La BOE sarà la prima ad alzare i tassi, a seguire la FED e la BCE…

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

Confronto tra tassi OIS (Overnight) e rendimenti dei titoli ad 1 anno. Si scopre che le tre banche centrali iniziano a separare le loro storie di politica monetaria

Il mercato unidirezionale non poteva durare all’infinito. Uno scenario dove tutto andava nella stessa direzione, era veramente paradossale, Ed ecco che pian pianino il castello di ghiaccio si squaglia sotto il sole del progressivo ritorno alla coerenza e si presentano le prime novità.
Quella che vi illustro oggi è quella sul mercato valutario che va ad anticipare le future mosse di politica monetaria delle principali banche centrali.
Nella fattispecie ecco il confronto tra i tassi forward OIS (Overnight indexed swap) di GBP, EUR e USD.

Cosa notate? Dopo un lungo periodo dove le tre banche centrali andavano a braccetto, se non negli importi ma quantomeno delle tendenze, ecco che oggi ognuna va per conto suo. E notate bene, il grafico è coerente con quanto il mercato si sta aspettando. Quindi oggi la curva OIS Forward ci segnala un prossimo aumento dei tassi un Gran Bretagna, a seguire gli USA e per l’Eurozona… Beh, il grafico è chiaro. Addirittura NON è finita qui e, anzi, lo scenario di “Giapponesizzazione” non è da scartare.

Curva dei tassi a confronto: Eurozona, USA e Gran Bretagna

STAY TUNED!

Danilo DT

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

I need you! Sostienici!

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 7.0/10 (3 votes cast)
La BOE sarà la prima ad alzare i tassi, a seguire la FED e la BCE…, 7.0 out of 10 based on 3 ratings

Commenti (n° 17)Commenta

  1. buongiorno DT!

    i grafici che hai postato sono chiarissimi :). grazie.

    ma chi lo sa se la guerra che preme fra sciiti e sunniti non peserà sulle future decisioni delle banche centrali.

  2. john_ludd scrive:

    ci prendi x il culo DT ?

    nel titoli scrivi “La BOE sarà la prima ad alzare i tassi, a seguire la FED e la BCE”; usi il tempo futuro, ovvero ritieni la cosa certa al 100% altrimenti useresti il condizionale. Poi più avanti scrivi “E notate bene, il grafico è coerente con quanto il mercato si sta aspettando” quindi dato che PRIMA hai affermato una certezza ne consegue che è il mercato che determina al 100% il prossimo aumento dei tassi, quando e quanto vuole lui. Ma non è lo stesso mercato che vive nell’attesa di quanto decidono le banche centrali il che implica che lui (il mercato) non decide un cazzo ma vive nella salvifica attesa delle decisioni di qualcun’altro ? E tu non scrivi un giorno sì e l’altro pure “mai combattere le banche centrali”. Non hai l’impressione, magari la domenica pomeriggio dopo esserti staccato per qualche ora dal diluvio di cagate che viene diffuso a velocità supersonica, di essere un folle su una nave di folli che ha buttato il vocabolo “coerenza” insieme a quel che resta del raziocinio, nel bidone della spazzatura ?

  3. john_ludd@finanza,

    Ma secondo te io faccio tutto questo a gratis e prendo per i culo la gente?

    “La BOE sarà la prima ad alzare i tassi, a seguire la FED e la BCE” –> lo scrivo per chè lo penso e l’ho sempre pensato. già mi ricordo in passato di essermi beccato delle critiche da te su questa affermazione e oggi confermo il mio punto di vista.

