JPMorgan Chase: taglio al rating e perdite che crescono

Scritto il alle 22:08 da Danilo DT

Le perdite salgono a 4 miliardi di Dollari USA. E iniziano a saltare le teste. Ma è finita qui? Oppure è sempre e solo la punta dell’Iceberg? Intanto Fitch taglia il rating.

Come temavamo i 2 miliardi non era la cifra esatta. Sommando più perdite generate nei vari giorni, ora la somma accumulata dovrebbe essere pari a 4 miliardi. Eccovi in un questa interessante infografica come si è generata la brillante perdita per JPMorgan Chase. Le operazioni di hedging deliberate da Bruno Iksil sarebbero legate a derivati su Cdx.Na.Ig un indice legato ai CDS. Un errore di calcolo come lasciano intendere le parole di James Dimon o puro azzardo, assoluta follia in nome dell’avidità? Probabilmente entrambi.

NEW YORK – Cadono le prime teste eccellenti a JP Morgan Chase per lo scandalo delle perdite sui derivati. E scotta sempre di più anche la poltrona dell’amministratore delegato e presidente Jamie Dimon, che rischia di vedere dimezzate le sue cariche. Le perdite si stanno ancora gonfiando e aumentano la pressione sui vertici dell’istituto: ai 2,3 miliardi già bruciati in poche settimane, venerdì si sono aggiunti altri 150 milioni. Ma il timore è che entro la fine del secondo trimestre le operazioni compiute in particolare su un indice legato al credito aziendale, attraverso credit default swap, possano generare passivi per un altro miliardo di dollari. E che nel corso dell’anno le ripercussioni di quelle medesime scommesse possano alzare il conto totale di un ulteriori miliardo. La somma, a quel punto, supererebbe i 4 miliardi.
Dimon ieri è comparso ieri anche davanti agli schermi televisivi nazionali, in un segno del terremoto politico oltre che finanziario che il gigantesco passo falso di ha messo in moto. JP Morgan era la banca, tra le grandi, ritenuta più in salute e sicura del paese, uscita a testa alta dalla crisi del 2008. E Dimon il nuovo re di Wall Street, in grado di criticare e condizionare le nuove riforme bancarie. Domenica, parlando al programma Meet The Press sulla rete Tv NBC, il top manager si è scusato per quello che ha definito un «errore terribile, madornale». (IS24O) 

Beh certo, un errore madornale causato dalla gestione folle di un’operazione che però non è stata “chiusa”. Quindi dobbiamo aspettarci dell’altro? In realtà, quello che preoccupa non è l’operazione singola, ma tutto quello che potrebbe nascondere. Infatti è ben nota la quantità di derivati smanettata da JPMorgan Chase. Per farla breve, ormai i volumi sono talmente enormi che hanno raggiunto livelli di ingestibilità. Quindi quanti buchi ci saranno ancora in JPMorgan Chase? E poi…quanti buchi similari ci saranno ancora nel sistema e in altre banche?

Impossibile rispondere con certezza a questa domanda. Intanto però Fitch, mentre che c’era, decide di tagliare il rating sulla banca. Bastasse quello per rimettere le cose a posto. In realtà occorrerebbe una normativa che globalmente deve essere condivisa da tutti. Un’utopia?

May – Fitch Ratings downgraded JPMorgan Chase & Co.’s (JPM) long-term Issuer Default Rating (IDR) to ‘A+’ from ‘AA-‘ and its short-term IDR to ‘F1’ from ‘F1+’; while all parent and subsidiary long-term ratings in the U.S. were placed on Rating Watch Negative (see release ‘Fitch Downgrades JPM’s LT and ST IDR to ‘A+/F1′ and Places LT IDR on Rating Watch Negative’ dated on May 11, 2012). The downgrade occurred as a result of the firm’s announcement last week that JPM had a $2 billion trading loss on its synthetic credit positions in its Chief Investment Office (CIO). The positions were intended to hedge the firm’s overall credit exposure, particularly during periods of credit stress. While the size of loss is manageable in Fitch’s view, the magnitude of the loss and ongoing nature of these positions, implies a lack of liquidity and raises questions regarding the firm’s risk appetite, risk management framework, practices and oversight; all key credit factors. Fitch believes the potential reputational risk and risk governance issues raised at JPM are no longer consistent with an ‘AA-‘ rating. (Reuters) 

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI | Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg Professional | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
JPMorgan Chase: taglio al rating e perdite che crescono, 10.0 out of 10 based on 4 ratings
Tags: ,   |
2 commenti Commenta
lampo
Scritto il 15 maggio 2012 at 01:22

Speriamo che, come diceva il compianto Benoit Mandelbrot, non sia un il semplice battito di ali di una farfalla… capace di generare un uragano.

In tal caso il problema non sarà fermare l’uragano… ma trovare la farfalla! Peccato che il tempo per bloccarle il movimento delle ali… sia terminato.

Sarà l’ora… come sono ispirato!
Buonanotte e non pensate alle farfalle… tanto l’uragano le spazzerà via comunque.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lukeof
Scritto il 15 maggio 2012 at 09:45

Beh, io ho pensato all’uragano e ho creato una piccola farfalla.
lukell.altervista.org/IlFuturononsivende.pdf

Non uccidetemi, e ditemi cosa ne pensate.

E’ scritto da me.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+