Il mondo sta morendo, e noi con lui

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

Carissimi amici.

Natale come tutti gli anni, puntuale, sta per arrivare. Un Natale che considero amaro, vista la situazione economica in Italia, in Europa e nel Mondo.
Un Natale che per molte famiglie sarà di austerità come mai lo è stato, un Natale che purtroppo non è ricco di grandi speranze per il futuro.
Ma non dimentichiamoci mai che la colpa di tutto questo è solo nostra, dell’uomo, del suo egoismo, del suo egocentrismo.

Vi propongo un video. Una piccola missione per il sottoscritto.

Staccate la TV, spegnete la luce, attaccate l’audio, liberate la mente, cliccate prima su [  ] per espanderlo a schermo intero e poi schiacciate su Play  >.

E meditate.

Ovvio, questo video non ha a che fare direttamente col mondo della finanza. Ma cosa importa? Vero, non si fa riferimento alle speculazioni, al Dio Denaro, alle banche, ma indirettamente è tutto collegato.
Ricorderete il mio post sulle correlazioni diaboliche e sul ciclo naturale delle cose, che l’uomo ha modificato e rimodellato senza però pensare a cosa sarebbe poi potuto accadere? Bene, questo video può essere anche una metafora per il mondo dell’economia e della finanza.

Perché anche in economia ed in finanza, con la sfrontatezza delle banche centrali e dei governi, si sta modificando il ciclo naturale delle cose. E non si sa dove si andrà a finire. E di certo, non potrà che finire male.

Non vi rubo altro tempo, anzi no, vi rubo 5 minuti scarsi per vedere il video (con traduzione in italiano), ma sono certo che alla fine, forse, sarete delle persone più consapevoli, perché questa, signori, è l’ineluttabile verità.

E se hai un po’ di rispetto verso il tuo prossimo, condividilo, rendendo il mondo che ti circonda più consapevole.

Immagine anteprima YouTube

STAY TUNED!

Danilo DT

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui, contattami via email.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

I need you! Sostienici!

Buttate un occhio al nuovo network di Meteo Economy: tutto quello che gli altri non dicono

§ Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news dal web §


VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 7.4/10 (7 votes cast)
Il mondo sta morendo, e noi con lui, 7.4 out of 10 based on 7 ratings
  1. REMEMBER: al mondo c’è chi sta peggio di noi
  2. Competitività economica: l’Italia sta morendo
  3. Grecia sta a UE come Italia sta a mondo
  4. L’Economia REALE in Italia sta morendo
  5. Bernanke frena, e con lui il $

Info su Danilo DT

La corsa è lunga e...alla fine è solo con te stesso (by Big Kahuna) Per sapere CHI SONO, clicca QUI !

Commenti (n° 4)Commenta

  1. liberalia scrive:

    Bellissimo video, bellissimo (e tristissimo allo stesso tempo) messaggio, va fatto girare il più possibile, nonostante i disastri ormai irreversibili…
    Peccato che chi detiene il ”vero potere” non lo guarderà, o resterà insensibile…

  2. Si chiama post-capitalismo e massimizzazione del profitto monopolistico.
    Il capitalismoo ha avuto anche i suoi notevoli vantaggi ma da quando con gli attuali processi di concentazione del capitale in un pugno di oligopoli si è persa in toto la possibilità di mediazione politica e sociale democratica, si andrà sempre peggio.
    Se non ve ne siete ancora accorti e se non siete qualcuno di quelli che il potere economico-finanziario reale lo hanno, anche se investite in finanza o siete piccoli o medi imprenditori, dal gioco del capitalismo vero, siete ormai fuori.
    Chi lo controlla sono altri e il gioco è truccato.
    Comunque non perdete mai la fiducia negli uomini e siate positivi.
    Vedete anche di salvaguardare in tutti i modi le vostre risorse individuali dall’esproprio dell’eurotruffa e globale, serviranno per rimettere in piedi la baracca italiana.
    Non pensate al male e godetevi un po’ di pace e serenità coi vostri affetti, non è fuggire, è una necessità.
    L’idea di staccare la spina all’aggeggio per la telepropaganda è ottima.

  3. idleproc@finanza,

    Si chiama post-capitalismo e massimizzazione del profitto monopolistico.—- Io un nome l’ho coniato: MULTINAZIONALISMO ( regime totalitario nascosto dietro la globalizzazione ). Ciao.

  4. bigbubble scrive:

    Grande Dream, bellissimo messaggio.
    Quest’anno più che mai ho contato le lacrime degli amici che hanno perso il lavoro in Italia con TFR invisibili e mensilità mai versate, ho ascoltato le testimonianze di padri costretti all’inverosimile per celare ai figli la situazione di estrema povertà in cui vivono, ho visto le aziende in cui ero cresciuto chiudere i cancelli per crediti insoluti e mandare a casa orde di dipendenti. Studiando in Nord America odo costantemente le urla di dolore di chi si sta rendendo conto che la dream factory americana (nonostante faccia di tutto per nascondere la verità) sta repentinamente arrestando la sua produzione e per vedere il baratro da lì basta tirare le tendine della propria stanzetta.
    Non occorre aggiungere altro, in questo blog vengono quotidianamente analizzate nel dettaglio tematiche come queste e la situazione, ormai, è tristemente nota a tutti.
    Nonostante tutto però io sono e rimango positivo, la crisi è maturata tanto da raggiungere la soglia di un risveglio di massa, la ragnatela dei giochi di potere che ha portato alle disuguaglianze odierne è giorno dopo giorno sempre più alla luce grazie ad un rinato interesse per le tematiche sociali ed a strumenti come questo blog di informazione libera e indipendente.
    Di fronte agli enormi problemi che la crisi sta generando l’impulso dell’evoluzione non è piccolo, e se il fenomeno riguarda tutti il tessuto sociale potrebbe trovarsi in una fase evolutiva molto interessante, passando dalla competizione ostile (fomentata dalle tecniche “dividi et impera” promosse dai nostri amati politici) ad una modalità più matura di collaborazione.
    Con questo messaggio di speranza per il nostro avvenire allego il link per un altro video, sempre di 3-4 minuti che mi auguro possano essere ben spesi.
    Un abbraccio a tutti e buone feste

    Hinder Light

    http://www.youtube.com/watch?v=1-u9QSgnDjQ