RISK ON assoluto, mercato al massimo della confidenza

Scritto il alle 10:38 da Danilo DT

I dati sul PIL USA sono stati ottimi, e non poteva essere diversamente visto il tono delle trimestrali uscite nelle ultime settimane.
Questi sono dati noti e non vi annoio oltre.
Diventa invece interessante vedere il “grado di confidenza” del mercato. In altri termini, mai come oggi gli operatori ed i gestori in generale sono tranquilli sul trend dei mercati e sulla volatilità bassa.
Ovviamente non è che me lo sto inventando, ma lo deduco utilizzando i dati in arrivo dal CFTC, i famosi COT report che spesso vengono citati in questo blog.
Se proviamo a sommare le posizioni nette sui derivati a Chicago, di tre delle asset class che meglio possono darci il grado di confidenza del mercato, otteniamo un dato molto interessante.
Le tre asset class in oggetto sono:

1) Oro
2) T-Note 10yr
3) VIX

Sono tre elementi che possono essere anche shortati ed una posizione netta molto negativa significa che le coperture sono portate al minimo.
Il grafico si commenta da solo.

Qui si parla ovviamente di mercato USA, proprio quel mercato che ha rotto i massimi storici e continua a salire.
Il grado di confidenza ci dice che oggi gli operatori hanno il piede pigiato sull’acceleratore, la velocità è altissima ma nulla vieta che la folle corsa possa continuare ad andare avanti.
Ma se la velocità diventa incontrollabile, spesso ci sono anche gli incidenti.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
RISK ON assoluto, mercato al massimo della confidenza, 10.0 out of 10 based on 4 ratings
Tags: , , ,   |
1 commento Commenta
alplet
Scritto il 30 agosto 2018 at 14:09

La fiducia dei consumatori USA è ai massimi (zona di delirio collettivo) e il mercato va come una vaporiera; intanto il dollaro sulla lira turca è a 6,76, il Venezuela è sempre peggio e l’Argentina peggiora continuamente. Quando aveva deciso di fibrillare un po’ al mercato era bastata la lira turca a livelli migliori.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+