LAVORO: Il miracolo della disoccupazione USA

Scritto il alle 15:21 da Danilo DT

BLS_logo_lavoro_usaL’economia USA corre e la disoccupazione scende sempre di più.
Sono stati creati ad ottobre 214.000 posti di lavoro, e il tasso disoccupazione è sceso al 5,8%, ai minimi dal 2008. I numeri sono quasi da MIRACOLO.

Ogni mese si generano magicamente 200.000 posti di lavoro (questa volta 214.000). E tutto questo accade da ben 9 mesi, il che ha riportato i numeri sulla disoccupazione USA a livelli ampiamente pre-crisi.
Anche i “sotto-occupati” sono scesi ed oggi sono ben inferiori in percentuale ai disoccupati italiani: ora sono all’11,5% dall’11,8%. Evviva evviva.

Peccato che la stessa FED storce in naso e continua a dire che il mercato del lavoro è molto fragile. Secondo voi come mai?
E poi guardiamo anche il tasso di partecipazione. Un graffico totalmente illogico in un mercato del lavoro apparentemente glorioso, non vi pare? E poi la permanenza in regime di disoccupazione per i disoccupati torna a salire a 32.7. ocme anche gli scoraggiati che tornano a salire.

disoccupazione-USA-numeri-dati

Un miracolo nel miracolo… rendiamo grazie a Yellen….

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

InvestimentoMigliore LOGO

La nuova guida per i tuoi investimenti. Take a look!

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.com).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
LAVORO: Il miracolo della disoccupazione USA, 10.0 out of 10 based on 1 rating
16 commenti Commenta
paolo41
Scritto il 7 novembre 2014 at 19:15

aggiungo qualche altra considerazione al tuo quadro: è aumentata la retribuzione pro-capite che stando a Yahoo! è dovuta al fatto che è aumentato il numero dei tecnici specializzati rispetto al lavoratore medio (effetto dell’automazione dei processi e conseguente riduzione del personale).
Gli investimenti in automazione hanno ridotto la liquidità delle aziende ma è aumentata la produttività; analoga azione è stata effettuata dalle multinazionali anche sulle fabbriche delocalizzate in altri paesi in previsione di un ulteriore aumento del costo del lavoro che si aggiunge a quello consuntivato negli ultimi anni.
Se i numeri che hai esposto corrispondono alla realtà (sappiamo bene che si basano su dati statistici) si dovrebbe dedurre che i neo assunti sono più concentrati nei services anziché nel manufacturing.
D’altra parte non hanno alternative: non possono affrontare grossi investimenti in casa perché gran parte della liquidità è disponibile sulle partecipate estere dove pagano tasse irrisorie, ma non possono portare gli utili in USA perché pagherebbero tasse decisamente elevate.
Molte aziende hanno utilizzato parte della liquidità per acquistare azioni proprie e sono aumentate le quote degli stock option per managers ed executives.
Continua ad aumentare il divario nella distribuzione dei redditi con la fascia alta e medio-alta sempre più ricca e la classe medio-bassa sempre più in difficoltà.
Sta sempre più aumentando il numero di diplomati e laureati costretti ad accettare lavori scarsamente retribuiti o part-time.
Sull’ultimo dato del PIL sai bene che ci sono delle riserve da fare: il forte incremento delle spese militari(ISIS, etc), un trimestre eccezionale delle esportazioni e un non trascurabile aumento delle scorte, il tutto a scapito dei consumi che non sono stati eccezionali.
Personalmente non sono ancora del tutto convinto che la ripresa Usa sia stabile.
D’altro canto occorre sottolineare che nel campo della ricerca e innovazione continuano ad essere imbattibili (in particolare sul software, app web , biologia e biomedica , nanotecnologia, etc ) e questo rispetto ad una dormiente Europa, ad una Cina copia e incolla e a una Russia “non menzionabile” fa una decisa differenza. Il Giappone sta a ruota in termini industriali e in parte anche nell’innovazione ma vive sulla scommessa di poter superare un ventennio di disastrosa politica finanziaria e monetaria.
Sono andato un po’ fuori tema ….mi perdonerai…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 7 novembre 2014 at 20:05

-1- T. Gabe (Congressional Research Service), “Poverty in the United States: 2013” – CRS Report n° RL33069: September 25, 2014

http://fas.org/sgp/crs/misc/RL33069.pdf … see to

“Figure I – Trend in poverty rate and number of poor Persons: 1959-2013, and unemployment rate from January 1959 through August 2014”

to page 4 (or 9 / 81).

