Cerca nel Blog

MF Global: una piccola Lehman Brothers del 2011

Scritto il alle 02:06 da Danilo DT

Ai più attenti non sarà certo sfuggita la notizia del default di MF Global. Ma cos’è MF Global? Nel titolo avrete letto il mio paragone con il noto default Lehman Brothers. Non è certo di quelle dimensioni (MF Global ha registrato un default pari a circa 41 miliardi per circa 2900 dipendenti, Lehman Brothers ben 639 miliardi con 25000 dipendenti), ma rappresenta pur sempre il crack numero 8 a livello dimensionale per gli USA.

WASHINGTON (AP) — The European debt crisis has claimed its first big casualty on Wall Street, a securities firm run by former New Jersey Governor Jon Corzine. MF Global Holdings Ltd., which Corzine has led since early last year, filed for bankruptcy protection Monday. Concerns about the company’s holdings of European debt caused its business partners to pull back last week, which led to a severe cash crunch, the company said in its filing. (Source: AP)

Ma se guardiamo alla struttura societaria, notiamo che le somiglianze con Lehman sono tante. Anche qui si tratta non di una vera banca ma di una società di brokeraggio, anche qui troviamo come core business i derivati ed i future. Ed a guidare MF Global chi c’era? Uno che di speculazione se ne intende, un ex uomo (CEO) di Goldman Sachs e anche ex governatore del New Jersey. Insomma, questo Jon Corzine è tutto fuorchè uno sprovveduto.

Ma dove sta la cosa curiosa? Beh, questa volta c’entra anche l’Italia. Infatti sembra proprio che MF Global avesse un’esposizione verso il nostro debito pari a circa 3 miliardi di dollari, più o meno la metà dell’esposizione totale sul debito dell’area euro.
Ma le cose sono andate male.
L’esagerata esposizione, il debito verso JP Morgan, BofA, Citigroup (circa 1.3 miliardi di USD), la mancata trasformazione da società di brokeraggio in banca d’investimento, la crisi di liquidità… tutto è andato storto. Compreso il mercato, con il debito dell’area Euro che non faceva che perdere colpi.
In primis quello dell’Italia.
Morale: fallimento, Chapter 11 e libri in tribunale.
Questo tanto per ricordarci che le meteore nel cielo della finanza possono arrivare in qualsiasi momento. Quando arrivano…non si sa. Possono lasciare solo una scia oppure un cratere più o meno devastante. In questo caso la scia è visibile, il cratere pure ma non è ancora possibile capire con certezza gli effetti del default.
Intanto nelle sale operative gira voce che l’allargamento dello spread Bund BTP sia dovuto anche a questo default. Secondo me no, ci sono chiari ed evidenti motivi di mercato che spiegano l’aumento dei rendimenti dei titoli italici. Forse meglio dire che MF Global è stata una vittima e non certo la causa del crosso dei nostri BTP.

Quindi, da oggi, possiamo dire che il nostro Bel Paese, magari senza volerlo, è stata la causa del default USA nr. 8 a livello dimensionale, il primo vero grande fallimento societario di una banca USA a causa dei PIIGS. In particolar modo per causa dell’Italia.

Ne seguiranno degli altri? Impossibile dirlo. Certo è che questo fatto deve suonare come un sinistro avvertimento.

UPDATE: default con…sorpresa?

PS: intanto dalla regia mi comunicano un interessante dato. Sembra infatti che le cose si complichino non poco…

Federal regulators have discovered that hundreds of millions of dollars in customer money have gone missing from MF Global in recent days, prompting an investigation into the company’s operations as it filed for bankruptcy on Monday, according to several people briefed on the matter.

The revelation of the missing money scuttled an 11th hour deal for MF Global to sell a major part of itself to a rival brokerage firm. MF Global, the powerhouse commodities brokerage run by Jon S. Corzine, had staked its survival on completing the deal.

Now, the investigation threatens to tarnish the reputation of Mr. Corzine, the former New Jersey Governor and Goldman Sachs chief who oversaw MF Global’s demise, making it the first American victim of Europe’s debt crisis. (Source: NYT)

Ennesima truffa in vista? Nuovo caso Madoff (anche se dalla struttura molto diversa)? Non c’è che dire, la storia si prende burla delle persone e, ciclicamente non fa altro che ripetersi…ah già, dimenticavo…ma questa volta è diverso… O forse no?

