Cerca nel Blog

Le ambiguità del mercato obbligazionario USA

Scritto il alle 12:22 da Danilo DT

donald-trump-debt-quote-780x439

Nel post di ieri, decisamente strategico ed operativo, abbiamo iniziato a parlare delle reazioni del mercato obbligazionario USA all’elezione di Donald Trump. Ed una cosa che è subito saltata all’occhio è l’andamento negativo (bull steepening) dei Titoli di Stato USA.
La cosa suona strana andando proprio a vedere cosa vuol fare Trump. Sulla carta con i repubblicani al potere, possiamo aspettarci un allungamento delle tempistiche sugli aumenti dei tassi. Quindi come detto in QUESTO POST, il rialzo di dicembre addirittura rischia di non arrivare, anche se in questo caso si tratterebbe magari di un rimando di qualche settimana.
Io credo che difficilmente tale rialzo venga rimandato, anche perchè la Yellen (rimarrà ancora a lungo in carica con Trump presidente?) non vorrà figurare come NON indipendente.
Ma poi, sempre teoricamente, ci potrebbe essere un altro lungo periodo senza rialzi. Condizioni economiche permettendo.
Quindi, se i tassi non salgono, diventa normale trovarsi con una curva deitassi che torna ad appiattirsi. Ed invece no.

Curva Tassi USA: oggi, il giorno prima dell’ElectionDay ed un mese fa

bull-steepening-us-treasury-trump

Come vedete la curva addirittura si è un po’ impennata. Si dice “Bull steepening”. Assurdo se si pensa ad un andamento flat della corsa al rialzo dei tassi.
E difatti tutto subito, c’è stata una corsa agli acquisti di Treasury, corsa che poi si è subito fermata ed il risultato della curva di cui sopra ne è la conseguenza.
Insomma, che sta succedendo? Chi è che ha venduto sopratutto il 30yr?

Ho provato allora a capire le motivazioni dell’anomalia. Il programma di Trump prevede uno stimolo fiscale attraverso tagli alle imposte e spesa infrastrutturale. Aumentando il deficit è ovvio un conseguente aumento del debito pubblico che quindi, aumentando, perde in qualità ed allo stesso tempo può provocare proprio il “bull steepening”, ovvero un aumento dell‘inclinazione della curva dei rendimenti.
Seconda cosa: e qui il discorso si fa molto più interessante. Ricordate che il mercato obbligazionario statunitense vede una forte presenza di investitori esteri, inclusi Stati come la Cina nei cui confronti Trump ha pronunciato frasi tutt’altro che amichevoli? Guardate questo grafico e meditate

US Treasury: i bondholder

us-bondholder-2016

Ecco fatto. Il 50% del mercato dei Treasury è in mano a stranieri (la Cina ne possiede il 19%, il Giappone il 18%), come pure il 30% del mercato delle obbligazioni societarie americane. E gli stranieri, con la Cina al primo posto, sono già diventati in massa venditori netti di Treasury USA negli ultimi sei mesi.

Quindi l’arrivo di Trump non sarà certo salutato positivamente dai bondholder asiatici. E tenuto conto che la FED ha ormai terminato i suoi acquisti, se l’Asia e gli emergenti iniziano a vendere a piene mani gli US Treasury, chi si metterà in acquisto?

Diventa a quel punto una conseguenza anche la tendenza del Dollaro USA che mai come in questa fase diventa relativa e condizionata da politica, economia e finanza. Ovvero può succedere realmente di tutto. Anche se al momento non mi sembra di intravvedere in ambito forex delle prese di posizioni nuove o rivoluzionarie.

Inutile negare, in conclusione, che forse la nostra attenzione dovrebbe essere rivolta ai nostri BTP più che agli US Treasury: siamo con il referendum alle porte. E credo che il risultato dello stesso potrebbe essere molto più condizionante (per il nostro paese in primis) del risultato elettorale USA.
Ma questa volta, sia ben chiaro, non voglio nemmeno sentir parlare di sondaggi….

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]). NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (6 votes cast)
Le ambiguità del mercato obbligazionario USA, 10.0 out of 10 based on 6 ratings
5 commenti Commenta
paolo41
Scritto il 10 novembre 2016 at 13:12

…..il nostro decennale sente già l’odore ……. del referendum……

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 3 votes)

gainhunter
Scritto il 10 novembre 2016 at 13:15

1. Se gli Asiaticii vendono treasuries quindi dollari fanno salire le loro valute che quindi frena le loro esportazioni. Gli conviene?
2. “se l’Asia e gli emergenti iniziano a vendere a piene mani gli US Treasury, chi si metterà in acquisto?” La BCE? Quindi eurusd giù e valute emergenti su contro usd e contro eur?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ob1KnoB
Scritto il 10 novembre 2016 at 16:05

Abbasso le tasse, spendo per infrastrutture, agevolo qui e la’. Basico e semplice quanto basta questo ‘Ottimo’ programma verrà certo replicato in tempi brevi. Ultimo stadio. Con cosa finanzio il programmone? Ovvio con debito perchè avro’ meno entrate. Tanto gli altri faranno uguale per non restare indietro per cui mal comune quasi tutto gaudio. Anche se si cercherà di limitare alla parte lunga il rialzo dei tassi questo presto si diffonderà per osmosi a tutta la curva. E’ l’ultimo stadio. Non per inflazione si badi bene ma per incremento del premio al rischio. Sarà un massacro e non mi stupirei se fosse prima della fine dell’anno.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

元サーファー
Scritto il 11 novembre 2016 at 01:03

TrumpEconomics: bedlam

§ L. Karunungan, A. Debnath (Bloomberg, Markets, com, THE), “Trump’s $337 billion bond upset casts shadow on rallying stocks” – November 10, 2016
http://www.bloomberg.com/news/articles/2016-11-10/investors-lose-337-billion-as-bonds-whipsawed-on-trump-victory

TrumpBond: (the) Cat and (the) Fox – [BAC]

サーファー © Surfer [J. S. Bach (in Arcangelo Corelli, score and famous technique, THE), “BWV 578: (Little) Fugue in G Minor” https://www.youtube.com/watch?v=Bbox4oi6HjA – Arnstadt (1703–1707)]

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)

Lukas
Scritto il 11 novembre 2016 at 18:16

ob1KnoB@finanzaonline,

Concordo, anch’io vedo rischi in aumento sui mercati.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!
outlook-2017-iam

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

[email protected]

Commenti recenti
  • [email protected] su ECONOMIA USA: mi si sono incriccati il PIL ed i consumi! (FLASH CHARTBOOK)
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • [email protected] su ECONOMIA USA: mi si sono incriccati il PIL ed i consumi! (FLASH CHARTBOOK)
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • 元サーファー su ELEZIONI FRANCIA: il vero rischio non è la Le Pen
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi
  • [email protected] su TRUMPONOMICS alle prese con gli ESAMI decisivi

Google+