MEETING BCE: Mario Draghi atteso con delle novità che non potrà dare

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

dcf42a95f557a0f8153663d512dbda2eQuesta volta a Mario Draghi viene chiesto di più di una semplice forward guidance. I dati sul PIL Italia e non solo necessitano di un sostegno forte che la BCE difficilmente darà proprio oggi, compresi aggiornamenti su TLTRO e QE Europeo.

Dopo lo schiaffone ricevuto dal PIL Italia che ci ha riportato in recessione tecnica e con numeri addirittura peggiori a livello volumetrico di quelli registrati nel 2000 (alla faccia della cosiddetta “Lost decade”) rieccoci con l’appuntamento più atteso della settimana, quello con la BCE.
Perché atteso?
I dati macro usciti in questi giorni, a partire ovviamente dal dato sul PIL Italia (clicca qui per grafico)  , o ancora il brutto dato sulla produzione tedesca (clicca qui)  o ancora il PMI Retail Eurozona sotto area 50 (clicca qui) , sono tutti abbastanza negativi. Magicamente i mercati finanziari si stanno ricordando del valore della parola “RISCHIO” e ricominciano a vendere le asset class più pericolose. Italia in primis.

La festa è finita? Eh no, il mondo della finanza non ci sta e allora si appella a San Mario Draghi, che con le sue parabole tratte dal vangelo della Forward Guidance ha fino ad ora salvato capre e cavoli.
E quindi oggi tutti con le orecchie appiccicate agli altoparlanti per cercare di carpire delle novità che possano “rincuorare” gli operatori. Si, perché ormai la BCE è la polizza assicurativa dell’Eurozona, colei che solo a parole riesce e convincere tutti che si farà qualsiasi cosa e che comunque sarà sufficiente.
Ma cosa diavolo può inventarsi proprio oggi Mario Draghi per tranquillizzare i mercati?
Risposta semplice: nulla. Nulla di nulla.

Inflazione in Eurozona

ECB- Monetary Policy inflation rate

Eccovi un ripassino su una nota dolente dell’Eurozona. L’Inflazione. Secondo voi ci saranno novità in merito? Verrà raccontata la solita storiella, tutto sotto controllo, si confermeranno i target di crescita, mettendo in secondo piano i brutti dati di questi giorni, catalogandoli come “Incidente di Percorso”, cercando di dare al mercato la solita fiducia.

Ma il mercato vuole sapere di più e soprattutto vuole dettagli su TLTRO e possibile QE Europeo, visto che è proprio questo il nocciolo della questione. Ma di certo Mario Draghi non si sbilancerà più di tanto e confermerà, con la solita cantilena scritta a tavolino precedentemente, pesando con attenzione parole, pause e tono di voce, quanto detto in passato.
Tutto questo però non basterà. Stanno tornando i dubbi sulla sostenibilità del Sistema Italia, e non solo. Prendiamo i prima citati ordini all’industria tedesca rilasciati questa mattina. Sono dati pesanti dovuti al rallentamento di tutta l’Eurozona.
E quindi cosa vogliono sentirsi dire gli operatori? Semplicemente che la BCE velocizzerà il percorso deciso per il TLTRO, ipotizzando concretamente anche il QE. E di certo, in questo momento, non vogliono sentire un Draghi che “compra tempo”. Il tempo è esaurito, ora è il momento di agire.

Grafico con tassi BCE e previsioni andamento futuro

previsioni tassi BCE forward

“The financial and macroeconomic effects of OMT announcements” (chart by Surfer)

Bud3cs1CYAEISZO

STAY TUNED!

Danilo DT

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

I need you! Sostieni I&M!

CLICCA QUI e votaci nella categoria “ECONOMIA” al #MIA14
(Macchianera Italian Awards 2014)

blogfest macchianera

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.c[email protected]).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.0/10 (2 votes cast)
MEETING BCE: Mario Draghi atteso con delle novità che non potrà dare, 9.0 out of 10 based on 2 ratings

Info su Danilo DT

La corsa è lunga e...alla fine è solo con te stesso (by Big Kahuna) Per sapere CHI SONO, clicca QUI !

Commenti (n° 8)Commenta

  1. reragno scrive:

    Concordo il tempo è scaduto.
    O il caro Mario è pronto a scontrarsi apertamente contro Weidmann oppure la storia farà il suo corso e potremo finalmente dire addio all’euro.
    Saranno comunque dolori per tutti.

  2. zanella51 scrive:

    siete bannati come sito malevole, cosa succede.
    lo stesso anche per icebergfinanza.
    tutti i siti di finanza.com sono bannati come malevoli

  3. gilles27 scrive:

    reragno@finanzaonline,

    ciao Reragno,
    ho qui in bella evidenza la tabella di Gann che gentilmente mi ha fatto avere.
    …che abbia veramente ragione W.D.Gann????

    ps: Secondo me oggi Draghi annuncia che ha comprato comperato una stampante ed un elicottero…. ma dirà anche che al momento non ha il “patentino” per usarlo… ma che farà tutto il possibile….

  4. TAssi BCE invariati, ora sentiamo la solita tiritera…

  5. Danilo DT:
    GOMBLOTTOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    I tecnici ci stanno lavorando. Tutto il network è in tilt ahimè

    Chiama Pier Capponi e fa suonare le campane. Din Don Dan

  6. reragno scrive:

    gilles27@finanza,

    dammi pure del tu.
    Draghi putroppo non ha le palle per fare nulla guarda cosa ha detto:

    BCE pronta a misure straordinarie per riportare l’inflazione al 2%
    La ripresa dell’eurozona prosegue moderata e diseguale fra i vari Paesi. Lo ha evidenziato Mario Draghi, il presidente della BCE, che oggi ha lasciato invariati i tassi di interesse.

    Durante la conferenza stampa al termine del Consiglio direttivo il numero uno dell’Eurotower ha fatto sapere che la Banca centrale europea sta “osservando attentamente” possibili ricadute dell’economia a causa di “rischi geopolitici” esterni all’area euro ed è determinata ad usare anche misure non convenzionali se fosse necessario per riportare l’inflazione verso l’obiettivo del 2%.

    Ai governi dei vari Paesi il banchiere sollecita le riforme strutturali e li invita a “non disfare i progressi fatti nel consolidamento di bilancio”, con misure favorevoli alla crescita.

  7. “Once upon a time” …

    C. Altavilla, D. Giannone, M. Lenza, “The financial and macroeconomic effects of OMT announcements” – ECB Working Paper Series: No 1707 – August 5, 2014

    http://www.ecb.europa.eu/pub/pdf/scpwps/ecbwp1707.pdf ◄► See to pages 14 (Table 4) and 15 (Figure 4, with Conclusions)

    … in a faraway land, a Gentleman!

    サーファー © Surfer