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

STAY TUNED!

DT

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!

Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Tags: ,   |
Lascia un commento
jt_livingstone

stavolta ti ho preceduto di qualche ora :mrgreen:

http://livingstone.finanza.com/2011/11/01/litalia-affossa-la-speculazione/

ma solo perche’ MF Global era un pezzo grossissimo nelle commodities

cmq Corzine e’ ben noto per essere un “cowboy”. Ha lasciato brutti ricordi nelle casse del New Jersey con un bel deal fregatura effettuato insieme ai suoi amichetti di Goldman Sachs

Scritto il 1 novembre 2011 at 03:22
idleproc

Penso che tra le notizie sia anche rilevante la decisione di Papandreu di ricorrere a referendum sul piano europeo per salvare attraverso la pelatura dei Greci le banche europee che hanno speculato sul debito greco. Di fatto sarà un referendum sull’uscita dall’euro. Ormai hanno completamente affossato l’economia greca.
http://www.zerohedge.com/news/open-europe-greek-referendum-democracy-finally-coming-home

Scritto il 1 novembre 2011 at 09:15
Lukas

idleproc@finanza,

Referendum dal risultato scontato…….e poi vedremo cosa s’inventeranno…….per salvare le loro banche piene di bond ellenici ….e non solo !!!!

Scritto il 1 novembre 2011 at 09:29
ob1KnoB

Mi viene un moto spontaneo di solidarieta’ per Grisù: deve ancora attaccare la laurea alla parete, sistemare le foto della famiglia sulla scrivania, abituarsi alla poltrona e imparare l’uso del telefono nuovo e poi sarebbe quasi festa……che giornata di m…..!

Scritto il 1 novembre 2011 at 09:32
Lukas

Caro Dream…..meglio non dire piu’ niente……altrimenti diranno che siamo Noi……i CATASTROFISTI……di intermarket&more……ad aver provocato la crisi !!!

Scritto il 1 novembre 2011 at 09:32
paolo41

….. mi sono fatto quattro calcoli (sempre con dati approssimati ) e considerando che l’attività principale di MF Global era il brokeraggio, mi sembra strano che un calo del 10% dei titoli europei, nella attività collaterale di trading, abbia causato la bancarotta.
Aspettiamo l’indagine della Sec… Corzine viene dalla GS (é tutto dire!!!) e aveva già combinato casini come governatore del New Jersey…

Scritto il 1 novembre 2011 at 09:59
gremlin

INVERSIONE SENTIMENT

I fattori recenti e in parte inattesi sono 4:
– minaccia italiana mai rimossa, es. Berlusca che dopo aver incassato il plauso pilotato per la lettera d’intenti subito dopo, per sua incontenibile gioia fanciullesca, non riesce a trattenere ciò che realmente pensa: l’euro è ‘strano’ cioè non merita fiducia
– banca del giappone incazzata nera, ma che si vadano a comprare un po’ di franch svizzeri o di dollari australiani invece di comprarsi yen al cesio
– fallimento MF global
– REFERENDUM GRECO significa che Papandreu vuole scire di scena, disapprovazione popolare di tutto quello che è stato ratificato a bruxelles e in parlamento graco, elezioni anticipate, USCITA DALL’EURO altro che hair cut 50% sul 30% dei titoli

quest’ultima notizia dovrebbe ammazzare i mercati e compromettere il rally di Natale, comunque ci prepariamo ancora a vedere nuovi giochi di prestigio, giusto per programmare qualche nuova speculazione a favore degli insiders

Scritto il 1 novembre 2011 at 10:33

gremlin,

Grande Gremlin.
Sono fuori sede ed in difficoltà a seguire i mercati. Mamma che terremoto! :?