-2- The Economics Daily [TED Staff, U.S. Bureau of Labor Statistics (BLS)], “Personal consumption expenditure-related employment during the recession and projections to 2022” – October 15, 2014

http://www.bls.gov/opub/ted/2014/ted_20141015.htm

“Despite the postrecession decline in consumer-related employment and the historic decline in spending, consumer-related employment demonstrated relative stability both during and after the recession, upheld by gains in two sectors: health care and social assistance, and educational services”.

サーファー © Surfer

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 7 novembre 2014 at 21:12

@finanza,

grazie per il supporto. Devi sapere che io leggo molto, ascolto e memorizzo ma non ho la pazienza (probabilmente per l’età) e forse nemmeno la capacità di memorizzare sul computer gli articoli più validi. Credo che mi aiuti molto il “naso”, nel senso che i tanti anni di esperienza mi aiutano a fare 2+2=4 . Thanks a lot.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 7 novembre 2014 at 21:15

@finanza,

Infatti sono convinto che nei prossimi anni l’indice principale che verrà monitorato da parte delle banche centrali per decidere quando iniziare ad aumentare i tassi, non sarà più la disoccupazione (o tasso di occupazione) e l’inflazione… ma il tasso medio di aumento degli stipendi!

In particolare in Giappone, USA e UK.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 7 novembre 2014 at 23:35

Paolo41,

figuraTi. Cerchiamo di essere utili a Tutti.

Devi sapere che ho un dono naturale (genetico, da parte dell'”asse Paterno”): la memoria; davvero di acciaio – e senza “aiutini” informatici o digitali, da sempre; a volte Mi faccio paura, crediMi. Discorso lunghissimo, sarebbe.

Se poi consideri che giornalmente (da N-su-N anni)

-a- valuto, vedo e redigo reports e project-works (in N Lingue);

-b- ho innato il “sesto senso” – che pochi hanno, purtroppo -: ossia, da un semplice “puntino” risalgo e Ti disegno lo scenario; il quadro (PARI_identico_PARI al “pittore che ha fatto la tela”) senza vederLo o averLo mai visto, se non dopo – poi – dopo TOT tempo (per gli Altri);

-c- Mi tengo informato su TUTTO – per passione Mia, innanzitutto; dico sempre: la curiosità – non morbosa E/o passionale – è il sale e la ruota del cervello (per qualsiasi cosa, minuta od importante che sia);

-d- curo ed osservo i “particolari” (negativi, in primis) – pochi Lo fanno e sbagliano;

-e- ho da sempre anche dei “R_egistri” cartacei – i migliori; perché una volta “letto e toccato con gli occhi”, è ficcato nel cervello per sempre – e digitali (“sempre avere il doppione, dovunque sei” – ex responsabile dell’Archivio di Stato – Mi disse; Io ero giovane e non Me Lo sono dimenticato da allora. Per fortuna, alcune volte! Davvero).

Se “conosci” sei – SUPER – avvantaggiato, “IN”_fine.

Once upon a time … allora!

DT (Intermarketandmore), “FOMC: potrebbe essere il Meeting della svolta” – 29 luglio 2014

http://intermarketandmore.finanza.com/fomc-potrebbe-essere-il-meeting-della-svolta-64070.html

leggere e vedere i relativi commenti 7-8 (OCCHIO ALL’8 PER I LINKS CORRETTI) / 8

-[Li ri-propongo, sia per dare un quadro più chiaro (soprattutto per chi Ci segue da poco; sappiaTe che TUTTO è tremendamente concatenato!), sia per ricordare – a TUTTI – l'”importanza” e la “variabile” insita nella valutazione di determinati dati (essendoCi nel Mondo economico-finanziario TRE modelli – ne scriverò appena ho del tempo, Lampo – rispondendo anche al Tuo post in sospeso: non Mi sono dimenticato!)]-

Ps: Lukeof e ob1KnoB, nel commento precedente – non in questo – occhio al (SECONDO) link del TED (la seconda chart con le relative proiezioni: per capire bene i “settori” – visto che Me l’avete spesso chiesto!)

サーファー © Surfer

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

    Scritto il 9 novembre 2014 at 01:45

    Surfer, i tuoi commenti sono sempre dannatamente utili ma a volte sono anche tremendamente criptici, pieni di caratteri strani che a volte ti condannano (temporaneamente) alla cartella dello spam…
    PErò credo e spero che i tuoi messaggi arrivino cmq chiari ai lettori!

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 8 novembre 2014 at 00:38

lampo:
@finanza,

… ma il tasso medio di aumento degli stipendi!

