharts.com/h-sc/ui?s=$DJUSHB&p=D&st=2013-01-01&en=(today)&id=p72088369244

  5. bergasim,

    Figurati! Chiara ripresa del property!

  6. bergasim scrive:

    Più si sale è più la correzione sarà violenta, 1700 punti sono pura follia, le banche centrali possono comprare solo tempo e questo sta finendo, oltre ciò il grande bernanke rischia di fare uscire dalla lampada il genio sbagliato quello cattivo, quello dei desideri nefasti.
    la sensibilità barra volatilità del mercato dei bond usa a qualsiasi notizia non ha senso, ogni novella è buona per far salire la curva, mentre l’sp 500 continua a rimanere ai massimi.
    I media stanno enfatizzando qualsiasi cosa, tutto è verde e rigoglioso nel prato dell’azionario, mentre nel prato del vicino l’erba è tossica e bisogna starci alla larga.
    Dottor bond e mister equity non possono più convivere insieme, uno dei due verrà sacrificato.

  7. bergasim scrive:

    Dream Theater,

    Allarme rosso fuoco, l’sp 500 sta crollando

  8. bergasim scrive:

    Vendite dove? nei sogni
    +0,2% a fronte di 0,3% atteso, ma però ( c’è sempre un però ), quelle precedenti riviste al rialzo
    Poi legge questo è capisci qualcosa
    http://advisorperspectives.com/dshort/guest/Michael-Lombardi-130813-Retail-Sales.php

    O questo
    http://www.gallup.com/poll/163850/self-reported-spending-flat-may.aspx

    e poi vedi questo
    http://www.marketwatch.com/investing/bond/10_year
    http://stockcharts.com/h-sc/ui?s=AGG&p=D&yr=0&mn=6&dy=0&id=p30229005475

    E capisci la marea di cazzate mai viste

  9. bergasim: Lukas questo come lo vedi? a mio avviso più che sopsettohttp://stockcharts.com/h-sc/ui?s=$DJUSHB&p=D&st=2013-01-01&en=(today)&id=p72088369244

    Bergasim ormai conosciamo tutti i ” sospetti ” della fattispecie……anzi per me da tempo… sono molto piu’ che “sospetti “………ma non serve imprecare…….l’importante è sfruttare la situazione ( finchè dura )……e non farsi fregare dai SOLITI NOTI !!!!:mrgreen:

  10. dfumagalli scrive:

    Non sapevo che ci fosse ancora qualcuno ad usare MACD e LOLindicatori vari come nei ruggenti anni 90.

    Beh, forse vanno ancora bene per bloggare in modo “analitico” su qualcosa che non si fa: il trading, e precisamente quello con le plusvalenze.

  11. Io in verità ho qualche dubbio, il rialzo dell’S&P non è stato supportato da ingenti volumi. Un sacco di liquidità è ancora fuori dalla borsa mentre nei crolli passati c’era sempre stato un periodo di euforia nel quale anche il barbiere metteva soldi in borsa. Inoltre un sacco di gente si aspetta il crollo degli indici e quando tutti si aspettano succeda qualcosa succede quasi sempre il contrario. Quindi le premesse per un crollo ci sono tutte…ma temo che chi comanda il giochino riuscirà ancora per un po’ di tempo a pompare il mercato in attesa che anche i pesci piccoli cadano dentro…e quando anche il fruttivendolo comprerà azioni (sempre se gli rimangono dei soldi) allora sarà il momento di vendere !!

    • Esatto… ormai la storia insegna che il meracto è pilotato completamente dalle decisioni di politica monetaria.
      Noi cerchiamo di fare tutti i ragionamenti possibili ma poi sappiamo che tutto dipende da mamma FED… Fino al giorno in cui dovrà alzare bandiera bianca, far partire il tapering e a quel punto…come la prenderà il mercato? E i bond?
      Si prevede un autunno caldo. E non solo meteorologicamente parlando.