Scritto il 1 novembre 2011 at 10:50
lampo

Commentavo appunto ieri… come il Referendum greco… fosse il Cavallo di Troia.
Poi abbiamo avuto anche la MF global… oltre alla già nota perdita di fiducia nell’acquisto dei CDS visto che l’ISMA ha deciso che la ristrutturazione greca non costituisce base per procedere al pagamento…

D’altronde in un modo o nell’altro… dovevano pur far collimare nuovamente gli indici con l’economia reale… e l’occasione è arrivata al momento giusto… per rubarla! :mrgreen:

Scritto il 1 novembre 2011 at 11:01
cactusrealitus

leggo che è stato riconscoiuto il cp 11 a mf . mi risulta che il cap 11 è dato solo alle soicietà industriali e non a quelle finanziarie

inflate or die

Scritto il 1 novembre 2011 at 11:07
Vincent Vega

gremlin,

grazie per l’ALLERT :-)

Scritto il 1 novembre 2011 at 11:23
gremlin

ho ricevuto un’indiscrezione da un reporter della Gazzetta della Cupola [TM]
sembra che Il Pontefice abbia chiesto ad Obama di fare pressioni su Bernanke, noto negazionista della cristianità, affinchè venga abolito il rally di Natale.
Non si può più abbinare il sacro (Natale) col profano (speculazione). Alla luce dei fatti sembra che sia stato raggiunto un compromesso soddisfacente: niente rally di Natale ma solo RALLY DI HALLOWEEN, profano col profano quindi, dal 4 al 30 ottobre.
Naturalmente i catastrofisti continuano a chiedersi cosa c’entra la pedofilia clericale col messaggio di Cristo, quindi ancora connubbio fra sacro e profano, ma questa volta il suddetto reporter si è dichiarato indisponibile a fornire indiscrezioni anche su questo compromesso ad elevato costo aggiunto perchè esula dai mercati finanziari, riguarda solo le casse dello IOR.
:mrgreen:

Scritto il 1 novembre 2011 at 11:24
paolo41

gremlin,

lampo,

….domanda: se la Grecia, a seguito referendum, esce dall’euro e fa default….che succede ai CDS ??????

Scritto il 1 novembre 2011 at 11:24
gremlin

paolo41,

in un mondo normale dovrebbe scatenarsi prima l’effetto domino, poi sucidi di massa e poi una terza guerra per far ripartire l’economia con meno gente da stipendiare e sfamare
nel nostro mondo altamente civilizzato ad elevato rispetto per l’umanità e per i valori intangibili della vita succederà la stessa cosa ma con tempi più lunghi..

Scritto il 1 novembre 2011 at 11:29
lampo

paolo41,

La mia opinione… è che l’esito del referendum costituirà il pretesto per la revisione dei trattati europei… e la sorpresa sarà che non saranno i Paesi periferici a uscire… ma quelli più virtuosi!

Se questa mia supposizione si realizzasse…ai CDS non succederà proprio niente… anzi aumenterà la speculazione sopra!

Scritto il 1 novembre 2011 at 11:50

jt_livingstone:
stavolta ti ho preceduto di qualche ora

http://livingstone.finanza.com/2011/11/01/litalia-affossa-la-speculazione/

ma solo perche’ MF Global era un pezzo grossissimo nelle commodities

cmq Corzinee’ ben noto per essere un “cowboy”. Ha lasciato brutti ricordi nelle casse del New Jersey con un bel deal fregatura effettuato insieme ai suoi amichetti di Goldman Sachs

Verissimo, grande!

Scritto il 1 novembre 2011 at 12:36

Lukas:
Caro Dream…..meglio non dire piu’ niente……altrimenti diranno che siamo Noi……i CATASTROFISTI……di intermarket&more……ad aver provocato la crisi !!!

Cavolo, la news del referendum va molto oltre il negativismo…

lampo,
Sono d’accordo, sarà una rivoluzione….

Scritto il 1 novembre 2011 at 12:37
ivegotaces

gremlin: paolo41, in un mondo normale dovrebbe scatenarsi prima l’effetto domino, poi sucidi di massa e poi una terza guerra per far ripartire l’economia con meno gente da stipendiare e sfamarenel nostro mondo altamente civilizzato ad elevato rispetto per l’umanità e per i valori intangibili della vita succederà la stessa cosa ma con tempi più lunghi..

