Cerca nel Blog

Malgrado tutto SIAMO NEL MONDO PERFETTO!

Scritto il alle 10:20 da Danilo DT

perfect-world-title-still

Diventa veramente difficile da commentare un quadro di mercato come quello attuale. Mi può stare bene che il rialzo dei tassi della FED era atteso, ma era chiarissimo che ci sarebbe stata prudenza sulle future prese di posizione della banca centrale americana. Le variabili che condizionano l’inflazione onnicomprensiva sono troppo legate a fattori che potrebbero sgonfiarsi. Vedi il petrolio. E poi mi sembra altrettanto chiaro che a livello globale (e non parlo di elezioni sparsi in giro soprattutto dell’Eurozona) ci sia una tranquillità così assoluta. Siamo onesti, siamo così convinti che il globo intero sia pronto ad incoronare come Imperatore dei Quattro Continenti l’attuale Presidente degli USA Donald Trump?

Se l’Europa è delusa perché scompare l’impegno del G20 contro il protezionismo, gli Usa di Trump tirano dritto: è ‘America First‘ sul fronte commerciale, dei tassi di cambio e dell’ambiente. Resta poco chiaro se l’amministrazione Usa – alla sua prima uscita al G20 – sia davvero in grado di andare avanti con la sua ‘border tax’ e se i partner che Washington ha messo nel mirino, Cina e Germania, faranno resistenza al Wto con la possibilità di un contenzioso. Ma visto che Trump deve portare a casa dei risultati “per i lavoratori americani”, come ripete continuamente, nei prossimi anni la posizione commerciale degli Usa rimarrà terreno di scontro: “la border tax ha il sostegno della Camera ma non del Senato e dunque non sono sicuro che passerà”, dice all’ANSA un esperto già membro della commissione Usa-China che si occupa di economia e sicurezza e professore alla George Mason University considerato un’autorità a Washington sul commercio estero. Ma “Trump ha politicamente bisogno di ridurre i nostri deficit commerciali e dunque mi aspetto che non si torni indietro alle prassi precedenti la sua elezione: sarà un terreno di scontro”. (ANSA) 

Quindi mi aspetto, dove attualmente c’è un clima attendista, molta più tensione. Pensate solo ad esempio al mondo del FOREX: non mi sorprenderei che il buon Donald metta il becco anche sulle faccende europee, accusando la BCE di manipolare il mercato valutario con una politica dei tassi non appropriata. Ed in tal caso deve scattare quantomeno “il dito medio” da parte anche del pacioso Draghi che non può certo accettare, se mai capitasse, certe accuse.
O ancora, rivedetevi i filmati dell’incontro tra Trump e la Merkel. Il linguaggio del corpo parla chiarissimo. E l’unica certezza è che Trump farà quello che ha fatto fino ad oggi: ovvero tirare avanti con il mantra “America first” che giustificherebbe agli occhi degli americani e del mondo intero, il suo comportamento estremistico.
E secondo voi, tutti subiranno supinamente questi nuovi ordini supremi?
No, mi spiace, non ci credo.

protezionismo-g20

Intanto però è chiarissimo oggi, invece, quanto il mercato sia incredibilmente RISK ON. Vale a dire: percezione del rischio quasi azzerata, siamo nel mondo quasi perfetto, tutto va bene e si può caricare la mano comprando ulteriormente azioni e switchare progressivamente dal mondo dei bonds. E l’indice azionario mondiale vola e ROMPE i vecchi massimi storici.

FTSE All-World Stock Index ($FAW)
Questo è quanto stanno facendo non solo i gestori ma le intelligenze artificiali che gestiscono cifre immani con delle logiche “risk control”.
Eccovi il grafico del rischio delle 4 aree intermarket più importanti.
Bond, forex, equity e commodity (nella fattispecie petrolio).

volatilità-mercato

Ed a sorprendere è proprio l’impennata in negativo di Forex e Bond, con petrolio che segue a ruota ed equity che ormai il mercato vede come risk free.
Questo è il quadro di OGGI. Sarà anche assurdo ma è così. O si accetta questa minestra o si sta a guardare dalla finestra. Ma attenzione, stiamo vigili. E permettetemi per questa volta di non andare oltre. Ricordate proprio il film “Un Mondo perfetto”? Ricordate la scena iniziale e quella finale?

53-un-mondo-perfetto-clint-eastwood-1993

…e ricordate come son diverse le cose, se viste all’inizio del film o alla fine dello stesso? Pensateci…

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (6 votes cast)
Malgrado tutto SIAMO NEL MONDO PERFETTO!, 10.0 out of 10 based on 6 ratings
Nessun commento Commenta

Sostieni IntermarketAndMore!
outlook-2017-iam

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

[email protected]

Commenti recenti
  • 元サーファー su ELEZIONI FRANCIA: il vero rischio non è la Le Pen
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • paolo41 su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • Danilo DT su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi

Google+