La grande ragnatela

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

Parlare di exit strategy è taboo. E la Boj lo dimostra, perchè le banche centrali non se lo possono permettere, essendo schiave di un sistema che non dà loro via di uscita (se si vuole evitare danni).

Central Banks rules. Tra le grandi protagoniste ovviamente la FED domnia su tutte ma di certo non sfigura la Boj, la Bank of Japan.

La BoJ sta stampando denaro a josa, e progressivamente sta facendo lievitare a dismisura il suo Bilancio. In molti si sono chiesti: ma quando verrà raggiunto il target di inflazione del 2%, che succederà? La Boj partirà con una massiva exit strategy?

Kuroda nelle ultime ora ha frenato subito gli animi. Al fine di evitare un tracollo del mercato obbligazionario, la Boj potrebbe manterene per un periodo di tempo indefinito il suo bilancio a livelli “siderali”. La BOJ dovrebbe utilizzare denaro contante da titoli in scadenza in portafoglio per acquistare successivamente, per stabilizzare i rendimenti, nuovi bond governativi a lungo termine.

In realtà il motivo è ancora più sottile ed importante. Se la BoJ non si comportasse in questo modo, acquistando titoli di nuova emissione, che fine farebbero i rendimenti delle obbligazioni? Quale sarebbe il costo per la BoJ? Sarebbe ancora sostenibile? Ovviamente no. Già adesso, Kuroda acquista l’equivalente di circa il 70 per cento dei titoli di nuova emissione.
E allora GUAI a parlare di exit strategy.
E fateci caso, idem dicasi per la FED.

La verità quindi è semplicemente questa (e già lo abbiamo detto). Le banche centrali si sono in filate in una ragnatela da cui districarsi sarà molto difficile, si sono infilate in un vicolo cieco da cui uscirne (senza creare scenari destabilizzanti) sarà quanto mai complesso.
Eccovi uno dei famosi “rovesci della medaglia” che oggi il mercato non considera. Anche se poi ce ne sono anche tanti altri…

Intanto io vi posto i vari bilanci delle banche centrali. L’unica in controtendenza è quella Europea (BCE) ma per presto riacquisterà quota.
Per il resto, vale il ragionamento sopra esposto.

Bilanci banche Centrali

STAY TUNED!

Danilo DT

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

I need you! Sostienici!

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.com).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
La grande ragnatela, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Info su Danilo DT

La corsa è lunga e...alla fine è solo con te stesso (by Big Kahuna) Per sapere CHI SONO, clicca QUI !

Commenti (n° 2)Commenta

  1. PORTELLO scrive:

    questi numeri son pazzeschi:

    -$1,280,000,000,000 – Most people are really surprised when they hear this number. Right now, there is only 1.28 trillion dollars worth of U.S. currency floating around out there.

    -$17,555,165,805,212.27 – This is the size of the U.S. national debt. It has grown by more than 10 trillion dollars over the past ten years.

    -$59,398,590,000,000 – This is the total amount of debt (government, corporate, consumer, etc.) in the U.S. financial system. 40 years ago, this number was just a little bit above 2 trillion dollars.

    -$71,830,000,000,000 – This is the approximate size of the GDP of the entire world.

    -$100,000,000,000,000 – This is the total amount of government debt in the entire world. This amount has grown by $30 trillion just since mid-2007.

    -$223,300,000,000,000 – This is the approximate size of the total amount of debt in the entire world.

    -$236,637,271,000,000 – According to the U.S. government, this is the total exposure that the top 25 banks in the United States have to derivatives contracts. But those banks only have total assets of about 9.4 trillion dollars combined. In other words, the exposure of our largest banks to derivatives outweighs their total assets by a ratio of about 25 to 1.

    -$710,000,000,000,000 to $1,500,000,000,000,000 – The estimates of the total notional value of all global derivatives contracts generally fall within this range. At the high end of the range, the ratio of derivatives exposure to global GDP is about 21 to 1.

    una media di debito di circa 33.000 dollari per abitante della terra

    il futuro se ce ne sara’ uno…sara’ un mondo senza speculatori, senza fondi, senza societa’ di gestione, senza analisti, senza agenzie di rating…

    siamo veramente su una bomba…

  2. PORTELLO,

    Questi son ancor più belli. http://www.usdebtclock.org/#

Lascia un Commento