Ciao gremlin, un saluto a tutti.
Prima ancora dei 4 fattori recenti ed in parte inattesi che hai citato, domenica ho letto sul Daily Mail questa IMMAGINARIA ma scioccante STORIA … più che altro perché solo l’altro ieri la ritenevo una sega mentale, un’esagerata assurdità, ma oggi decisamente meno. Che ne pensi/pensate? Il link:
http://www.dailymail.co.uk/news/article-2054913/Europe-war-2018-As-Angela-Merkel-says-euro-meltdown-spark-battle.html

Scritto il 1 novembre 2011 at 12:46
ivegotaces

@gremlin: paolo41, in un mondo normale dovrebbe scatenarsi prima l’effetto domino, poi sucidi di massa e poi una terza guerra per far ripartire l’economia con meno gente da stipendiare e sfamarenel nostro mondo altamente civilizzato ad elevato rispetto per l’umanità e per i valori intangibili della vita succederà la stessa cosa ma con tempi più lunghi..

Ciao gremlin, un saluto a tutti.
Prima ancora dei 4 fattori recenti ed in parte inattesi che hai citato, domenica ho letto sul Daily Mail questa IMMAGINARIA ma scioccante STORIA … più che altro perché solo l’altro ieri la ritenevo un’elucubrazione mentale, un’esagerata assurdità, ma oggi decisamente meno. Che ne pensi/pensate? Il link:
http://www.dailymail.co.uk/news/article-2054913/Europe-war-2018-As-Angela-Merkel-says-euro-meltdown-spark-battle.html

Scritto il 1 novembre 2011 at 12:50
gainhunter

Chi mi spiega perchè nonostante il referendum greco l’euro non crolla? (Il cross EUR/USD scende perchè il dollaro sta salendo contro tutte le valute, mentre EUR/NOK, EUR/AUD, EUR/CAD, EUR/NZD sono stabili se non addirittura in recupero)

Scritto il 1 novembre 2011 at 14:19
idleproc

ob1KnoB@finanzaonline,

Grisù… :lol: :mrgreen:

Scritto il 1 novembre 2011 at 16:04
idleproc

gremlin,

:lol: :mrgreen:

Scritto il 1 novembre 2011 at 16:07
ob1KnoB

idleproc@finanza:
ob1KnoB@finanzaonline,

Grisù…

denghiu spesso penso che io sia talmente idiota da capire solo io il mio umorismo….grazie pewr la solidarieta’!

Scritto il 1 novembre 2011 at 16:28
lampo

Ciliegina sulla torta:
” MF Global Holdings , la società di brokeraggio sui futures che ha fatto ricorso alla legislazione che tutela nei confronti dei creditori, non ha mantenuto separati i conti dei clienti dai fondi di proprietà

Confondere i fondi dei clienti con le disponibilità finanziarie della società viola un principio cardine delle società di brokeraggio sui futures.

…le autorità regolatorie federali hanno scoperto che centinaia di milioni di dollari di fondi dei clienti sono stati ‘persi’ da MF.”

http://it.reuters.com/article/itEuroRpt/idITL5E7M13D220111101

Scritto il 1 novembre 2011 at 17:39
idleproc

lampo,

Gran cosa la finanza anglosassone. Hanno pure il coraggio di darci lezioni di etica puritana.

Scritto il 1 novembre 2011 at 18:40
nicolo

buonasera, :)
chi mi sa dire per favore, cosa succede in queste situazioni simili a Man financial? soprattutto x chi ha aperto dei conti trading con questa società? (penso che per chi vuol fare trading per conto proprio e ha aperto un conto con MF la situazione sia migliore rispetto a chi ha dato in gestione alla soc.tà i suoi soldi…o no?)
sicuramente gli sarà vietato aprire posizioni long/short?…ma sarà altrettanto difficile spostare il suo contante in un’altro broker? ……in fin dei conti i soldi uno può spostarli dove vuole? …….o in questo caso i legali di MF pressano i clienti a non fare spostare i soldi, x il fatto che necessitano comunque di cash?
grazie x una risposta,e buona giornata.

Scritto il 2 novembre 2011 at 19:05
lampo

nicolo@finanza,

Credo che una risposta la puoi trovare qui… in particolare leggiti il documento citato all’interno dell’articolo… troverai molte cose interessanti e spiacevoli purtroppo:
http://www.zerohedge.com/news/mf-global-client-theft-estimate-doubled-15-billion

Scritto il 2 novembre 2011 at 22:10
Finalmente una grande guida indipendente per i tuoi investimenti

InvestimentoMigliore LOGO

Clicca sul logo e scoprici!

Sostieni IntermarketAndMore

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

S&P 500: quale performance per il 2015?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

[email protected]

Seguimi su Libero Mobilesiti Check PageRank
Google+