Market focus: continua la “Big Rotation” in un mercato che inizia ad essere un po’ stanco

Scritto il alle 09:30 da Danilo DT

Intermarket intraday: continua la positività. Risk ON ma con riserva

Continua imperterrita la “Grande Rotazione” o se preferite la Big Rotation, ovvero lo spostamento del denaro e degli investimenti dagli asset meno rischiosi ed ormai poco remunerativi (bonds) verso le asset class più aggressive ma anche con maggiori utili (azionari). Il rapporto tra i dividendi pagati ed i tassi di interesse del mercato obbligazionario è fortemente a favore dell’equity e questo è uno dei motivi che porta investitori e gestori a spostarsi sulle piazze azionarie.
L’SP 500 viaggia oltre 1500 punti, e vive un gennaio molto positivo. C’è un vecchio detto in borsa che recita così: “ Come fa la borsa a gennaio, così farà per tutto l’anno”. Quindi un detto di ottimo auspicio per i mercati finanziari. Un detto che ha una percentuale di reale successo pari a circa l’80% delle rilevazioni, quando i mercati sono stati positivi.
Inutile che vado a replicare tutte le fonti di preoccupazione (dalle previsioni sugli utili 2013 troppo generose, ai dati macro preoccupanti, il fiscal cliff ancora zoppo, i problemi sulle banche europee, la Cina che rallenta ecc ecc). Certo è che finanto che le banche centrali pompano il mercato, ed il sentimenti continua a tenere a quuesti ritmi forsennati, le prospettive restano rosee. Ma la prudenza continua ad essere d’obbligo.
La storia, come ben sapete, insegna. E se guardate i grafici qui sotto , qualche riserva dobbiamo cominciare ad averla.

Intermarket Intraday

La griglia intermarket (con ben 12 grafici) che ho ideato ha un timeframe intraday con uno sviluppo di 5 giornate lavorative. Quindi un grafico intraday a 5 giorni. Come già detto, il grafico intermarket intraday ha come obiettivo il cercare di fotografare lo scenario di breve periodo dei mercati finanziari, analizzando cosa è successo nelle ultime giornate di borsa, alla ricerca delle divergenze intermarket intraday.
Partendo dall’alto a sinistra (quadrante 1), e poi proseguendo via via (fino al quadrante 12 in basso a destra) troverete:

1. Future mini SP 500
2. Shanghai Comp Index
3. Bank Index
4. Dax Future
5. VIX Volatility index
6. T Note Gov.
7. Dollar Index
8. Bund Future
9. Future WTI
10. Gold Future
11. Continuous Commodity Index (ex CRB)
12. Future Copper (Rame)

Questa analisi diventa interessante quando si vanno a considerare le divergenze tra le varie asset class. Tali divergenze illustrano eventuali scenari di inversione. Quindi, badate bene, non è un tentativo di prevedere il futuro analizzando semplicemente il trend dei giorni precedenti (che è segnato in azzurro e che se mantenuto, significherà continuazione di tendenza) ma è un modo per cercare di anticipare eventuali cambiamenti di polarità dei mercati.

La prima area (1-2-3-4) EQUITY AREA . Shanghai decolla mentre tutte le altre borse come vedete tentennano un po’. Il mercato è alla ricerca di una pausa di riflessione?

Seconda area (5-6-7-8) RISK AREA: E il VIX reagisce subito aumentando sensibilmente. Però proprio nell’area del rischio continuano le incongruità. Treasury deboli come anche i Bond, mentre il dollaro continua la sua caduta. Qeusto è il frutto della BIG rotation e della guerra valutaria che mescola le carte e crea non poca confusione.

Terza area (9-10-11-12) COMMODITY AREA . E il petrolio continua a salire assieme al rame e all’indice generiso, mentre l’oro è sempre vittima di una fase molto altalenante, complice anche l’operato delle banche centrali

ANALISI DIVERGENZE

Il sentiment continua ad essere positivo ma il mercato sembra essere un po’ stanco. Malgrado questo, in ambito intermarket non si intravedono spiragli al momento per sontuose inversioni di tendenza. Sembrerebbe esserci una llieve correzione e nulla di più. Staremo a vedere.

Buona giornata e buon trading a tutti….

Tabella rendimenti Eurozona

Grecia 2 anni 5 anni 10 anni
Portogallo 2 anni 5 anni 10 anni
Irlanda 2 anni 5 anni 10 anni
Spagna 2 anni 5 anni 10 anni
Italia 2 anni 5 anni 10 anni
Belgio 2 anni 5 anni 10 anni
Francia 2 anni 5 anni 10 anni
Germania 2 anni 5 anni 10 anni

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI | Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Market focus: continua la “Big Rotation” in un mercato che inizia ad essere un po’ stanco, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+