1)Di aumento ? …… o diminuzione. 2) Nei prossimi anni ci sarà ancora chi lavora ? Ma. A parte le battute contorte provocatorie cortesemente sei in grado di fornirmi un link con la classifica cor tier 1 delle banche italiane meglio ancora quelle cooperative. Ciao grazie e buon fine settimana.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 8 novembre 2014 at 00:51

” LAVORO: Il miracolo della disoccupazione USA “. Ciao Danilo più che miracolo giusto per restare in tema l’articolo 8 della costituzione di tale ordine recita : Non dire falsa testimonianza.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 8 novembre 2014 at 09:12

kry@finanza: 1)Di aumento ? …… o diminuzione.

E’ lì il dilemma… anche se potrebbe succedere che aumentano… diminuendo (specialmente in Giappone). può essere che in futuro le statistiche ufficiali sull’inflazione… servano ad altro scopo (riduzione del debito pubblico)

Per le banche devi valutare anche altri parametri: in ogni caso basta che ti vedi l’ultimo bilancio pubblicato. C’è scritto tutto.
Una breve guida di un anno fa (su cosa vedere)
https://www.altroconsumo.it/finanza/la-banca-traballa-ecco-come-capirlo-s5208084.htm:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vito_t
Scritto il 8 novembre 2014 at 09:17

Bello , quando evidenzi queste assurdità, fai un lavoro incredibilmente utile ! Dovremo cercare di “accettare” che i dati farlocchi non li comunicano i regimi comunisti, ma anche al di là dell’oceano ………..
Comunque la risposta a questo miracolo, la hanno data i cittadini americani premiando …… i Repubblicani e non il presunto artefice di questo benessere ovvero l’uomo abbronzato … evidentemente l’uomo della strada, .. continua a vivere con i food stamp e non con il posto di lavoro virtuale …

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 8 novembre 2014 at 15:39

lampo,

Grazie ancora. A proposito guarda cosa ho trovato. https://it.finance.yahoo.com/notizie/pensioni-tagliate-colpa-crisi-non-094100451.html Lo sapevi?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

idleproc
Scritto il 8 novembre 2014 at 18:37

E’ sicuramente “di parte” ma l’analisi ci sta tutta sullo shale e affini.
Se inoltre ci si sovviene che vi hanno investito a “debito” e che il ritorno non sembra affatto garantito anche in posti di lavoro…
Anche la telepropaganda sembra zoppicare e abbandonare l’argomento “lo shale US salverà l’europa e il mondo”.
Le sparano sempre grosse, troppo.

http://www.voltairenet.org/article185835.html

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 8 novembre 2014 at 20:12

kry@finanza,

Purtroppo sì. Infatti da quando hanno cambiato tale norma… ho fatto richiesta di part-time… per poter godermi un po’ la vita (pur con meno risorse), e per dare occasione a qualcun altro di lavorare.
Anche perché difficilmente vedrò la pensione. In ogni caso sarà una miseria… per cui devi creati qualcosa di alternativo… e per farlo ovviamente devi avere il tempo. Ergo…

In ogni caso presto interverranno nuovamente sulle pensioni (l’ha chiesto l’ FMI): probabilmente sarà un semplice ribasso dei coefficienti di rivalutazione.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 9 novembre 2014 at 01:43

Grazie a tutti per la condivisione di commenti. Credo che possano consentire a tutti di crescere quantomeno culturalmente ed aprire le menti…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 10 novembre 2014 at 00:22

DT,

Ci vuole sempre la “gHignA”

http://www.youtube.com/watch?v=1YKknsgPi8I

se l’arte viene compiuta mediante due attività completamente diverse, allora il genio non è né l’una né l’altra, ma si situa al di sopra di entrambe.

Ricorda:

https://twitter.com/search?q=%40intermarketblog%20La%20maglia%20%C3%A8%20gi%C3%A0%20stata%20ordinata&src=typd ;

non Mi ero sbagliato [come sempre!].

サーファー © Surfer [Cosa scrivevano in quei giorni gli “addetti ai lavori” e gli “esperti” (anche a Noi “vicini” – pallonari)? G_O_r_d_O – ho preso la seconda; in azzurrino, of course. A_ll_Ah!]

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 10 novembre 2014 at 09:32

lampo,

Si comincia a parlarne più spesso http://previdenzacomplementare.finanza.com/2014/11/10/se-landamento-del-pil-deprime-la-pensione/ mentre per gli stipendi …. in ribasso http://icebergfinanza.finanza.com/2014/11/10/america-minimum-wage/#comment-50263

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+