Cerca nel Blog

Intermarket Groove: il mercato chiede fatti concreti

Scritto il alle 09:46 da Danilo DT

Intermarket intraday: basta coi soliti rattoppi, ora occorre passare ai fatti!

Buongiorno a tutti e buona settimana.
Mi sarei aspettato un’apertura più tonica dei mercati oggi, a seguito del salasso della manovra finanziaria e del buon esito dei fantomatici stress test. Invece oggi imercati sono nuovamente negativi in Italia. E non solo in Italia.
Il quadro intermarket intraday non sorride, sono sempre più convinto che occorrono prese di posizione forti. Basta rattoppi, basta finanziamenti tappabuchi. Per salvare l’Euro e l’Unione Europea, c’è solo una soluzione. Si chiama UNIONE FISCALE, con un debito federale (sarebbe pari come Debito/Pil all’80%) e una nuova fase politico economica per l’Europa. Sto parlando di una vera Unione Europea. Paesi indipendenti ma sotto l’ombrello di Bruxelles.
O si arriva a quel punto o non si va da nessuna parte.
Parere personale, of course.

Intermarket Intraday

La griglia intermarket (con ben 12 grafici) che ho ideato ha un timeframe intraday con uno sviluppo di 5 giornate lavorative. Quindi un grafico intraday a 5 giorni. Come già detto, il grafico intermarket intraday ha come obiettivo il cercare di fotografare lo scenario di breve periodo dei mercati finanziari, analizzando cosa è successo nelle ultime giornate di borsa, alla ricerca delle divergenze intermarket intraday.
Partendo dall’alto a sinistra (quadrante 1), e poi proseguendo via via (fino al quadrante 12 in basso a destra) troverete:

1. Future mini SP 500
2. Shanghai Comp Index
3. Bank Index
4. Dax Future
5. VIX Volatility index
6. T Note Gov.
7. Dollar Index
8. Bund Future
9. Future WTI
10. Gold Future
11. CRB index
12. Future Copper (Rame)

Questa analisi diventa interessante quando si vanno a considerare le divergenze tra le varie asset class. Tali divergenze illustrano eventuali scenari di inversione. Quindi, badate bene, non è un tentativo di prevedere il futuro analizzando semplicemente il trend dei giorni precedenti (che è segnato in azzurro e che se mantenuto, significherà continuazione di tendenza) ma è un modo per cercare di anticipare eventuali cambiamenti di polarità dei mercati.

La prima area (1-2-3) EQUITY AREA . Malgrado il rimbalzo di Wall Street la debolezza continua ad essere presente. I mercati non si fidano e sono in lettera.

Seconda area (4-5-6) RISK AREA: Risk OFF che continua per la stringa più importante dell’intermarket intraday. Il VIX sempre in trend rialzista anche se è sceso a causa del recupero dell’equity USA, ma i T Norte ed i Bund nuovamente sulla breccia, come anche il dollaro USA. Safe haven (bene rifugio).

Terza area (7-8-9) COMMODITY AREA Le commodity invece reggono bene. L’oro continua alla grande il suo rally (risk off) ma anche il rame e il CRB tengono in trend.

ANALISI DIVERGENZE

Le due stringhe iniziali (equity e risk) combaciano bene, ma la terza suona come una stonatura. Ma attenzione, stonatura non è. E sapete perché? Perché sul mercato inizia a sentirsi puzza di inflazione… il che spiega la divergenza equity- commodity.

Ci aggiorniamo, sarà ancora una volta una settimana molto calda.

Buona giornata e buon trading a tutti!

STAY TUNED!

DT

Sostieni I&M!

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!


Vota su Wikio!
Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!) | Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS! |
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Lascia un commento
7voice

ADEWSSO TE LO DO IO IL FATTO CONCRETO !MEDITATE GENTE , è PREPARATEVI CON LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE !

Scritto il 18 luglio 2011 at 09:50
paktrade

7voice@finanza,

Magari fosse vero!!!

Per il resto io noto solo volumi mooooolto bassi, quasi impalpabili, su etc, etf, e obbligazioni, un po’ di più sulle azioni italiane… Strano… Ancora tutti a nanna? Tutti in ferie?

Scritto il 18 luglio 2011 at 10:11
paolo41

a mio modesto parere, si sta avvicinando il momento per entrare long sui bancari; basterebbe che da parte del governo arrivasse qualche segnale “positivo” in merito ai tagli alle remunerazioni dei politici, o qualche una tantum corposa sugli immobili e un’altra sui redditi più alti e il mercato risponderebbe “positivamente” in un baleno…..

