Macro Mega Chart: Economia sempre debole con ECRI e CESI in ribasso

Scritto il alle 17:15 da Danilo DT

Consueto aggiornamento con l’analisi della Macro Chart con tanti indici, tra cui CESI Index e ECRI Index.

In una settimana che definire infernale è limitativo, vi presento la solita Macro Chart. In Europa è successo di tutto. E oltreoceano c’è una maggiore tranquillità apparente. Ma c’è poco da stare tranquilli. E’ più che chiaro il fatto che l’economia non cresce. Bernanke vuole fare ma non può… Il braccio di ferro con Obama e con il congresso sarà il grande tema delle prossime due settimane. Pena il fantomatico default degli USA. Che è e resterà una barzelletta.

Macro Mega Chart

Come sempre trovate:

-ECRI Index (bianco)

-SP 500 (arancio)

-CESI Index USA (indice previsionale crescita economica USA, in verde)

-BFCIUS (indice fiducia finanziaria USA edito da Bloomberg, in giallo)

-SLF (indice St Louis FED sullo stress del sistema bancario, in rosso)

-COMFCOMF (indice fiducia consumatori, in azzurro)

Il quadro continua ad essere molto complesso, la macroeconomia (CESI Index) è in area di profondo pericolo, tornando a -100 punti (!!!) e molti altri indici che fino a qualche settimana fa navigavano in acque tranquille, iniziano ad essere non positivi. In primis l’ECRI Index che pian piano sta tornando allo zero. Sorprende l’indice di stress delle banche, artificiosamente tenuto in zona di tranquillità. Infatti se si agita il settore bancario si scatena il finimondo…

Ma facciamo attenzione, lo scenario continua ad essere alquanto difficile e complessa. Mi aspetto giornate molto calde, e non solo per il clima tipicamente estivo.

Per intanto, buone vacanze a chi è in partenza, buona lettura e buona visione agli amici del blog che riceveranno sia TRENDS che Compass (con i portafogli che hanno fatto performance veramente eccellenti alla faccia del mercato!) e buon week end a chi, come me, resterà ancora per un po’ in trincea…

Ma di questo e di altro avremo modo di parlarne la settimana prossima.

STAY TUNED!

DT

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!


Vota su Wikio!
Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!) | Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS! |
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
7 commenti Commenta
Scritto il 15 luglio 2011 at 17:34

IN ATTESA DEGLI STRESS TEST… Sorprende B.Popolare, CDS che vola…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lucianom
Scritto il 15 luglio 2011 at 17:38

http://stockcharts.com/h-sc/ui?s=$SPX&p=D&yr=3&mn=0&dy=0&id=p19810984553

Volumi da tre anni in continua diminuzione, provate a tirare una linea immaginaria e vedrete che andranno a finire a zero.Certamente non andrà così, ma………

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 15 luglio 2011 at 18:04

ATTENZIONE:

come detto su Twitter qui a fianco, Euro stress test fallito da 8 banche: 5 spagnole, due greche ed una austriaca, nessuna italiana.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lukas
Scritto il 16 luglio 2011 at 00:47

Cari Amici, l’indice S&P 500, questa settimana ha registrato una correzione del 2,06 % . In pratica non avendo seguito l’uscita dal long suggerita dal Maestro DREAM, questa settimana, ho perso un 1/3 dei guadagni conseguiti nelle 2 settimane precedenti. Pazienza, ma ognuno deve avere un proprio sistema di trading e seguirlo nella buona cosi’ come nella cattiva sorte.

A proposito di sistema di trading, passo come sempre, ad illustrare i nuovi dati del COT settimanale, pubblicati ieri sera dalla CFTC, relativi alla sommatoria dei futures e delle options su tutti gli indici azionari USA, che risultano essere i seguenti :

Commercial Traders : – 67.456
Large Traders : + 27.938
Small Traders : + 39.518

Dunque dopo 6 settimane di sostanziale invarianza della configurazione del COT settimanale, registriamo oggi un vero e proprio “ terremoto “ nelle posizioni dei diversi operatori. In particolare i COMMERCIAL incrementano di ben 55.400 contratti le loro posizioni NET SHORT ………….a fronte di ciò I LARGE Traders invertono la loro posizione da NET SHORT a NET LONG, acquistando in una sola settimana ben 42.129 contratti LONG, ed infine gli SMALL che come al solito controcorrente incrementano anch’essi la loro posizione NET LONG di altri 13271 contratti.

Questo “ terremoto “ nelle posizioni del COT , mi induce a chiudere tempestivamente la mia posizione LONG sull’S&P 500, e ad aprire sullo stesso indice dal prossimo lunedi’ una posizione SHORT.

Dream, mi sa tanto che…….. questa sarà una un’estate caldissima non solo climaticamente………..In tale prospettiva, oltre all’apertura dello SHORT suddetto……….io nel frattempo…….. mi sono organizzato un bel fine settimana sulla spiaggia del nostro splendido mare !!!!

Ciao, e buon Weekend a tutti gli amici del blog.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 16 luglio 2011 at 14:51

Dream Theater: IN ATTESA DEGLI STRESS TEST… Sorprende B.Popolare, CDS che vola…  

Eccco spiegato tutto…
B. Popolare promosso con riserva…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 17 luglio 2011 at 11:05

lucianom,

purtroppo non si sa quanti di questi volumi calanti sono passati nelle transazioni out the market che , ormai, hanno superato il 70% del totale.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 17 luglio 2011 at 11:06

Dream Theater,

…ma ce n’è anche una tedesca che è stata fatta “sparire” dalle 13 iniziali….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+