Il nuovo miracolo economico

Scritto il alle 08:05 da Danilo DT

Come poterlo definire se non il “nuovo miracolo economico” quello promesso da Obama?

Si, perché di vero e proprio miracolo si tratterà se riuscirà a renderlo reale. Mi sto riferendo ovviamente alla mega-operazione salva USA. Un melting pot di tagli alla spesa, di aumento di tasse…ai ricchi, un aumento della spesa all’innovazione, alla ricerca, ai trasporti. Un piano colossale da 3.700 miliardi di Dollari che ha come obiettivo principale, rimettere in carreggiata una nazione che rischia di deragliare sulle tematiche Debito pubblico/Pil e deficit/PIL.

Secondo i dati anticipati dalla Casa Bianca, prima della presentazione ufficiale, il deficit di bilancio degli Usa quest’anno toccherà il record di 1.600 miliardi di dollari, pari al 10,9% del Pil, in rialzo dalla precedente stima del governo di 1.400 miliardi. Nel 2012 il deficit scenderà a 1.100 miliardi e nel 2018 a 607 miliardi di dollari, pari al 3,2% del Pil. «Il dibattito – ha dichiarato un portavoce della Casa bianca – a Washington non è se tagliare o spendere. Entrambi siamo d’accordo che dovremmo tagliare. La questione è come tagliamo e cosa tagliamo». I repubblicani tuttavia hanno già presentato proposte molto più dure di quelle del presidente, finalizzate a tenere a bada il crescente debito Usa, che nei prossimi mesi dovrebbe toccare il suo attuale limite legale. (Source)

Certo, continua ad incuriosirmi però un fatto, che con queste manovre, il mio cruccio USA, ovvero il tasso di disoccupazione, non vede grossi margini di miglioramento. Sembra quasi che il 10% ufficiale non spaventi, oppure che il quasi 20% (19% per l’esattezza) di sottoccupazione non sia un problema. Parole parole parole e…ahimè…sperequazione economica che lievita, rischio di allargamento tra classi sociali: i ricchi sempre più ricchi, ed i poveri, sempre più poveri, e al classe media destinata a morire. Mi sta bene, caro Obama, che tu devi rendere conto a coloro che ti hanno votato, coloro che finanziano il tuo partito e i tuoi dipendenti, mi sta bene che devi rendere dei favori e aiutare amici ed amiche. E mi sta bene anche che la tua scarsa personalità faccia si che il tuo “entourage” ti sappia muovere e pilotare in modo meschino. Ma qui ci giochiamo il futuro di un popolo, e non solo di quello.

Vabbè. Le mie sono elucubrazioni. Vedremo se la grande sfida porterà qualcosa di buono. Io ne dubito fortemente.

E se gli USA lanciano la sfida, l’Italia che oggi è troppo impegnata a seguire le vicende di Ruby e di Sara Tommasi, a litigare su ridicole tematiche di poco conto, viene scossa per un attimo dalla notizia che il debito pubblico, per il 2010, è casualmente e nuovamente salito. Un ulteriore 4.3%…con la consolazione che su base mensile, migliora.

Sale del 4,3% in un anno il debito pubblico italiano che a fine 2010 si attesta a quota 1.843,2 miliardi di euro, contro i 1.763,9 miliardi di euro dell’anno precedente. È quanto emerge dal supplemento Finanza Pubblica al Bollettino statistico della Banca d’Italia. Il debito risulta comunque in lieve flessione rispetto al record di 1.868,6 miliardi toccato lo scorso novembre. (Source)

Ulteriore conferma che,nei prossimi anni, sarà proprio questa la tematica clou, il debito. Finalmente tutti se ne stanno rendendo conto. Ce n’è voluto di tempo per convincerli tutti, eh?

LINK FINANZIARI

Whats Next In Egypt? :: The Market Oracle :: Financial Markets Analysis & Forecasting Free Website Quale sarà il prossimo stato ad esplodere?

Wall Street’s Dead End – NYTimes.com Wall Street e le M&A. E’ la fine di un sogno?

