IMPOSSIBLE IS NOTHING: aspettando la correzione che verrà. Se verrà.

Scritto il alle 09:05 da Danilo DT

A forza di dire che piove, qualcuno prima o poi ci prende. Il difficile è capire quanto pioverà, che cosa scatenerà il temporale e conseguentemente la sua intensità.
Ricevo stasera un’email dell’amico Gabriele. Una domanda all’apparenza banale ma…è la domanda che tutti si pongono. Ve la scrivo in originale.

Buongiorno Danilo ti disturbo perché desidero una tua opinione se gentilmente puoi darmela riguardo allo scoppio che avverrà dell’immensa bolla che si sta pompando giorno dopo giorno… secondo te quanto potrà essere profondo il ribasso di un indice come l’s&p 500 o come il nikkei? Ci tengo a sapere cosa ne pensa una persona autorevole nel campo finanziario quale sei tu anche per avere un minimo di idea di quello che può succedere…
Grazie Danilo sei forte… buon lavoro…

Quanto sarà profonda la correzione? Impossibile a dirlo, figuriamoci a distinguere le varie borse! Credo sia noto a tutti (ne ho parlato tantissimo su questo blog) come è strutturato il mercato, il mondo della finanza “di carta” e dove ci sta portando. E quindi è chiaro che fino a quando il sistema riuscirà nella sua “mission” il mercato continuerà per la sua strada.
Nel “Libro dei sogni” si mira ad una progressiva exit strategy delle banche centrali, una normalizzazione dei tassi di interesse ed una crescita economica che è più virtuosa della crescita del debito, con un tasso inflazione poco sopra il target del 2% (con punte massime del 3-3,5%)
Ma è altrettanto vero che basta un imprevisto per fare saltare tutti i buoni propositi. Rispetto a 10 anni fa, molte cose sono state migliorate anche se non tutte. Se 10 anni fa ci mettevamo in pista con macchine super potenti ma senza le adeguate protezioni, oggi le macchine sono ancora più potenti (Vedi post sui derivati) ma abbiamo fatto tesoro di alcune esperienze e abbiamo più protezioni. Il problema è che non possiamo sapete con certezza quale sarà l’elemento destabilizzante della prossima crisi finanziaria. Gli ingredienti potrebbero essere noti, ma le cause o gli eventi scatenanti sono oscuri. Come oscuri sono gli “effetti contagio” che ci ritroveremo, magari con contesti non previsti o tutto subito sottovalutati.
E allora, cosa possiamo monitorare per cercare di “anticipare” la prossima crisi finanziaria? Mettiamola così. Si possono fare migliaia di analisi predittive. Io tra le tante cose che monitoro, ce n’è una forse banale ma molto interessante e sempre efficace.

Ve la giro e vediamo se la capite.

Protagonista è la curva tassi USA 10yr-2yr. La prima analisi è la conigurazione dell’attuale curva dei tassi più quella degli ultimi tempi. E poi c’è il grafico del diffetenziale 10-2 con le bande di recessione. Avete capito dove si trova la mia scommessa?

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.3/10 (4 votes cast)
IMPOSSIBLE IS NOTHING: aspettando la correzione che verrà. Se verrà., 8.3 out of 10 based on 4 ratings
Tags:   |
6 commenti Commenta
alplet
Scritto il 20 settembre 2018 at 09:44

Un’altra cosa che vale per me è l’andamento dei prezzi dei bond High Yeld corporate americani.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 20 settembre 2018 at 09:47

al­plet@fi­nan­za,

Ovvio, altro indicatore anticipatore che al momento se ne sta tranquillo.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

alplet
Scritto il 20 settembre 2018 at 09:54

Da­ni­lo DT,

Soltanto una cosa: alla fine mi pare troppo facile vedere quando sta per arrivare la tempesta. Secondo me c’è sempre una componente imprevedibile ( o che io non vedo).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 20 settembre 2018 at 11:44

al­plet@fi­nan­za,

Dire che è facile non è verissimo. E l’elemento di disturbo spesso è quello scatenante della vera crisi, proprio perchè inatteso

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Eolo
Scritto il 21 settembre 2018 at 17:17

Questo può avere qualche interesse?
https://www.mcoscillator.com/learning_center/weekly_chart/gold_now_bound_to_the_yuan/

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 22 settembre 2018 at 11:54

salta l’ Unione Europea ???? impeachement di Trump ????? crisi finanziaria in Cina ???? con allargamento della crisi ai mercati emergenti ???? grossi eventi bellici ( Iran, Israele, altri paesi arabi )???? altro grosso attentato come quello delle due torri ???? un terribile terremoto nello Yellowstone Park ???? basta sbizzarrire la fantasia ….. ma la FORZA dell’attuale establishment finanziario ho l’impressione che sia in grado di ammortizzare qualsiasi evento !!!!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+