    “E notate bene, il grafico è coerente con quanto il mercato si sta aspettando” –> perchè non è forse così’? Il mercato si sta aspettando questo scenario. O forse tu hai una lettura diversa? In tal caso dimmi perchè forse io sono veramente rincoglionito o forse non ho mai capito un ca…volo di economia e finanza

    (JL) –> Ma non è lo stesso mercato che vive nell’attesa di quanto decidono le banche centrali il che implica che lui (il mercato) non decide un cazzo ma vive nella salvifica attesa delle decisioni di qualcun’altro ? (DT) –> il mercato ha sempre ragione. Le banche centrali cercano di manipolarlo a seconda delle loro esigenz. Ed essendo di dimensioni notevoli, ci riescono, eccome. O forse sbaglio anceh stavolta? Quindi secondo te il mondo resterà sotto il controllo incondizionato dell’operato delle banche centrali, senza che, un giorno, certi disquilibri vengano a galla e possa esserci un “casino alluccinante”?
    Sbaglio o 1000 volte ho scritto che le banche centrali hanno creato un mercato unidirezionale…finchè dura?

    “mai combattere le banche centrali” –> VERO, è una follia combattere le banche centrali, bisogna assecondarle altrimenti questi trend rialzisti te lisaresti persi tutti. Quindi ragionamento di BREVE PERIODO. Ma tu la concezione di breve periodo, speculazione, carry trade non esiste. Noi viviamo in questo mondo, quello della carta, della fuffa e degli investimenti e quotidianamente lottiamo con clienti e gestori.

    (JL) Non hai l’impressione … di essere un folle su una nave di folli che ha buttato il vocabolo “coerenza” insieme a quel che resta del raziocinio, nel bidone della spazzatura ? –> (DT) Ti ringrazio per l’apprezzamento. Evidentemente non credo di essere a quel livello. Se così fosse realmente oggi stesso chiudo il blog e mi metto a vendere polizze assicurative come tutti i venditori che si sono mascherati da consulenti. Se poi a volte non sono all’altezza delle tue e vostre aspettative ti chiedo scusa. Non sono un luminare, non sono un genio, non sono un accademico, non sono un cazzo tanto per essere scurrile. Sono solo un povero deficiente che perde un sacco di ore al giorno dietro alla sua passione, ovvero cercare di dare una chiave di lettura a quanto sta accadendo. secondo il mio punto di vista che vuole essere indipendente e che forse, a volte, resta condizionato da qualche fattore esogeno. Ma credo sia natulare. Anche tu avolte non mi sembri così “libero” da report di terze parti, o sbaglio?

  4. pecunia@finanza,

    Non credo nel breve. Ma forse altri possono darti pareri ben più autorevoli

  5. john_ludd scrive:

    Danilo DT,

    DOPO che sarà saltata la bolla dell’illusione delle banche centrali non ci sarà NESSUN mercato. Finché riusciranno a mantenere una coltre di illusione si starà fermi o si andrà all’indietro ma adagio. Per mantenere il precario equilibrio retto dalla manipolazione della psicologia di massa un rialzo dei tassi dello 0 virgola poco è perfettamente compatibile; avrebbe lo stesso risultato al rialzo che il ribasso da 0 virgola qualcosa a un decimale in meno. Questo è ciò che il mondo sconta per rimanere in piedi, auguri a te e al tuo lavoro di indefesso osservatore nella direzione sbagliata, sei in compagnia di tanti illusi tutti morti prima di diventare vecchi:

  6. BEH, JHON a ognuno la sua idea.
    Anche io penso che i tassi non risaliranno se non in singoli paesi a causa di forti schock, ma non mi sembra il caso si cozzare con Dream che comunque fornisce una discreta informazione a livello finanziario.

  7. Potrebbe essere interessante quindi cominciare (per chi non lo ha già fatto) a comprare sterline/tds/bond in £, magari a medio termine ?