Econbrowser: Progress report on QE2 Come sta andando il quantitative easing?

L’economia del Blogging e The Huffington Post – NYTimes.com

Cina, nel 2010 è diventata la seconda economia mondiale – Corriere della Sera Il grande sorpasso…

Bankitalia: debito 2010 cresciuto del 4,3% – Corriere della Sera Ha toccato quota 1.843,2 miliardi di euro contro i 1763,9 miliardi del 2009. Il debito pubblico lievita ancora…

China Reports Smaller-Than-Forecast Trade Surplus as Imports Increase 51% – Bloomberg Cina: surprlus commerciale inferiore alle attese

Bear Season in the SP 500 and Oil | JW Jones | Safehaven.com Petrolio e SPX divergenti. Ma per quanto?

Obama’s $3.7 Trillion Budget Sets Fight in Congress – Bloomberg La guerra di Obama contro il deficit. Si promettono grandi tagli…Mah…

Per essere sempre aggiornati coi LINK FINANZIARI preferiti da I&M CLICCA QUI!

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo su Wikio!

E CLICCA QUI per poter votare gli ultimi 3 post di I&M! DAI VISIBILITA’ ALL’INFORMAZIONE INDIPENDENTE!

STAY TUNED!

DT

Tutti I diritti riservati ©
Grafici e dati elaborati da Intermarket&more sulla database Bloomberg

NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M!
Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
Il nuovo miracolo economico, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
8 commenti Commenta
davix89
Scritto il 15 febbraio 2011 at 08:35

“Una consolazione della variazione positiva rispetto al debito di novembre” che non è una consolazione… infatti è un andamento questo che si è ripetuto anche lo scorso dicembre (2009). Un effetto stagionale insomma… :(

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 15 febbraio 2011 at 09:48

@ Davix89:
risposta esatta…

Intanto, piccola nota di colore… che mi ha fatto da una parte piacere ma dall’altra anche sorridere…
Oggi un amico, che lavora in una importante banca italiana, mi ha girato un report prodotto dal loro ufficio studi… E incredibbile…. Mi ricorda tanto, ma tanto, ma proprio tanto il post sull’analisi intermarket…
Il post in oggetto è il seguente:
http://intermarketandmore.finanza.com/intermarket-transizione-da-area-4-a-5-23638.html
e la banca… non ve la dico perchè ho promesso a questo lettore che non lo avrei svelato.
Vediamo se c’è qualche lettore che ha in mano questo report, prodotto da una banca del Nord Italia, e se vuole confermare la cosa…
Vabbè, significherà che le SIM sono in crisi anche loro… :mrgreen:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 15 febbraio 2011 at 10:02

Dream Theater,

si è la federal reserve di aosta

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

s66
Scritto il 15 febbraio 2011 at 10:18

personalmente con i report delle banche mi ci pulisco di deratano !ma la vogliamo finire di dare spazio a certe cialtronate !dopo quello che hanno triturato negli anni ?STATE ANCORA A DARE CREDITO A SCRITTURE COLLUSE ! se invece dream mi dice che il suo report ? LA COSA è DI ALTRA ANGOLAZIONE.orvuar’

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 15 febbraio 2011 at 10:45

@ bergasim:
vabbè….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

hironibiki
Scritto il 15 febbraio 2011 at 10:49

bergasim,

O la BCE di Val Trompia :mrgreen:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

andrea.mensa
Scritto il 15 febbraio 2011 at 11:40

obama saprà l’italiano ? deve aver letto un mio post di circa due mesi fa sulla possibile soluzione per uscire dalla crisi…. il problema sta solo nel vedere se glielo lasceranno fare…. soprattutto tassare i ricchi… orrore !!! ma non ha appena rinnovato gli sgravi di bush ? che fà prima li scrava poi aumenta ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

andrea.mensa
Scritto il 15 febbraio 2011 at 11:41

ps… secondo me ha imparato da Berlusconi. tanti annunci, tanto fumo e poco arrosto… tanto gli annunci costan poco.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+