Scritto il 18 luglio 2011 at 13:42
mattley

Che mercato ragazzi….mi son beccato due loss uno su eur/usd e l’altro su dax, per oggi ho chiuso, buon trading a tutti quelli che sono in grado di operare in queste condizioni :)

Scritto il 18 luglio 2011 at 17:43
Vincent Vega

e anche oggi Sigma X colpisce!

chissà che non se ne accorgano pure i nostri PM:
According to judicial sources, Rome prosecutors open investigation into anomalous movements on stock market on June 24, July 6, and July 11

leggevo che entro il 22 luglio gli USA sono obbligati ad aumentare il tetto del debito, si sa esattamente quando si riuniscono al congresso?

Scritto il 18 luglio 2011 at 18:06
angelo giulio

caro signor dream theater, avrei una domanda: non avrebbe più senso spostare l’oro nella zona risk area?

Scritto il 18 luglio 2011 at 20:20
mattacchiuz

Vincent Vega,

Vincent Vega: According to judicial sources, Rome prosecutors open investigation into anomalous movements on stock market on June 24, July 6, and July 11

vedi che non hanno capito una cosa fondamentale di questo mercato?
il problema non è indagare chi vende la cartaccia, il problema è indagare chi acquista per mandare in bolla la stessa cartaccia… asimmetrie che pagheremo CARO.

Scritto il 18 luglio 2011 at 20:23
paolo41

Resta il fatto che anche se siamo ancora nell’euro (personalmente continuo a ribadire che dovevamo uscirne tempo fa e che ogni giorno che passa sarà sempre peggio) , ci strozzano lo stesso e non possiamo svalutare la nostra moneta e favorire le nostre industrie in termini di competitività.
Guardiamo cosa fa la Cina (confronto un po’ azzardato con l’Italietta), cioè l’economia con il più alto tasso di crescita a livello mondiale: ufficialmente ha alzato i tassi per paura dell’inflazione, ma la valuta continua ad essere allineata al $ per difendere le esportazioni del proprio sistema industriale.
Il costo degli interessi sul debito dello stato italiano (o meglio di quello che è rimasto dello stato, perchè più di metà delle attività italiane ormai sono fuori dal controllo dello stato ufficiale e continueranno a fregarsene di manovre finanziarie tipo quelle appena enunciate) sta aumentando e non posssiamo svalutare come fu fatto da Amato; di eurobonds e/o unificazione fiscale non se ne parla, perchè Germania & C. vogliono violentarci fino all’estremo (le ultime voci dicono che, alla riunione di giovedì prossimo, si discuterà, finalmente, di una possibile ristrutturazione del debito greco).
Ritorna la domanda ovvia: ma chi ce lo fa fare a restare, imbelli, in una tribù di carnivori??????

Scritto il 18 luglio 2011 at 21:01
gremlin

Obama questa sera ha pensato positivo e:
1. sp550 recupera 10 punti dal minimo di giornata
2. eurodollaro annulla buona parte del ribasso
3. obbligazionari usa e bund cedono un pochino, ma il differenziale resta sempre a favore di bund

domani e mercoledì dovrebbero essere giornate noiose per il trader a meno che non si voglia cimentare col future btp e col fib, server permettendo…
giovedì parecchi dati usa e meeting strordinario dell’eurozona che dovrebbe decidere di non decidere subito, ancora presto per gettare i greci dalla rupe di sparta, intanto si godranno le delicatesse di bruxelles mangiando con raffinatezza nello stile della casta europea, nulla a che vedere con la mangiatoia della casta italiota

Scritto il 18 luglio 2011 at 23:02

angelo giulio@finanza,

Esatto ma per ragioni di spazio non ci stava e poi resta pur sempre una commodity. Però se noti la analizzo in modo diverso rispetto a WTI, CBR e rame. :-)

Scritto il 19 luglio 2011 at 01:06

mattley@finanza: Che mercato ragazzi….mi son beccato due loss uno su eur/usd e l’altro su dax, per oggi ho chiuso, buon trading a tutti quelli che sono in grado di operare in queste condizioni   

Purtroppo come detto in passato, questo mercato forse è meglio evitarlo… :roll:

Scritto il 19 luglio 2011 at 01:06
Finalmente una grande guida indipendente per i tuoi investimenti

InvestimentoMigliore LOGO

Clicca sul logo e scoprici!

Sostieni IntermarketAndMore

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

[email protected]

Seguimi su Libero Mobilesiti Check PageRank
Google+