  8. john_ludd scrive:

    gnutim@finanza,

    il sistema finanziario è un SISTEMA CHIUSO, è chiaro cosa vuole dire chiuso ? vuole che non si più uscire se non uno per volta e in anticipo e trasformando gli asset finanziari in beni fungibili, per quanto deperibili. Lo si potrà fare solo finché i vari asset finanziari restano al 95% chiusi a chiave. Se cercano di uscire il prezzo dei beni fungibili esplode, scatta l’accaparramento e si deve ricorrere alla violenza. DT può essere più sveglio di tanti altri ma dato che non comprende questo, allora è fesso e seguirà il 95% illudendosi che trasformando un asset finanziario in un altro (sistema chiuso = in ogni istante ogni asset è posseduto da qualcuno). Eppure scrive ogni giorno che c’è troppo debito e che questi salgono molto più rapidamente dell’economia reale (quella che produce beni fungibili) … ma che è sto debito ? sono asset finanziari per qualcuno, anche i tuoi caro DT. Sistema chiuso, si sostiene solo se l’economia cresce e questa cresce solo se si producono più beni e questi richiedono più energia a prezzi compatibili di quella che c’è. Non è difficile, eppure pare che il cervello della gran parte degli ominidi sia incapace di afferrarlo. La selezione naturale funzionerà al meglio anche questa volta, stanne certo, la natura sbatte le ali per ultima e più forte di qualsiasi Icaro.

  9. john_ludd@finanza,

    L’analisi è condivisibile, ma come al solito è impossibile stimare i tempi, che a differenza dei modi possono essere imprevedibili. Quindi non utile ai fini di allocare i propri investimenti.
    @ D.T.: L’OVERNIGHT EURO non mi sembra segnali aumento, anzi, siamo indirizzati verso nuovi minimi assoluti. Perchè parli di giapponesizzazione?

  10. Ohi Ohi.
    Adoro la dialettica nel senso più buono ed etimologico del termine. Dt, motivato e determinato nel trend following perchè è ovviamente la passione e la ragione di sostentamento a giustificarlo. John fatalista, visionario e disilluso.

    DT pensiero: Mi ricorda quando da bambino giocavo a ‘ce l’hai!’. Tattica, corsa e pazienza.
    John pensiero: Mio figlio (rimango sempre basito!) ha coniato un nuovo modo di giocare esaustivo: l’altro giorno mi dice: “ce l’hai!, non gioco più! ho vinto!” in sequenza.
    Il gioco sembrerebbe lo stesso. ma non lo è. E’ filosofia.

  11. gilles27 scrive:

    Danilo DT,

    john_ludd@finanza,

    ….oggi non fa particolarmente caldo…. :idea: comunque offro una birra per stemperare gli animi!!

    …personalmente dico grazie a tutti e due.

  12. john_ludd scrive:

    gilles27@finanza,

    DT è una mia vittima perchè è intelligente non perchè è stupido come il troll. Quindi potrebbe muoversi dalla posizione da trader alla giornata senza snaturare il suo ruolo, ma non lo vuole fare. E non è vero che tanto è nel futuro e non possiamo prevedere i tempi etc… anzi è esattamente perché non possiamo prevedere i tempi e il sistema è marcio e instabile ed è un sistema CHIUSO che il tempo è poco. Eppure gli avvertimenti mica vengono da Ludd, chissenefrega di Ludd, telefona a Nicosia oppure ad Atene…

  13. john_ludd scrive:

    gilles27@finanza,

    qua abbiamo banche centrali che pasticciano su ogni mercato. La prossima crisi sai che faranno… venderanno titoli di stato allo scoperto per evitare che i rendimenti nominali non scendano sotto lo zero ! :mrgreen:

  14. gilles27 scrive:

    john_ludd@finanza,

    …io la penso come te. Mr Monti diceva “bisogna crescere per pagare i debiti”
    negli anni ’70-’80-’90 i politici dicevano “bisogna fare debito per crescere”
    …delle due l’una… o sbagliava Monti o sbagliavano i politici negli anni passati.
    In un mondo sommerso di debiti prima o poi qualche casino scoppia… IL PROBLEMA NON è SE, MA QUANDO!!! :(

  15. ottofranz scrive:

    Luminare ? mmmh … Genio? mmmhh … Accademico ? mmmhhh… SANTO !!! si..direi SANTO !!!

  16. Danilo DT,

    non li voglio i pareri più autorevoli … desidero quelli del “santo” !
    8)